Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

sabato 9 febbraio 2008

Faby Deligios bronzo agli Italiani juniores di Ancona


Fabiana Deligios, al secondo anno di attività sugli ostacoli, ci ha stupiti una volta di più. Dallo scorso anno si è migliorata finora di sei decimi nei 60hs in sole tre gare!... scusate se è poco... Già tre mesi fa, quando il "guru" degli ostacoli italiani al raduno del Club Talento in Liguria le disse "Si vede che non conosci gli ostacoli!", brindammo immediatamente. Il futuro ormai diventava chiaro...
Fabiana soffrì per il commento negativo, giurando di fargli rimangiare ciò che aveva detto e reagendo con grinta e determinazione, in piena sintonia con il suo carattere al peperoncino.
Dobbiamo ringraziare per questo l'astuzia del guru, la cui strategia subliminale ha scatenato una così grande reazione positiva. Non tutti i tecnici hanno un bagaglio così fornito di metodologie persuasive, dobbiamo quindi ringraziare la sua lunga esperienza.

Veniamo al racconto di questa memorabile giornata. In mattinata, giunti al palaindoor di Ancona abbiamo trovato appesa la lista degli accrediti delle atlete. Fabiana era sesta, con il 9"20 della sua prima gara di Aosta a inizio gennaio.
Parte in seconda serie, nella settima corsia, l'avvio non è particolarmente brillante. Con una progressione superba recupera lo svantaggio e si piazza seconda, entrando in finale di diritto con il nuovo record valdostano 9"04!
Ormai manca solo un decimo al minimo per i campionati assoluti.
Torniamo di corsa in albergo dopo un breve defaticamento, per pranzare velocemente, Fabiana ha un appuntamento importante per le 16.10 al palaindoor, preceduta di poco dalla finale del compagno di società Marco Brunori.
Un attimo di relax e via verso le finali.
Fabiana ha il controllo di sé, sembra che abbia partecipato innumerevoli volti ai grandi appuntamenti. Non si scompone, e riesce di tanto in tanto anche a sorridere, senza perdere la concentrazione.
Stavolta è in sesta corsia... nelle quattro corsie interne riservate alle migliori, se l'è guadagnata in qualificazione. Parte peggio della mattina, ma compie un vero miracolo. Sull'ultimo ostacolo è ancora quarta, ma ha imparato bene a spingere, e recupera con un buon passaggio il ritardo sull'avversaria. Arriva terza al traguardo, nonostante si dimentichi di buttarsi, tagliando il filo di lana a schiena eretta.
Faby ha solo un paio di minuti per festeggiare, prima di essere raggiunta da un giudice che le porta la notifica del controllo antidoping. E' stata sorteggiata, e questo purtroppo le costerà il piacere di essere premiata sul podio... Un'organizzazione delle cerimonie molto discutibile infatti fa partire la premiazione nonostante la sua assenza, privandola del piacere di essere applaudita per la sua prestazione.
Una menzione di sportività alle prime premiate, che l'hanno aspettata per gratificarla perlomeno con una fotografia sul podio.

Per Marco invece la storia è molto diversa. Un'infiammazione al ginocchio lo blocca ormai da due mesi. Ha già perso la partecipazione ai campionati di prove multiple di due settimane prima, ma vuole comunque provarci. Sembra piuttosto brillante in prova, ma purtroppo gli manca la stabilità tecnica che si ottiene con la pratica costante. Deve suo malgrado accontentarsi di superare la pur buona misura di 3.60.
In questo momento la gara è ancora in corso e ignoriamo il suo piazzamento.
Potrete verificare di persona il suo e tutti gli altri risultati leggendo l'apposita pagina del sito fidal.
E' arrivato anche il risultato di Marco, è nono.
Bravi ragazzi,
siamo molto orgogliosi di voi!
nella fotografia Faby e Maria, rispettivamente 3^ e 6^ in finale. Anche Maria, quando possibile, fa tecnica con Laurent.

Nessun commento :