Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

lunedì 30 luglio 2007

domenica 29 luglio 2007

Chiara Sammaritani in raduno

Chiara Sammaritani è stata convocata al raduno nazionale di Lignano dove tutti i migliori atleti della categoria allievi, si incontreranno.
Il tecnico di riferimento per la velocità sarà GiorgioRipamonti, tecnico molto bravo che la nostra allieva conosce bene, visto che già l'ha seguita a Abbadia San Salvatore.
In ottime mani quindi, pronta a rigenerarsi e a prendersi belle soddisfazioni.
La partenza è fissata per martedì e il rientro a fine settimana.

Samia Soltane 11^ ai Campionati Italiani

Bellissima atmosfera, allo Stadio Euganeo di Padova, per i Campionati Italiani Individuali Assoluti.
Caldo e umidità insopportabili. Anch'io, che non riesco a sudare nemmeno in sauna, grondo acqua nell'immobilità più totale.
Lo stadio è bellissimo, anche se molti lamentano che il nuovo strato di abbellimento della pista, ne abbia peggiorato la qualità.
Sono stata definitivamente conquistata da Andrew Howe che ha corso i 200 metri veramente bene, il professor Vittori alle mie spalle ne recita la classe.
Veniamo a noi.
Arrivo alle 4 allo Stadio, abituate in Valle abbiamo capito , da subito, la fortuna che abbiamo a vivere nella nostra Regione.
Samia cerca il posto più "fresco", si sdraia quindi nel corridoio delle tribune. Si susseguono intanto le finali di bellissime gare : 200, 400, 800, 5000, 400hs, triplo m, lungo f, peso f, alto m, disco m, asta f, giavellotto m, marcia f, 3000 siepi m.
Ormai tocca proprio a lei, si scalda coscienziosamente e si presenta al via. Si sente bene e la speranza è quella di ritoccare il suo fresco primato personale, che è anche la miglior prestazione Italiana Master 40. Samia non sfigura di certo vicino alle più giovani concorrenti, corre bene, è molto migliorata sul passaggio delle barriere, ha ancora difficoltà nel superamento della riviera, come molte delle concorrenti in gara.
Fino ai 2000 metri è nettamente sotto la miglior prestazione italiana di categoria, viaggia in settima posizione, sta bene, le gambe girano facili e il ritmo è quello giusto, non è eccessivo per lei, è semplicemente quello che nell'ultima parte della preparazione si permetteva di sostenere con regolarità. Negli ultimi due giri il caldo e l'umido le tolgono in parte la lucidità, e il record le scappa di mano. Per un momento, dopo l'arrivo, non si capacita ed è quasi dispiaciuta della sua prova, un secondo sopra il suo record in undicesima posizione.
Risultati alla mano le dimostro quanto sia stata brava e non mi abbia deluso.
Punto 1° si è presentata col 15° tempo ed è arrivata 11^
Punto 2° in 2 si sono ritirate, in 10 hanno peggiorato il tempo di accredito addirittura fino a 30".
La nostra donna bionica deve capire di aver fatto una bella prova e che i record in quelle condizioni climatiche difficilmente possono arrivare.
Brava Samia sei stata, come sempre, all'altezza della situazione, i valdostani sono orgogliosi di te; eri l'unica loro rappresentante e non li hai traditi, tutto il possibile e di più, l'hai fatto.
Sono ormai le dieci di sera e decidiamo di goderci le staffette 4x400. Belle, ne vale la pena. Alle undici partenza da Padova per Aosta e arrivo a Nus alle tre. L'eccitazione delle gare ci tiene sveglie. Una splendida giornata ricca di emozioni : Sciandra, Pistone, Chiara Rosa, Meucci, Rigaudo, Howe, etc.
La sorpresa più bella? Dal Molin medaglia d'argento nei 11o ostacoli (col 23° accredito!) Bravo Enrico Talpo, ancora una volta hai colpito il centro del bersaglio, sei il numero UNO

giovedì 26 luglio 2007

Detraibilità delle spese sportive per i figli (under 18)

Avviso a tutti i genitori:
con provvedimento inserito nell'ultima finanziaria, si prevede la detraibilità del 19% della spesa, fino a un tetto massimo di Euro 210,00 di iscrizione a palestre, piscine, strutture ed impianti sportivi per la pratica sportiva dilettantistica.
Norma decisa per favorire la pratica sportiva giovanile.
Conservate quindi le ricevute di spesa effettuate per quest'anno di imposta (2007), per poterne, così, fruire il prossimo anno nella compilazione del Modello 730 o Unico (2008 per il 2007).Vale unicamente per i figli in età compresa tra i 5 e i 18 anni.

Jacopo Spanò a Livorno

Jacopo Spanò nel Meeting di Livorno ha ottenuto due quarte posizioni.
Nel salto in lungo 4,36 e nei metri 600 1'44"98.
Al primo anno della categoria ragazzi spazia, come si dovrebbe sempre fare, con molta abilità, dalle corse veloci alle corse lunghe, dai salti ai lanci e riesce sempre a dire la sua.
Bravo Jacopo!

Raduno a Mondovì dal 26 Agosto al 31

I migliori atleti di casa nostra affiancheranno quelli del piemonte nel raduno congiunto di Mondovì.
Bravi tecnici saranno a loro disposizione, pronti ad offrire nuovi stimoli tanto utili.
Saranno della compagnia,

ostacoli:
Fabiana Deligios
Luca Ferrario

velocità:
Chiara Sammaritani
Fabrizio Ferraro

lanci:
Francesca Pera
Stefano Demichelis

Li accompagnerà il nostro bravo, tecnico-atleta, JeanPaul Chadel.

Samia Soltane sabato agli italiani assoluti

Samia Soltane è in partenza per i campionati assoluti su pista di Padova. Sabato 28 nel rinnovato stadio euganeo, alle 19.50 scenderà in campo per una bellissima sfida sui 3000 siepi.
Samia è una straordinaria atleta, combattiva e in ogni gara da tutto quello che può e anche di più. Si presenta col 15° tempo di accredito, ma lo dichiaro sin da ora, metterà l'anima per superarsi.
Condizioni ambientali permettendo, il suo tempo, che è anche la miglior prestazione Italiana Master Femminile 40 sarà fortemente a rischio. Forza Samia! Sei l'unica Valdostana in campo e tutti fisicamente o idealmente saremo con te.

Bronzo della staffetta 4x100 a Rovellasca

Ieri sera, mercoledì 25, a Rovellasca alle 23.00 i nostri bravi ragazzi, hanno corso una bella staffetta 4x100. Lo scopo era quello di recuperare qualche punticino per il campionato di società.
E' toccata loro la prima corsia.
In prima frazione Youssef El Basraoui, che parte bene e "ingoia" letteralmente l'atleta in seconda, al cambio con Andrea Chabod il vantaggio viene perso. Andrea ingrana però la marcia giusta e si distende leggero, recuperando di nuovo il vantaggio.
Molto buono il cambio con Marco Brunori, che con una bellissima curva recupera un altro atleta.
All'ultimo cambio un attento e affidabile Luca Ferrario è preciso, non sbaglia niente, parte molto bene e la sua corsa è fluida, efficace e generosa, recupera un altro concorrente ed è terzo al traguardo in 46"16.
Altro che "punticini", 710 sono i punti pesanti da aggiungere al bottino del campionato di società assoluto. Il risultato è ancora più prestigioso perchè ottenuto da quattro atleti al primo anno della categoria juniores.
Le condizioni climatiche si potevano definire ideali, niente vento, caldo sopportabilissimo, umido ma non troppo, di questi tempi una gran fortuna!
Vista l'attesa di 4 ore, Andrea, Marco e Youssef si sono divertiti a sfidarsi nel salto in lungo con la supervisione di Luca.
Youssef, come da pronostico, ha vinto la sfida con 5,82 su Marco 5,12 e Andrea 4,78. In verità il vero obiettivo di Andrea era di non fare meno dell'amica del cuore Chiara. Con la zampata d'orgoglio e tante risate, all'ultimo salto salva l'onore...

mercoledì 25 luglio 2007

Luca Ferrario a Reggio Emilia

Luca Ferrario martedì 24 sera, ha corso nel meeting di ReggioEmilia .
110hs in 15"29, non male, anche se il suo carattere gli impedisce di accontentarsi e ad ogni gara vorrebbe fare il primato personale.
Buona premessa questa, ci vediamo domani a Rovellasca per la staffetta.

martedì 24 luglio 2007

Sì ai raduni

L'Atletica Sandro Calvesi è la società più numerosa che ha partecipato al raduno nazionale 2007 di Abbadia San Salvatore (Siena) organizzata dall'ASSITAL (associazione italiana tecnici AL).
Non potevamo mancare all'appuntamento annuale con il mitico gruppo, ottimi tecnici, posto delizioso, cucina di primissima qualità ed aggiornamento tecnico da non perdere.
La fascia di Capitano del gruppo è andata alla dolce e brava Samia Soltane che riusciva a destreggiarsi tra gli impegni di mamma, di moglie e di atleta, davvero con maestria, con l'indispensabile aiuto del marito- allenatore Fabio Grange. Samy, il più grande dei suoi figli, si è da subito ben inserito nel gruppo e con molta serietà ha affrontato gli allenamenti con i suoi nuovi amici. Nel pullmino guidato da Grange avevano preso posto Samia, Samy, Wallis, Bianca Bragalenti, Nicole Cerise, Beatrice Sammaritani, Matteo Restano e Luca Sanseverino, in quello guidato da me Chiara Sammaritani, Marta Castori, Marco Brunori, Andrea Chabod, Remy Viale, Matteo Bonetto, Youssef El Basraoui e Fabio Gradi. Luca Ferrario e Greta Spanò ci hanno anticipati accompagnati dai genitori. Patrick ci raggiunge da Rieti.
Arrivo alle 17 del lunedì, solo il tempo di cambiarsi e via tutti al campo. La speranza era di stancarli quanto bastava per riuscire a passare una notte tranquilla. Illusione, l'eccitazione era tanta e fino alle due, risate e chiacchiere ci hanno tenuto compagnia.
Il giorno appresso sono state impartite le regole del caso, orari dei pasti, degli allenamenti e del coprifuoco, da rispettare rigorosamente, in caso contrario rientro anticipato garantito.
Non è stato uno scherzo, nessuno ha badato al valore degli atleti e tre di loro (tra i più titolati) il mercoledì sono stati invitati a tornare a Roma. Il filmato della sfida Olimpica, del salto in lungo, tra Powell e Lewis li aveva esaltati al punto da farli trasformare la camera in una pedana di salto in lungo con zona di caduta sui materassi con pochissima approvazione del gestore...
Allenamenti, scherzi e tanta allegria hanno contraddistinto tutto il raduno. Giovedì mattina Luca Ferrario ha abbandonato il gruppo per portarsi a Nembro dove i 110hs da 106 lo aspettavano. 15"26 il tempo realizzato, tempo che non lo soddisfa completamente, ma che lo pone al primo posto della categoria juniores.
Mercoledì sera torta a sorpresa per il compleanno di Matteo Restano che compie 12 anni.
L'arrivo del Prof. Vittori giovedi mattina rende l'aria più elettrica, non ha avuto un attimo di crollo, ha sempre tenuto la scena imperiosamente. Ha dato consigli a tutti e non si è mai risparmiato, è passato dalla pratica in campo alla teoria nel salone municipale, per i giovani atleti è stata una grande emozione.
Per Chiara Sammaritani piccolo fastidio alla caviglia.
Sabato pomeriggio le gare di fine raduno, organizzate dai giudici e cronometristi toscani sotto l'attenta regia del fiduciario tecnico regionale Roberto Mazzantini. Tutti in campo per i 200hs con risentimento muscolare al bicipite femorale per Patrick sul primo ostacolo.
28"7 per Marco Brunori e 30"2 per Matteo Bonetto, anche il piccolo Matteo Restano (1995) gareggia con gli ostacoli per lui alti, e taglia il traguardo, soddisfatto, in 42"5.
Greta Spanò acciaccata dopo 10 metri, non molla e finisce in un buon 11"4 sugli 80m.Nella stessa gara Luca Sanseverino primato personale con 3,40.
I 1000 metri cadette vedono al traguardo Marta Castori (3'32"9) davanti a Nicole Cerise (3'37"8) e a Bianca Bragalenti (3'57"1). Nei 1000 cadetti Remy Viale è primo in 3'20"5. Tra gli allievi si impone Fabio Gradi (2'50"2) e tra gli esordienti Samy Grange in 3'43"2.
Nel disco Chiara Sammaritani 15,57 ed io 16,57, tra le cadette Beatrice Sammaritani (14,69) davanti a Greta Spanò (10,11) e Marta Castori solo nulli. Nel salto in lungo Youssef davanti con 6,05, segue Matteo Bonetto 5,16, tra gli esordienti Luca Sanseverino 3,40 e Samy Grange 3,18. Nei 150m. Andrea Chabod 17"8 , stesso tempo per Youssef El Basraoui. Col disco da 2 kg Marco Brunori 29,18, Youssef 21,56, Fabio Grange 21,40, Patrick Ottoz 17,96 e Bonetto Matteo tre nulli, tra i cadetti Remy Viale 18,11, Matteo Restano 13,42.
Fine delle gare alle 19.40, alle 20.00 buonissima grigliata in nostro onore nel giardino dell'albergo e concessi 30' minuti di più, prima di andare a dormire, per fare festa.
Domenica mattina un paio di ore per i saluti e il rientro. Il pullmino di Fabio con gita culturale a Siena e il mio direzione Saronno per le ultime gare di Luglio. 3.80 nell'asta per Brunori, nei 200 per Chabod 24"59 e per Youssef 24"60, Chiara Sammaritani 4,65 nel lungo e 7,81 di peso.
E' stato bello! I ragazzi stanno già accordandosi per il 2008...
Grazie a Vittori, Giorgio, Sergio, Patrick, Mauro, Gioachino, Grazia, Adolfo, Fabio, Antonietta,Camillo, Virginio e tutti preziosi, spero di ritrovarvi anche l'anno prossimo.

sabato 14 luglio 2007

Aggiornamento Maratona Langhe-Roero

Oggi si è conclusa la terza tappa di 10 km e mezzo con partenza da Barbaresco e arrivo a Neive.
Monica Pirovano ha concluso la sua fatica in 56'. Forza Monica!

Monica alla Maratona a tappe

La nostra Monica Pirovano è impegnata nella Maratona a tappe nelle Langhe e nel Roero.
325 sono i partecipanti, ieri la prima tappa di 12 km. Dopo aver superato le colline e una salitona, arrivo a Brà col tempo di 1 ora e 8 minuti.
Oggi, venerdì, seconda tappa di 13 km e mezzo, attraversando una bellissima verde vallata, arrivo a Murazzano in 1ora e 12 minuti.

venerdì 13 luglio 2007

Tecnici e atleti in raduno ad Abbadia San Salvatore

Un bel gruppo di atleti e tecnici partirà lunedì mattina, alla volta di Abbadia San Salvatore, per un raduno indirizzato, questa volta, ai salti e alla velocità. Allenatori della Nazionale saranno a disposizione per allenamenti, consigli e programmazione.
Il raduno è, come sempre, organizzato dall' ASSITAL (associazione sportiva italiana tecnici di atletica leggera).
Atleti e tecnici di tutta Italia vi partecipano e il raduno finirà con una gara organizzata dal Comitato Provinciale alla quale parteciperanno tutti gli atleti.
Quest'anno è assicurata la presenza del Grande Professor Carlo Vittori, che non ha eguali nella metodologia di allenamento e nella tecnica di corsa.
Elenco dei nostri partecipanti:

Atleti:
Matteo Bonetto, Bianca Bragalenti, Marco Brunori, Nicole Cerise, Andrea Chabod, Ambra Corolla, Yussef El Basraoui, Luca Ferrario, Samy Grange, Oualisse, Matteo Restano, Beatrice Sammaritani, Chiara Sammaritani, Luca Sanseverino, Samia Soltane, Greta Spanò, Remy Viale.

Tecnici: Lyana Calvesi, Fabio Grange, Sergio Liani, Laurent e Patrick Ottoz

Marco Brunori lancia lungo giovedì a Torino

Marco Brunori lancia lontano il giavellotto, 41m e 44cm sulla pista del Primo Nebiolo di Torino.
Gareggia anche nel salto con l'asta, ma non viene il risultato che ormai dai salti di prova e di allenamento meriterebbe, si ferma a 3.70 ,dopo aver passato i 3.80 e aver tentato di eguagliare il primato personale di 3.90.
Youssef El Basraoui corre i 400m in 54"45 e lancia il giavellotto a 38,81. Stefano Demichelis, lancia prima il disco a 30m e poi il giavellotto a 31.
In gara anche la brava Francesca Pera che nella gara del peso colpisce esattamente la fettuccia dei 10 metri.
Per il regolamento del comitato Piemontese i lanci a disposizione per gli atleti provenienti da altre regioni sono limitati a tre, regolamento discutibile in quanto la riunione è considerata valida come recupero dei campionati di società e il numero di partecipanti è davvero modesto.
Sicuramente il numero delle prove ha condizionato il risultato dei nostri giovani juniores che pensavano di avere a disposizione i tre lanci di finale.

Dalle vacanze gare per i fratelli Spanò

Jacopo Spanò, primo anno categoria ragazzi, in vacanza con la famiglia in Liguria, non perde l'occasione di partecipare a una riunione giovanile nello stadio comunale di Follo (La Spezia) e si cimenta, come al solito alla grande, in un Triathlon.
Ne risulta vincitore con questi risultati:
Salto in alto: 1,35
Getto del peso 8,12
1000m 3'25
La sorella Greta, al primo anno categoria cadette, gareggia negli 80m e sigla il primato personale in 11" netti, giungendo 3^ nella sua batteria.

Primato personale per Marco Vitalini nei 1500

Primato personale nei 1500m Marco Vitalini che si inserisce nelle graduatorie valdostane 2007 al primo posto. Alla seconda gara della sua vita su questa distanza, un ottimo 4'10"38, ottenuto al Nebiolo di Torino durante i regionali open piemontesi.
Giornata molto calda, un pò ventilata, buona la partecipazione, che ha aiutato la sua bella galoppata.
In netta ripresa questo ragazzo che ha recuperato gli stimoli giusti per spaziare da gare veloci come i 1500 fino a gare lunghe di 5000 e 10000, con risultati di tutto rispetto. Solo quest'anno
ha "scoperto" le corse in pista, consigliato da Fabio Grange, che lo segue, e dai numerosi compagni di allenamento che lo ritenevano sprecato se impegnato solo nelle corse su strada.

Samia Soltane 1500m da sogno

Nel bellissimo stadio Primo Nebiolo, al parco Ruffini di Torino, Samia Soltane nei Campionati regionali piemontesi open, ha corso i 1500m in 4'39"83, un risultato che porta ben 849 punti validi per il Campionato di Società assoluto.
Samia accompagnata dal marito (e ottimo allenatore) Fabio Grange, ha impostato la sua tattica nel migliore dei modi. Partita "coperta", è restata per 1100 metri in terza posizione in una gara molto tirata, e negli ultimi 400m, con un cambio di velocità che conferma la buona qualità della sua preparazione, ha dapprima superato la seconda atleta ai 300, per avvicinare e superare la prima ai 200, finendo in solitaria con ben venti metri di vantaggio.
Samia non si aspettava certo un tempo così buono, sperava in un 4'50, e quando il marito glielo ha comunicato non è riuscita a trattenere la gioia.
Al raduno di Abbadia ci sarà anche lei con la sua famiglia, dove preparerà i 3000 siepi per i campionati Italiani assoluti di Padova del 27/28 Luglio.

Luca Ferrario polverizza il primato personale

Giovedì sera a Rovellasca, Luca Ferrario classe '89, al primo anno juniores, ottiene un eccellente 14"92 sui 110m ad ostacoli da 1,06. Luca ha margini di miglioramento notevoli e ad ogni gara riesce a limare il proprio personale.
Proprio domenica scorsa, al Meeting Sandro Calvesi, era riuscito sugli ostacoli da 1 metro a fare 14"90 e a quattro giorni di distanza addirittura 14"92 sugli ostacoli più alti.
Luca è un'atleta serio, determinato e simpatico, merita davvero successo.
La gara di Rovellasca era utile anche come recupero per il campionato di società e il risultato di Luca ha portato ben 900 punti!

giovedì 12 luglio 2007

Meeting Sandro Calvesi 2007 in pillole

lo staff delle premiazioni (Vallettopoli...)

Marco Brunori: lancio...

...e premiazione!

Stefano Demichelis

Jussef in corsa...

...e con Ayub

Lyana premia, premia, premia...

Luca ferrario al nono ostacolo

...e al decimo, lanciato verso il personale (14"90)

Iacopo Spanò domina i 600m

Fabiana: personale (15"45)...

premiazione...

...e intervista Rai

che ci sarà da ridere...

Beatrice soddisfatta...

senza di loro, ce l'avremmo fatta?

i 110hs dal 1964 ad oggi

come sopra, in versione estesa

step...

& jump!

però speravo di più, dannazione...

Giulia, un'amica di Aosta

in azione

valeva proprio la pena di essere premiati...

non è mancato filo-ars per fantasia e beneficenza

giudici e staff (i superstiti...)

mercoledì 11 luglio 2007

AVVISO PER I PODISTI DELLE CORSE SU STRADA

Si avvisano gli atleti tesserati Fidal, che è loro PROIBITO di partecipare a gare non autorizzate dalla Fidal stessa. Le sanzioni possono essere di pesanti multe e anche di squalifica. Chiedo quindi di assicurarsi che la manifestazione sia approvata dal Comitato Regionale Fidal, in caso contrario rischiate davvero molto e, come Presidente, vi invito a partecipare alle innumerevoli corse approvate dalla Federazione e a disertare le manifestazioni di differente origine.
Per aiutarvi vi segnalo che tutte le gare del circuito "Lega Atletica Uisp anno 2007", 3° Campionato Podistico Canavesano Uisp di corsa su strada e montagna, non sono approvate dalla Fidal piemontese.

Notizie dalla stampa

Letto sulla stampa
Pare che il mio Meeting sia stato rovinato dalla pioggia, che ci fossero poche presenze, che ci fosse un "boicottaggio" in atto da parte della Fidal nazionale.
Punto primo le condizioni climatiche sono state perfette, ha piovuto un momento dopodiché la temperatura è diventata quella ideale, persino senza vento. Non faceva troppo caldo, né troppo freddo, si stava bene e i numerosi record ottenuti ne sono stata la dimostrazione.
Punto secondo il campo era strapieno di atleti e di spettatori, anche gli atleti liguri hanno gareggiato e il meeting ligure annunciato il giorno precedente il mio è stato rimesso alla data originaria, 14 luglio.
Garantisco che è stato un bellissimo Meeting, il numero dei partecipanti è stato inferiore a quello dell'anno precedente solo perchè il numero delle gare è stato volutamente ridotto per concentrare l'orario al pomeriggio.
Non parlerei di boicottaggio, di disattenzione sì e ripeto, di poco rispetto nei confronti di chi lavora e spende per organizzare.
E' da chiarire che non ce l'hanno con me, è che permettere di cambiare le date all'ultimo minuto crea questo inconveniente, ma non è successo quanto poteva, visto che il meeting di CastelFidardo è saltato e quello di Celle è tornato dove doveva essere.
Se qualcuno mi pensa di parte faccia un giro sul sito del Pont Donnas dove vien data in poche righe una giusta idea del Meeting Sandro Calvesi.

martedì 10 luglio 2007

Successo del 5° Meeting Nazionale Sandro Calvesi

Direi che anche il 5° Meeting Sandro Calvesi possa considerarsi un successo. Tutte le mie preoccupazioni del giorno prima, che considero "umane", con l'inizio delle gare e lo svolgersi della manifestazione, sono andate scemando e ho capito di aver dato l'anima, ancora una volta, per qualcosa. Prima di raccontare dei risultati e di quello che in qualche modo mi ha colpito, devo un grande GRAZIE a tutti coloro che hanno partecipato alla riuscita di questo Meeting.
Questo era il quinto, sulla carta tutto dovrebbe essere scontato, in realtà non è vero niente, tutti gli anni l'avventura è diversa e le tensioni sono davvero tante. L'impressione è sempre di non potercela fare, anche se di mio normalmente sono un' ottimista e penso sempre che si possa riuscire e che comunque si debba provare. Una settimana prima, esattamente agli Italiani master ho avuto la prima notizia "taglia-gambe", chi doveva occuparsi della gestione dati, aveva avuto da ridire con l'organizzazione dei master di Milano e aveva deciso che non avrebbe mai più collaborato con l'atletica. Avrei chiesto a Cristina Ratto e a Hermes Perotto, pratici anche in questo ma, li avevo già "sistemati" con il cronometraggio elettrico, ho chiesto allora a Mario Tradardi, responsabile del Piemonte, che mi ha messo a disposizione due meravigliosi ragazzi, competenti e con una pazienza da manuale, Paolo Cellerino ed Emanuele Visciano.
Risolto il primo dei problemi, ricevo la telefonata dello speaker, prenotato un anno in anticipo, che ha problemi familiari e mi chiede di risparmiarlo. S.O.S. a Hermes Perotto che mi aiuta a contattare lo speaker dei suoi Meetings, fortunatamente libero.
Sul sito della Fidal viene inserito nelle notizie Flash il Meeting Sandro Calvesi con data errata, con sorpresa finale del link del programma della manifestazione che non si apre perchè registrato con indirizzo sbagliato (Caolvesi).
Sullo stesso sito viene data notizia del Meeting di Celle Ligure con variazione di data, dal 14 al 7. Notizia non vera e una preoccupazione in più.
Come premessa niente male, vero?
Arrivo al dunque, mattina di domenica cominciano ad arrivare i primi atleti, il tempo non è male fino all'inizio delle gare, quando per una mezzora il cielo si chiude e piove. Con grande fortuna la pioggia ha creato le condizioni ideali, temperatura perfetta, niente vento e tanti primati personali.
Inserita all'ultimo momento la gara di triplo femminile per la splendida nigeriana Louise Ohaduga che esalta la gremita tribuna e vince con 13,69 sulla bella Silvia Cucchi 12,88.
Assenti Moris, Cristiani e Serra spazio a Federico Biscaro 10°,con primato personale, in 10"48 e a CarloAlberto Tarchetti 13° in 10"85.
100 allievi Fabrizio Ferraro si conferma il più veloce dei nostri in 12"28 al15° posto, con Matteo Bonetto al 17° in 12"68.
Nei 600 ragazze Alessandra Monaya è seconda in 2'05"14. Negli 800 allieve Margherita Lo Monaco è 12^ con il suo personale di 3'33"96.
Salto con l'asta juniores m. Marco Brunori veramente per un soffio sbaglia i 4 metri, misura per la quale è davvero maturo ed è 2°.
Nel salto in lungo cadette Greta Spanò arriva nell'affollata gara, al 12° posto col primato personale di 4,34, e Michela Jacaccia al 19° con3.70.
Giavellotto juniores Marco Brunori è 2° con 38.60, seguito da Luca Ferrario 37.29 al 3° e da Youssef El Basraoui al 6° con 33.31.
80 cadette con Greta Spanò 17^ con 11.46 e Michela Jacaccia 23°in 12"21, per Amelie Lo Monaco personale in 12"55 al 25° e per Anna Donati 27^ in13"36.
Per Andrea Chabod, pesa la mancanza di allenamentoed è 8° in 24"65.
Bellissimo 600 di jacopo Spanò vittoria e primato personale in 1'44"64, molto bene anche Richard Cuneaz 2°in 1'50"52 , 4° Matteo Restano in 2'12"42 e 5° con allungo finale applaudito dalle tribune, Mohamed Rahmi.
Nei 1000 cadetti ottimo esordio di Matteo Ferraro 8°col personalein 3'09"43 e 9° Remy Viale 3'09"83.
Salto in lungo cadetti 10°Federico Biscaro 4.60 .
Nel Peso cadette 4^ Beatrice Sammaritani con 8,45 e 7^ Amelie Lo Monaco col personale di
7,21 e con 6.43 Anna Donati è al 9°posto.
100 m allieve Chiara Sammaritani è sesta e in 12"88. Il fastidio al bicipite femorale che non le ha permesso di allenarsi regolarmente le impedisce di fare meglio.
Complimenti a Soufiane Boukhlik che vince i 1500 con una gara bella e ragionata in 1'57"75.
Bravissima Fabiana Deligios che si migliora di mezzo secondo e vince i 100 ostacoli in 15"45.
Nel salto in lungo allievi Bonetto Matteo col personale di 5.36 è 12°.
Negli 800 juni0res Youssef El Basraoui è 2° in 2'07"07.
Francesca Pera non ce la fa a raggiungere la fettuccia dei 40 metri, che resta il suo obiettivo personale, ed è 2^ con 38,48, è 2^ anche nel peso con 10.14.
I 110hs avrei voluto farli rifare mettendo nella stessa serie Redaelli, Ferrario e Zecchin. Sarà per la prossima volta, la sfida a distanza tra questi begli atleti è finita con Redaelli al 1° posto, Ferrario al 2° e Zecchin al 3°. Il nostro Luca Ferrario si è migliorato davvero tanto portando il suo primato personale a 14"90 e facendo una gara davvero pulita, le anche erano più alte e la seconda gamba comincia ad essere quella di spinta, non quella "tirata"(lui mi capisce).
Peso juniores, al secondo posto Stefano Demichelis con 12.63, il suo lavoro estivo è molto duro, si deve alzare di notte per fare il pane, il che non gli consente di allenarsi e di migliorare come nelle sue possibilità.
Molto belle tutte le gare con i vincitori di alto livello in tutte le categorie

I Vincitori:

80 cadetti Ansaldo Giacomo 9"34 AAA Genova
Ferrando Lorenzo 9"34 CFFS Cogoleto
100 allievi Sangiorgi Edoardo 11"16 SAF Atletica
200 J F Attard Vanessa 26"03 Sisport Fiat
600 re Merlo Giulia 2'02"67 Atl. Abbiategrasso
800 allieve Padova Erika 2'20"66 A.ATL: Interflumina
1000 ce Merlo Martina 3'04"69 G.S. Murialdo
100hs ae Piccardo Manuela 14"61 Universale Alba Docilia
asta j m Skipor Emilian 4,20 C.U.S. Pavia
Lungo ce Marchetti Laura 5,34 Sisport Fiat
peso ci Mazzon Riccardo 13,19 Atl. Stronese
giav. j m Schiepatti Alessan. 50.13 Atl. Alessandria
80 ce Festa Alessia 10"42 Atl. Stronese
200 j m Squillace Fabio 21"64 C.U.S. Torino
600 ri Spanò Jacopo 1'44"64 Atl. Sandro Calvesi
800 j f Megale Sara 2'24"55 Atl. 22 Ventimiglia
1000ci Moretti Mattia 2'35"00 Daini Carate Brianza
80 hs ce Neboli alessandra 12"62 Atl. Villanuova '70
asta ai Falchetti Marco 4,30 Atl. Interflumina
lungo ci Cirelli gabriele 6,35 Marinelli Comenduno
triplo s. Ohaduga Louise 13,69 Nigeria
peso ce Tasca Chiara 11,07 Isola Milano
100 ae Ferrero Cristina 12"35 Atl. Alessandria
200 extra Squillace Fabio 22"00 C.U.S.Torino
800 ai Boukhlik Soufiane 1'58"75 Atl. Pont Donnas
100 hs j f Deligios Fabiana 15"45 Atl. Sandro Calvesi
400hs ae Piras Rafaela 1'07"72 AS Delogu Nuoro
asta ae Galli Giulia 3.60 Borgomanero
lungo ai Isufaj Ardit 6,76 U.Pol. Gavirate
peso ae Zagni Ilaria 9,87 Olimpia Brescia
disco ae Marchetti Ilaria 34,13 C.U.S. Torino
800 j m Maffei Enrico 2'00"70 Atl. Canavesana
100 hs ci Perugin Marco 14"42 AAA Genova
400 hs ai Duretto Daniele 57"63 Atl: Canavesana
lungo ae Pallaroni Elisa 5,39 Atl Piacenza
Peso j f Piccino Elisa 10,82 Sisport fiat
disco j f Piccino Elisa 39,07 Sisport fiat
110 hs j m Redaelli davide Felice 14"88 Pro Patria Mi
110hs ai Devarti Samuele 14"45 CUS Genova
peso j m Riccardi alberto 14,14 Unione Giovane Biella
peso ai Pace Andrea 13,60 Safatletica

.

Chiara Del Nero 400 e 200

Chiara Del Nero ha partecipato ai campionati toscani open sabato 7 e domenica 8 a Quarrata.
Sabato ha corso i 400m in 59"25 e domenica i 200m in 26"36. Le condizioni climatiche pessime, non le hanno consentito di ritoccare le migliori prestazioni stagionali che sono di sicuro alla sua portata. A Livorno, tempo permettendo, ci proverà.

Record italiano per il mitico Cip

Alessandro Cipriani, sabato sera ad Alessandria, ha stabilito il nuovo record italiano master 50 dei 400 ostacoli correndo in 1'01"92. Il primato apparteneva dal 1998 a Sandro Urli (1'02"57).
Cip si trova particolarmente a suo agio sulla pista di Alessandria e quando vi gareggia ottiene sempre il meglio di sè.
Questo fine settimana sarà in gara in Francia, dove si incontreranno solo ostacolisti. Potrebbe farci un'altra sorpresa.

Chadel-Dufour accoppiata vincente

JeanPaul Chadel e Andrea (Dudu) Dufour, hanno vinto la staffetta a Issogne, del"Tour du Chateau" Quattro cambi ciascuno per giri da un km.
Giuliana Lamastra e Ambra Corolla, seconde per soli 5".
I miei ragazzi sono formidabili.

Marco Vitalini vince a Bairo Canavese

Marco Vitalini, ormai lontano dai problemi respiratori di origine allergica, ritorna prepotentemente protagonista nei 7 Km e mezzo di Bairo Canavese. Vince molto bene, con facilità in 24'03" su 257 concorrenti. Bravissimo anche Pietro Fares, ottimo quinto.

Lino Tadei di nuovo campione italiano

Lino Tadei a Piancavallo d'Aviano, ha vinto nella categoria master 85, il campionato italiano di corsa in montagna. Non finisce mai di stupirci questo nostro piccolo, grande uomo.
Ha vinto tutto quello che poteva vincere, la maratona, la mezza maratona, 5Km di marcia, il cross, e adesso anche la corsa in montagna. Gli ho chiesto se aveva faticato molto, mi ha risposto che è abituato alle corse in montagna della valle d'Aosta che sono molto più dure e che erano solo 8 km. Senza parole...

Samia Soltane miglior prestazione italiana nei 3000siepi

Samia Soltane a Busto Arsizio, ha stabilito la miglior prestazione italiana nei 3000 siepi nella categoria master 40, in 11'15"26 che migliora anche il primato valdostano assoluto che era di Beatrice Raso 11'26"90, ottenuto a Bressanone il 26/6/2005. Questo tempo è anche ampiamente il minimo di partecipazione per i campionati italiani assoluti di Padova (27/28 Luglio).
GRANDE SAMIA!!!

martedì 3 luglio 2007

Medaglie e piazzamenti agli Italiani Master

Le medaglie d'argento sono state 5, due di Lyana Calvesi (vue), nel lungo (2,85) e nel disco (17,90), una di Marisa Finazzi nel giavellotto (16,68), una di Lino Tadei nel disco (10,53) e una di Michelangelo Bellantoni nel peso (13,35).
Umberto Benevenia vince un bronzo nel peso con 10,86 e due quarti posti, uno nel disco con 35,17 e uno nel giavellotto con 30,10.
Grandissima la gara di Alessandro Cipriani nei 400m piani, conclusa in 56"66, nuovo record valdostano che va a migliorare il vecchio che già gli apparteneva di 57"4 (2005). Bravo Cip anche nei 200 con il 6° tempo di 25"90.
Ancora medaglie per un lanciatore, il master 75 Salvatore De Boni, che nel martello migliora ancora il suo record valdostano portandolo da 18,54 a 20,52 con medaglia di bronzo. Bronzo e record valdostano per il bravo Salvatore anche nel martellone con 6,93 e un quinto posto nel disco con la misura di 18,37.
6° posto anche per Roberto Cossetta nei 3000 siepi che ha corso in 12'20"54.
Antonino Lo Nano, master 40 (atleta e allenatore), è quarto nel disco con 31,34, quinto nel giavellotto 37,06 e 6° nel peso con 9,82.
Nei 400hs Patrick Ottoz è quarto in 1'01"49.
Fabrizio Lingua è quarto col 36,06, nuovo record valdostano di lancio del martello.
Nei 400 piani Paulina Pallares è sesta in 1'16"46.
Federica Teppex nei 1500 metri è decima in 5'51"34.
Alba Avataneo è medaglia di bronzo nel martello con maniglia (6,39), quarta nel martello con 18,12 e quinta nel disco con 18,83.
Roberto Ziliani, infine, è ottavo nei 100m in 14"17 e sigla il nuovo record valdostano. Per lui altro recordo regionale nei 200 con 29"56 e 16° posto. Si classifica infine ottavo nei 400 con un terzo primato: 1'10"27.

Grandi risultati master agli Italiani

I preparativi per il 5° Meeting Sandro Calvesi mi costringono ad abbandonare il mio blog per qualche tempo, non voglio però che non compaiano gli strepitosi risultati dei miei master per cui, rinunciando al sonno, ne pubblico il post.
Parto dalle medaglie d'oro, ben contate sono 11

11 ORO

Belletti lungo
Cipriani 400hs
Medesani peso
Tadei 5km marcia
Calvesi alto
Soltane 2000sp.
Finazzi peso
Gabric peso
Finazzi disco
Gabric disco
Gabric giav

6 ARGENTO

Belletti peso
Bellantoni peso
Tadei disco
Calvesi lungo
Calvesi disco
Finazzi giav

9 BRONZO

Cipriani 400m
Benevenia peso
De Boni mart
Bellantoni martello
Migliorini 200m
Vadalà peso
Vadalà disco
Avataneo mart c m
De Boni mart.con m.

26 Medaglie sono il prestigioso bottino per la nostra società.

Sono valsi la pena tre giorni di insopportabili punture di zanzare e di un caldo umido da tropici. Samia Soltane bella come mai prima d'ora, si è lanciata in una corsa spettacolare doppiando quasi tutti i concorrenti, portando a casa il nuovo record italiano sui 2000siepi 7'23"68.
Un altro atleta di tutto rispetto è stato il master 85 Lino Tadei che ha stabilito la miglior prestazione Italiana sui 5000m di marcia in 40'56"33.
Ancora una volta stupisce tutti, meritando tre medaglie d'oro, nel peso,disco e giavellotto con i nuovi record italiani, Gabre Gabric che viene applaudita più di chiunque altro atleta e viene omaggiata, in segno di riconoscimento dal responsabile nazionale della Fidal, di una targa al merito.
GianCarlo Medesani, per essere presente a questo appuntamento, parte di notte da Gorizia e alle 7 del mattino è già davanti all'arena di Milano, pronto per sferrare l'attacco al grande Carmelo Rado nel getto del peso. Bastano due lanci di riscaldamento per far capire di che pasta sia il nostro atleta agli avversari.I suoi 20 cm meno di altezza non sono un impedimento per lanciare più forte di tutti e vince lasciando tutti inebetiti.
Anch'io prendo il mio oro nel salto in alto saltando 1.11 dopo aver fallito tutti tre i tentativi a 1.17.
Marisa Belletti si porta a casa un meritato oro nel salto in lungo e un argento nel peso, peccato abbia rinunciato al salto in alto dove, la terza medaglia non le sarebbe sfuggita.
Altro fenomeno è la nostra ultima atleta, Marisa Finazzi, rinata per caso dopo 40 anni di inattività, che si permette il lusso di battere la campionessa euopea di peso Brunella del Giudice, portando via il titolo di peso e disco e un secondo posto nel giavellotto, naturalmente coi nuovi record valdostani.
Alessandro Cipriani nei 400m ad ostacoli, sbaglia la ritmica, si inchioda sul quarto ostacolo, riesce a trovare gli aggiustamenti necessari per riadattarsi agli ostacoli e vince ancora grazie alla superiorità abissale che c'è tra lui e gli altri ostacolisti. Decisamente più inaspettato per lui il terzo posto sui 400m piani che conclude molto bene con il tempo di 56"66, record personale.

lunedì 2 luglio 2007

Notizie divertenti dalla stampa

Questa mattina una mia atleta mi ha avvisato che i giornali locali davano da una parte, i nostri risultati tra le righe e dall'altra non li davano per niente. Dato il successo delle tre giornate dei campionati italiani master della nostra società, non ho potuto che credere ad uno scherzo. Errore! Era proprio così, sono passate inosservate, nonostante fossero in possesso dei risultati, non tante, di più: 11 medaglie d'oro, 6 d'argento e 9 di bronzo...
Complimenti vivissimi da parte di tutti gli atleti che hanno ottenuto questo risultato. Non sarà calcio, ma una piccola attenzione, forse l'avrebbero meritata.

Non si trattava di MERDAGLIE, ma di ME- DA- GLIE!!!

Nuove grandi prestazioni dei Master Calvesi agli italiani

Un primo assaggio di quelli che sono stati i risultati dei nostri splendidi master. Cominciamo da Samia Soltane, master 40, competitiva sicuramente anche tra gli assoluti, non solo tra i master. Ha corso benissimo i 2000 metri siepi, nonostante il caldo umido insopportabile sembrava non accusare la fatica, ha doppiato quasi tutti i partecipanti e ha finito, stabilendo col personale, il nuovo record valdostano e nuovo record italiano di categoria. E' stata imitata poi da Lino Tadei che ha marciato per 5 km fermando i cronometri alla nuova miglior prestazione italiana m85. Gabre Gabric, la mia fantastica mammina, ha migliorato i record italiani master 90 nel lancio del disco, del peso e del giavellotto, ricevendo una targa dagli organizzatori. Tanti i record valdostani crollati, per molti dei nostri 22 atleti presenti alla"tre giorni" di Milano.

domenica 1 luglio 2007

Luca Ferrario più alto

A Clusone, bellissimo posto turistico del bergamasco, Luca Ferrario junior primo anno allievi, ha preso parte al 2° Trofeo dell'Anguria sabato 30 giugno. Si è cimentato in una gara di salto in alto, per migliorare il risultato del campionato di società assoluto, e ci è riuscito superando l'asticella a m.1,85 aggiungendo quindi 187 preziosi punti. Ha giocato poi in sfida con gli amici, con un 400 ostacoli terminato in 61"