Contatti

ASD Atletica Sandro Calvesi, c/o Campo Tesolin e Palaindoor, Corso Lancieri di Aosta 41/A, 11100 Aosta (AO), +39-393-926-6592
clicca qui per usare il tuo programma di e-mail per scrivermi su presidente@calvesi.it
oppure
clicca qui per scrivermi una e-mail

domenica 25 maggio 2008

Deligios ad Albertville miglior risultato tecnico in assoluto









Aggiungi immagine









Trasferta super quella di venerdì ad Albertville. Risultati di grande soddifazione per il nostro club e niente di più bello che vedere i nostri ragazzini felici di gareggiare e felici di stare insieme. Scatenati sin dal primo istante, ma sempre ben educati e nonostante il numero elevato, facili da gestire. Partenza in 40 col pullman alle 13.30 dalla stazione di Aosta, passaggio ai piedi del Monte Bianco che ho trovato in ottima forma, splendido senza nuvole attorno. Arrivo a stadio pressoché vuoto, l'accueuil ci è stata fatta da Hermes Perotto e Cristina Ratto arrivati, coi loro ragazzi, prima di noi. Lo stadio Olimpico di Albertville è davvero bello e il particolare che saltava più agli occhi era di trovare i giudici sorridenti, pazienti e collaborativi. Scherzavano e si capiva che erano contenti anche loro di stare in mezzo ai ragazzi, spiegavano tutto e cercavano di mettere a loro agio tutti gli atleti, indipendentemente dall'età. Forse hanno fatto un corso speciale, ma erano davvero piacevoli, persino con me che di atleta non avevo niente e che cercavo solo di evitare di infilzarmi i piedi col giavellotto da 600 grammi. La prima parte del programma, dalle 18.00 alle 20.00, era rivolta ai piccoli, benjamines e benjamins.
Prima gara 50 femminile Jasmine Fiorano è brava e seconda iAggiungi immaginen 7"50, terza è Sophie Angrilli 7"60, settima Eleonora Bottacchi 8"03 e nona Arianna Imperial 8"17.
50 ostacoli, fotocopia dei 50, al 2° posto ancora Jasmine Fiorano 9"33 al 3° ancora Sophie Angrilli 9"64, al 4° Francesca Gal 9"76 e al 6° Francesca Pietrafesa 10"93.
Nel salto in lungo bellissima gara tra la francese e le nostre che finisce a favore delle ultime con record personale di Mavy Spadotto prima con 4.18 e di Francesca Gal 2a con 4.10. 6a Arianna Imperial 3.51.
Nel getto del peso ancora Mavy Spadotto, questa volta 2a con 8.85 e nel giavellotto è prima Francesca Pietrafesa 9.40. 1000m infine con la brava Sylvie Gorrex 2a in 3'55"65.
50 maschili al 1° posto Jacopo Spanò strepitoso in 7"19, al 2° Lorenzo Rocca 7"70 e al 3° Lucianaz Fabien 7"92.
50 ostacoli terzo André Comé 9"35, al 5° posto Ayoub El Basraoui 10"02 e 6° Matteo Restano 10"10.
Nel lungo ancora 1° Jacopo Spanò 4.74, 2° Ayoub El Basraoui 3.93, 3° Francesco Berguerand 3.85, e 4° Fabien Lucianaz 3.84.
Nel peso tripletta tutta Calvesi 1° Comé André 8.10, 2° Mohamed Rahmi, 6.96 e 3° Lorenzo Da Col 6.11. Nel giavellotto 2° Ayoub El Basraoui 19.44,3° Rahmi Mohamed 19.35, 4° Matteo Restano 16.08, 6° Da Col 11.00. m.1000 1° Jacopo Spanò 3'18"63, 3° Matteo Restano 3'38"53, 4° Saravalle e 5° Lorenzo Rocca 3'43"83.
Getto del peso appannaggio di Gabriele Moris con 11.30, che, nell'attesa di riprendere con gli ostacoli e la velocità, si diverte con i lanci, 2° Simone Vinci 10.34. Nel giavellotto Gabriele Moris 3° con la misura di 23.70.
Per le minimales femminile m.50 3a Nicole Cerise 7"36 e nel salto in lungo 2a Nicole Cerise 4.38 e 5a Jessica Giovinazzo 3.45. 50m minimales maschile 1° Simone Vinci 7"10 e 2° Corrado Gallo 7"28. Lungo 1° Simone Vinci 5.24 e 3° Corrado Gallo 4.72.
La seconda parte la gara serale con i grandi, dagli allievi in poi.
m100 con Marco Cristiani che corre batteria e finale prima in 11"88 e poi, dopo aver corso anche un buon 300, 2° in 39"30, 7° in 12"14. Andrea Chabod, parte dai blocchi ma sente pizzicare il quadricipite femorale e si lascia andare fino alla fine per onore di firma in 17"31.
400m Jean Dondeynaz corre praticamente da solo e finisce in 54"53 più di dieci metri davanti al 2°. Anche Alessandro Cipriani corre da solo e vince come Jean parecchio staccato in 56"93.
m800 Veronica Conta ci convince sempre di più, è bravissima e se non si fosse fatta chiudere per più di mezzo giro, avrebbe abbassato ulteriormente il suo personale, chiude comunque con un buonissimo 2'29"95. Tocca a Fabiana Deligios che ci ha abituato ormai alle sue vittorie e che con 15"00 sui 100hs sigla il miglior risultato tecnico della serata e vince 60euro. Nei 110hs Marco Brunori è terzo in 16"88, mentre Patrick Ottoz perde una scarpa chiodata dopo il 2° ostacolo e deve necessariamente fermarsi. Bellissima la gara di salto con l'asta che vede al terzo posto il nostro tecnico atleta Nathasha Pellissier che si migliora di 20 cm e supera la barriera dei 3m. Entra poi in gara Marco Brunori, il suo tecnico atleta che supera ancora i 4 metri e che abbandona il campo sentendo il solito fastidio al ginocchio. Arriva il salto in lungo, la sfida è apertissima, il francese sembra imprendibile, ma all'ultimo salto Matteo Bonetto piazza un 6.48 che gli fa vincere la gara e gli offre il lasciapassare per i campionati Italiani, primato personale anche per Youssef El Bassaroui con 6.24. personale anche per Marco Cristiani con 5.46. Giavellotto molto buono per Marco Brunori, che arriva a 40.55, Antonino Lo Nano 35.30 e Patrick Ottoz 32.70. Ecco il momento delle staffette, la nostra è del tutto improvvisata, i cambi evidentemente inventati, ma è comunque seconda con un buon 47"00 grazie alle buone prove di Marco Cristiani, Matteo Bonetto, Youssef El Basraoui e al finale travolgente di capitan Jean Dondeynaz. Lieve pioggia a manifestazione terminata e rientro in quel di Aosta alle quattro del mattino con tanta stanchezza, ma stracarichi di soddisfazioni. Nel pomeriggio mi aspetta un appuntamento che non posso disattendere " L'incontro con i miei compagni dell'Isef", dopo 40 anni. Le nostre tesi portano la data 1968!

Nessun commento :