Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

martedì 22 luglio 2008

LUNAE MEETING 2008, record per i fratelli Spano'

I tre fratelli Spanò hanno gareggiato sabato 19 a Sarzana, anche Marco Vitalini era iscritto ma ha poi cambiato percorso.
Subito alla prima gara Jacopo Spanò (1995) primeggia nella seconda batteria dei 60 metri in 8"06, qualificandosi per la finale di due ore più tardi, dove migliorerà ancora con la vittoria finale in 8"o2 e il record personale.
Greta salta in alto ed è medaglia d'argento con 1.20.
50 metri piani per Gloria, ragazza del 2000, che occuperà il 5° posto della sua serie in 10"36 e il 15° posto finale.
Primato personale anche per Greta nei 300 piani, che porta da 47"6 a 45"70 vincendo la serie con la 5a posizione finale.
Entusiasmo per il Meeting che è finito, organizzato molto bene, con ricco banchetto.

Samia Soltane nona italiana





Brava la mia Samia Soltane, è tra le prime dieci Italiane nei 3000 siepi. Ha 41 anni, ne dimostra 30 non solo per come corre ma anche fisicamente.
Partenza da Caselle, una storia infinita, prevista alle 21.15 effettuata alle 23.05.
La fortuna dalla nostra ha voluto che ci fosse Marco Lingua.
Con lui il tempo è passato piacevolmente, altro che Zelig!
All'una eravamo a dormire.
Il giorno dopo corsetta mattutina per Samia e riposo per me, una bella passeggiata a seguire e pranzo. Di nuovo in albergo a leggere e riposare aspettando le 18.00.
La gara dei 3000 siepi femminili è alle 21.45. Samia cerca una zona quasi fresca e tranquilla e io mi godo un pò di gare in compagnia di Valentina Uccheddu (che grande piacere rivederla!).
Devo prendere i passaggi a Samia e mi faccio aiutare dal fidanzato di Valentina, mi conosco troppo bene e sbaglierei, il mio entusiasmo mi frega regolarmente, comincio a tifare e dimentico di premere il bottone.
Le 18 atlete partono troppo lentamente e Samia è costretta a prendere la testa della gara per dare la sveglia. La sua corsa è disturbata da un'atleta che di continuo la supera per rallentare subito dopo costringendola a fare l'acrobata davanti agli ostacoli. Termina al nono posto, con la sua seconda migliore performance di sempre. Sperava di salire sul podio tra le otto premiate, c'è voluto un momento perchè capisse che la sua era stata una bella impresa e doveva esserne contenta.
Cena a mezzanotte e giusto riposo.
Il giorno appresso shopping, pranzo premiante e rientro sempre col nostro amico Marco Lingua, che si è laureato campione italiano nel lancio del martello. A proposito, con la sua veemenza al quinto lancio ha distrutto la gabbia del martello e la gara è finita per tutti con un lancio di meno.
Brava Samia ce n'è ancora per te, eccome!
Speriamo che l'anno prossimo altri valdostani riescano a inserirsi nella rosa dei partecipanti degli assoluti, aspetto anche i "piccoli"...
Nelle foto:
Samia si rilassa prima della gara
Lingua con noi in aeroporto
Un'incontro inconsueto sotto un portico a Cagliari
Il mio reportage si interrompe perchè resto senza batteria, un vero peccato per i miei ricordi.

sabato 19 luglio 2008

MARIO BIONDI, un nome una garanzia

Mario Biondi quattrocentista della Comense, osservato speciale dalla Fidal nei secondi anni 50 come papabile per l' Olimpiade romana (si chiamavano P.O. probabile olimpico).
Un incidente muscolare gli negò la possibilità e questa bella promessa abbandonò l'atletica.
Papà allenava la Nazionale e Mario passava lunghi periodi in raduno. Mia sorella ed io, bambine, lo amavamo, sicuramente gli rompevamo anche le scatole. Faceva parte del fantastico gruppo di Giorgio Mazza, Paolo Zamboni, Livio Berruti.
Ho ricordi bellissimi, mai persi grazie a un diario sul quale gli atleti lasciavano commenti e disegni.
La settimana scorsa è arrivato per uno concerto a Saint-Vincent un altro Mario Biondi, la mia vera attuale passione tra i cantanti, e mi è venuta voglia di contattare il mio fratellone di 50 anni fa.
Grazie a internet ho ritrovato tutto di lui, ascoltato una bellissima intervista sulle vie della seta e visto le bellissime fotografie che ha realizzato da viaggiatore.
In casa ne sentivo sempre parlare come di uno davvero molto intelligente, si trova anche nell'enciclopedia Wikipedia, in quella Rizzoli, Garzanti, nella multimediale De Agostini.
Laureato in Economia alla Bocconi, ha scritto 12 romanzi e vinto il premio Campiello nel 1985, ha scritto poesie, tradotto 71 opere di autori americani e inglesi, è stato capo ufficio stampa di Einaudi, Longanesi eccetera, eccetera, eccetera.
L'ho rintracciato e ci siamo ritrovati dopo 50 anni.
Chissà, oltre che come amico del cuore forse lo recupero anche come master.
Anche Mario Biondi cantante potrebbe andare bene: 1.97 di altezza per un fisico asciuttissimo...

Una bella cena con il Maestro Tarchetti

Arriviamo Eddy e io in questo angolo di Paradiso, un nome mai sentito prima, precisamente a Tolaseche. L'aria è particolare, inquinamento zero e fa bene agli sportivi, poco più sotto infatti, abitano anche le famiglie Simonetti e Soltane-Grange.
I prossimi raduni, visti i risultati potrei organizzarli a Tolaseche.
Il Maestro Aldo Tarchetti è hai fornelli, sta mettendo a punto una fantastica paella. Susanna è un'ospite perfetta, Alberto interviene con entusiasmo su argomenti che lo interessano, dove trova in Eddy l'interlocutore adatto. Bella serata in una famiglia molto interessante. Mi diverto, a fine cena, a guardare le fotografie appese qua e là, evidentemente e giustamente, quelle considerate più importanti e significative. La sorpresa più grande è vedere che tra queste ci sia inserito il diploma di partecipazione ai mondiali master di Riccione, che sta a dimostrare quanto l'Atletica stia nella sua vita. Il Maestro Tarchetti ha diretto e accompagnato i più grandi interpreti della musica del mondo, ha insegnato, molto apprezzato, sin dalla giovanissima età, ma in bella vista non c'è la medaglia d'oro che gli hanno dato alla Scala di Milano, c'è il diploma dell'Atletica.
Analoga situazione si vive a casa di Ottavio Missoni, non c'è volta che non s'incontrino celebrità, scrittori, attori, un vero porto di mare, ma Ottavio non presenta questi personaggi a noi con entusiasmo, fa esattamente il contrario: il primo posto è sempre per l'Atletica e gli atleti.
Andremmo avanti ad ascoltare per ore il Maestro, ma passata da un bel po' la mezzanotte rientriamo con un preziosissimo dono di Susanna, un libro sulla "Cucina ricca e povera del Chianti" scritto dal suo famoso papà, Riccardo Di Corato.
Grazie amici!

venerdì 18 luglio 2008

Samia Soltane agli Assoluti di Cagliari

Samia, l'unica valdostana presente ai campionati assoluti di Cagliari, sarà al via domenica alle 21.45.
I tesserati dell'Atletica Sandro Calvesi e non solo, saranno tutti a tifare per lei.

Dalle 20.30 alle 22.30 diretta su RAISPORT PIU'
canale 227 SKYBOX in chiaro su Hotbird 13° E
e sul digitale terrestre

mercoledì 16 luglio 2008

Vi presento Clotilde Miglietta



Clotilde ha accompagnato suo papà Marco a rinnovare il tesseramento col risultato che a Marco ho scattato una fotografia e a lei almeno dieci.
Bella e simpatica, con tanta curiosità verso gli oggetti che riusciva a catturare.
L'ho già destinata alle prove multiple, il fisico è dalla sua parte...

lunedì 14 luglio 2008

Jacopo Spanò record valdostano nei 1000

Jacopo Spanò, nel Meeting Giovanile nazionale di Sarzana, ha vinto, stabilendo il nuovo record valdostano sui 1000m ragazzi. Dalla fotografia si evidenzia l'enorme distanza che lo separa, ancora una volta, dagli altri concorrenti. Il nuovo record è di 3.02.16.
Si migliora anche la sorella Greta, sempre sui 1000m in 3'40"74.
Nelle fotografie i meravigliosi fratelli in gara e dopo la premiazione.

domenica 13 luglio 2008

Via col vento









Oggi Meeting Internazionale " Via col Vento". Ebbene sì, il vento c'è stato, ma una volta a favore, una contro, una di traverso. Il tempo si è divertito, mai come oggi la bizzarria della Valle si è manifestata. Questa mattina alle 8.30 eravamo sul pullmino e Margherita Lo Monaco diceva di aver sentito due previsioni meteo e che una diceva del tempo instabile, sole e rovesci di pioggia e l'altra di tempo buono. Si mettessero almeno in sintonia...
Se andrete sul sito del PontDonnas vedrete come da gara a gara il vento si sia piazzato come meglio credeva senza preoccuparsi di infastidire le gare.
Prima gara 60m. ragazze, alcune defezioni per il maltempo.
Mavy Spadotto è terza in 9"3, Giulia Brainovich 5a in 9"9.
60m. ragazzi Lorenzo Rocca è 2° in 8"7, molto bravo.

In questa fase vento contro o nullo.
Partono le cadette, nella stessa serie Olga Crisarà 12"3 e Amelie Lo Monaco 12"7, che tagliano il traguardo al 5° e al 6° posto.
Nella serie successiva Elisa Carrozza 5a in 12"1.
Partono i cadetti Gabriele Moris 2° della serie viene ammesso alla finale, 10"00 il tempo, che confermerà in finale col 5° posto.
Simone Vinci sarà 3° della sua serie in 10"3 e Corrado Gallo 5° in 1.00.
David Vevey, mai messo sui blocchi prima è bravo in 12"73.
Per gli juniores dei 100 metri Andrea Chabod sarà 4° della sua serie in 11"96, non male per uno studente, fresco diplomato al Liceo Scentifico (con 88) e fresco patentato.
Una delle sorprese della giornata è Armando Sardi, bella realtà dei master, porta il record valdostano della categoria, che già gli appartiene, da 13"49 a 13"22.
E' il turno di Chiara Del Nero. Parte per i 100 m., con vento regolare e sigla il suo primato personale in 12"66 (precedente 12"82). Per una dei 400, tanto di cappello, davvero brava!
100 ostacoli per Fabiana Deligios, non è grintosa come di consueto, chiude la gara in 15"26. Sarà premiata, perchè 1a della categoria juniores.
nei 110hs Marco Brunori ingaggia una guerra con gli ostacoli, ne atterra 9 su 10. All'arrivo il giudice cosidera la cosa voluta e minaccia la squalifica, Marco è indeciso se ridere, piangere o picchiarlo, alla fine decide per la prima, mostra i segni dell'impatto sulle caviglie e il giudice si convince della buonafede. Neanche il migliore dei masochisti avrebbe cercato di farsi del male
con tanto impeto, il vantaggio ricevuto viene naturalmente evidenziato dal risultato, 17"41...
Per l'Atletica Sandro Calvesi in gara resta solo Chiara Del Nero sui 200m. Sarà inserita nella serie migliore e fermerà i cronometri su 26"23 col sesto tempo assoluto e tempo regolarissimo.. Brava, brava sul serio.
Grazie Armando, tu sai perchè!

sabato 12 luglio 2008

Intervista a Samia Soltane

Mi è stato chiesto di intervistare Samia Soltane, la brava siepista entrata di recente in possesso del record del mondo MF40 sulla distanza dei 2000 siepi, per Atleticanet, con piacere ho acconsentito. Trovate l'intervista a Samia cliccando qui.

Una piccola correzione: il record sui 1500 del 2003 è di 4'33 non di 4'35.

Michelangelo Bellantoni a Biella

Michelangelo Bellantoni ieri ha gareggiato a Biella sotto il diluvio universale. Solo la buona volontà di organizzatori, giudici e atleti ha consentito lo svolgimento delle gare.
Anche la visibilità era scarsa, di asciutto non era rimasto niente, il rientro a casa per tutti è stato rigorosamente fatto in costume da bagno.
Risultati comunque buoni per il nostro coraggioso atleta, un bel 41.50 di disco e 12.45 col pesantissimo martellone.
Nessuna fotografia, sarebbe stato troppo rischioso per la salute della macchina fotografica...

Erika Lamberti, un'amica


Tra le fotografie fatte da Luigi Bellantoni ho trovato quella di Erika Lamberti. Doveroso un posto di riguardo per lei sul mio blog. E' un'amica davvero, quando c'è bisogno è pronta a darmi una mano. La classe non è acqua! Molto utile per me il suo 4.54. Notare nella fotografia l'eleganza e lo sguardo verso il cielo...
Grazie Erika!

YELENA ISINBAYEVA NUOVO RECORD 5,03




Che emozione vedere Yelena rifare il record del mondo! Ci ha abituati a vincere tutto, tutti i campionati, del mondo, europei, olimpiade, indoor, outdoor, un record del mondo di 5.03 è comunque da "coccolone". Bella, determinata, raggiante, non poteva mancare l'obiettivo. Con quanto affetto e riconoscenza ha cercato e abbracciato Vitali Petrov, anche in questo ha dimostrando di essere rimasta la ragazza semplice di sempre, non si è montata la testa ed è la più grande di sempre. Prendete esempio ragazzi!
Yelena è stata ad allenarsi ad Aosta per più di un mese e si è fatta conoscere bene, tenerissima con tutti, adorava Ciccio il custode ed era sempre a disposizione di tutti, soprattutto dei bambini.
Merita tutto quello che le arriva!
foto fatte al Palaindoor di Aosta.
Nicole Cerise (nella foto), la nostra giovanissima astista, è la più convinta sostenitrice di Yelena.

venerdì 11 luglio 2008

A Issogne Soltane-Dufour-Conta, alla grande!

Ieri sera a Issogne la sesta edizione Tour du Chateau è stata caratterizzata dal nuovo regolamento, abolizione della staffetta, unicamente la gara individuale alla partenza.
Classifica generale:
Andrea Dufour, uno dei talenti più belli e sottovalutati dello scì di fondo, è arrivato secondo, come sempre senza preparazione specifica, lasciandosi alle spalle atleti di tutto rispetto.
Alessandro Plater è ottavo.
Raphael Bixhain, alla sua prima gara è 54°, Faustino Imperial 71°.
Samia Soltane è 16a davanti a 76 uomini, questo a significare il suo stato di grazia.
Anche Veronica Conta è 45a davanti a 47 maschi, penso comunque, che il suo futuro atletico le potrà dare grandi soddisfazioni in altre specialità.
Brava anche Marina Granato, che punti su punti conquista una posizione sempre più solida nella classifica del campionato ed è 79a.
Nella classifica di categoria:
Master A 1a Samia Soltane
Senior 1a Veronica Conta
Master B 3a Marina Granato

Senior B 2° Andrea Dufour
5° Alessandro Plater
20°Raphael Bixhain
Pionieri 4° Faustino Imperial

Sabrina Brazzale vince 4000 metri in Sardegna



In Sardegna, precisamente a Ploaghe, bellissimo sito del sassarese, la nostra Sabrina Brazzale ha vinto i 4 Km del 5° Memorial Antonello Baule.
Bella prova anche di Franco Cabras sulla distanza di 6 Km che si è guadagnato un bellissimo 5° posto.
Per non essere da meno, il loro primogenito Kristian è riuscito a raggiungere il traguardo, su un lotto molto numeroso della categoria esordienti, al settimo posto.
Complimenti a tutti e tre!
nelle foto Kristian e Sabrina

giovedì 10 luglio 2008

Armando Sardi due volte il record valdostano

Armando Sardi dopo aver portato il record valdostano dei 100 metri da 14"7 a 13"82 ai campionati Italiani di Bressanone, si è preso il lusso di migliorarlo una seconda volta il 25 Giugno a Cernusco sul Naviglio siglando un eccellente 13"75 e ieri sera 9 Luglio, a Rovellasca, ha fermato addirittura il cronometraggio elettrico, dico elettrico, a 13"49.
Sono davvero fiera di lui.
E dire che la sua stagione agonistica è iniziata solo con i CDS di Aosta, e gli allenamenti non sono stati così frequenti.
Bravissimo Armando, hai migliorato non solo il tempo dei master 65 ma, anche quello dei 60 e dei 55. Sei fenomenale!

Fotografie del CDS aggiunte ai post corrispondenti

mercoledì 9 luglio 2008

Michelangelo e Luigi Bellantoni a Rovellasca


Questa sera a Rovellasca, Bellantoni family ha gareggiato. Michelangelo col peso da 7Kg ha realizzato 11.92, sempre più vicino ai 12m. Col peso da 6 Kg ha lanciato fino a m 13.14 e per non stare indietro si è fatto pure la gara del disco da 2 Kg arrivando a m 33.75
Luigi col peso da 6Kg ha lanciato a m6.20, abbandonando per una volta la amatissima macchina fotografica.
C'era in gara anche il mitico Armando Sardi ma non ho ancora i suoi risultati.

FIOCCO ROSA

Ho ricevuto messaggi di una tenerezza unica da parte di Salvatore Nicastro." Lunedì mattina è nata mia figlia Giulia, devo ancora riprendermi perchè è stato come vivere in un film".
"Alle 8.05 del mattino mia moglie Delia, ha partorito una splendida creatura di tre Kg e mezzo! Ho assistito al parto ed è un'esperienza unica"
Carissimo hai vinto la gara più bella e importante della tua vita, anche la famiglia atletica della Calvesi con il suo arrivo si allarga, ti facciamo le nostre felicitazioni e speriamo di vederla al più presto in pista.
Un grosso bacio a mamma Delia!

martedì 8 luglio 2008

Lino Tadei campione Italiano di corsa in montagna

Domenica 6 Luglio, Lino Tadei ha vinto la medaglia d'oro del titolo Italiano di corsa in montagna, di categoria master, a Chiomonte.
8 Km di durissima salita e discesa a Pian di Frais in Val di Susa. 350 corridori si sono divisi i titoli individuali e di società in palio e Lino ha vinto quello della categoria master 85.
Il tempo impiegato è stato di 1.20.40.82. Lino è stato festeggiato come l'atleta "meno giovane".
In questo periodo è impegnato con la preparazione mirata ai Campionati europei di Lubiana dove cercherà di conquistare il titolo dopo quelli già vinti, Italiani in pista e mondiali invernali.

lunedì 7 luglio 2008

2a giornata CDS












Arriviamo al Parco Ruffini, sede dello stadio Primo Nebiolo, sotto il diluvio, il cielo è nero piombo e non promette niente di buono. Facciamo la conferma iscrizioni con il solito ottimismo e con tante variazioni dovute a numerose assenze dell'ultima ora.
Francesca, la segretaria del Comitato piemontese è gentile, ma avrei preferito non darle fastidio.
Come per incanto l'efficiente Mario Tradardi annuncia l'inizio delle gare, smette di piovere ed esce il sole.
Tutto programmato dall'organizzazione.
Prima gara l'asta femminile. Natasha Pellissier entra in gara poco convinta perchè da tempo non si allena, ma prende coraggio man mano, vince la gara con 2.90 e sbaglia di un soffio i 3 metri.
Sull'altra pedana è molto bravo anche Stefano Demichelis che migliora il personale e lancia il martello a 28.02. Segue il lancio del disco femminile con Alessandra Bonetto col personale di 26,81, personale anche per me che gioisco di un 18.o8. Era sconvolgente vedere chi lanciava a 49 metri e annullava gridando allo schifo, come sempre, tutto è relativo...
400hs femminili con Katia Migliorini in gara. Katia si lascia trascinare da Garbero e da Marone e i primi 5 ostacoli li corre come quella volta là, comincia poi la salita ma è andata talmente tanto prima, che riesce a finire in 1.15.61. Veramente super. Il figlio Davide (dall'alto dei suoi 6 anni), pieno di orgoglio, tifa con tutto il fiato che ha, "Katia sei un mito"!
200m femminili dove esordisce la giovanissima allieva Marta Castori che da tutto quello che può e termina in 31"09.
Bell'esordio in pista siugli 800m del discesista David Vevey. Senza tempo parte nella terza serie e prende subito la testa del gruppo, temiamo che stia esagerando ma ci sbagliamo, con passo leggero e sicuro, spinge fino in fondo e solo Bertotti riesce a stargli davanti. E' un vero piacere vederlo correre, sembra nato solo per fare quello. Ottimo il tempo finale di 2.12.91. Con lui in gara anche il suo coetaneo Remy Viale in 2.22.94.
Nell'alto maschile in gara Fabio Petey, splendido cavallo di razza privo di allenamento, che inventa una tecnica per superare 1.40, non va oltre ma il suo potenziale è evidente. Nel lungo maschile, Matteo Bonetto che ha una misura di 6.48 arriva a 5.99, ed è terzo. Fabio Petey con rincorsa approssimativa salta 5,19.
Peso maschile con il forte Stefano Demichelis che lancia a 11"99 seguito a breve distanza da Michelangelo Bellantoni in 11"69.
Nel giavellotto femminile ancora Alessandra Bonetto in 24,24, per Maria Barbalace 14.30 e per Chiara Pino 13.81.
5000m per il nostro Angelo Mazza che è proprio bravo a reggere il confronto con allievi, promesse e juniores. Il tempo finale è 16.57.42, obiettivo raggiunto!
Le staffette 4x4oo chiudono la fase regionale del Campionato di società.
Migliorini-Pino-Barbalace e Castori in 5'"00 57.
Ottoz P.-Bonetto-Viale e Vevey in 4.oo.05.

Sono stati tutti bravi il verdetto ci sarà il 10, noi ci speriamo ma appare molto difficile sia per i maschi che per le femmine. Siamo già felici per aver completato il programma, unici in Valle d'Aosta, vuol dire che la squadra c'è. I maschi, per la prima volta, hanno superato le donne come punteggio (salvo errori).
15865 a 15708. Donne reagite!
Grazie a tutti!
fotografie di Luigi Bellantoni

domenica 6 luglio 2008

Un abbraccio a Veronica

Anche Veronica Conta avrebbe dovuto far parte del gruppo ma è mancata la sua amata nonna. Le siamo tutti vicini e la abbracciamo forte.
Ciao Veronica, ti aspettiamo presto.

il CDS è entrato nel vivo









La prima giornata della seconda fase del Campionato di società assoluto, che assoluto non è più (anche gli allievi sono schierati assieme agli juniores e alle promesse), è andata, le gare che erano in programma sono state tutte assolte.
I primi a scendere in campo sono per il lancio del disco Antonino Lo Nano e Michelangelo Bellantoni, il caldo è davvero pesante e resterà tale almeno fino alle 8 e mezza. Gli atleti si guardano tra di loro e hanno tutti la stessa sensazione, quella di avere le gambe molli. L'acqua viene consumata in quantità industriale, ma l'atmosfera è buona, c'è grande complicità, indipendentemente dalla società si nota spirito di collaborazione particolare, dovuto forse alla situazione di disagio generale dovuta al caldone.
Michelangelo non si migliora dalla prima fase, lancia comunque un buon 34.15 (8°) 597p., Antonino fa uscire dei lanci notevoli durante il riscaldamento, che non si ripeteranno in gara anche se un utile 32.10 (10°) 555p. andrà a ingrossare il bottino.
100hs per Fabiana Deligios che stravince la gara, ma in solitaria, le altre al secondo ostacolo non sono più in gara con lei, sono troppo distaccate, anche senza stimoli riesce a ottenere un buon 14"92 (852p.). Dal traguardo si ferma direttamente alla pedana del salto in alto dove salta alla prima prova fino a 1.45 (5a)per ritirarsi a 1.50, dopo aver preso un brutto colpo alla schiena. Con lei Valentina Pison, la bella pattinatrice su ghiaccio che per una mancanza di coraggio anche mia, entra a una misura 1.20(10a), troppo bassa e trova poi difficile superare la misura d'obbligo di 1.40. brave comunque, 619p. per Fabi e 380 per Vale.
Nel triplo maschile primato personale per Matteo Bonetto con 12.74, terzo posto per 641p
.
Nei 100 femminili l'allieva esordiente Maria Angela Cortinovis parte bene, ma la sua resistenza alla velocità, data la mancanza di allenamento, non è molta e finisce con onore,in 15"05 per 384p.
Nel peso femmilile la junior Federica Brignone (carabiniere per la discesa dello sci), si mette a disposizione per aiutarci. E' brava e lancia il 4kg a 7,29 per 415p.
400 femminili per Ambra Corolla che ci regala con 1'08.19 altri 480p.
Nei 400 uomini parte Alessandro Cipriani che però non arriva a causa di una contrattura.
1500 uomini, purtroppo senza tempi Pietro Fares e René Cuneaz non possono rientrare nella prima serie, quella dei più forti, e corrono con giovani che si divertono ad andare ad elastico, frenano. allungano e uno riesce ad infilzare con le chiodate la gamba di Pietro. A quel punto, per evitare altri rischi, Pietro e René si staccano e vincono la loro serie. 4.15.53 per 613p. di Pietro e 4'21"26 per 582p, per René.
Marco Brunori, arriva elegantissimo con una morbida camicia bianca di lino, si cambia e lancia il giavellotto alla bella misura di 39.18 per 520p, migliorando quella della prima fase.
3000siepi femminili con Samia Soltane, la dolce atleta incespica sulla riviera e cade di brutto, fortunatamente senza conseguenze fisiche. L'incidente le impedisce di attaccare il suo strepitoso tempo della prima fase di Alessandria, termina comunque con l'ottimo tempo di 11'12 e 61 per 819p. 3000st anche per Roberto Cossetta che è 5° in 11'59"91 per368 punti.
Staffetta 4x100 femminile con Pellissier alla partenza, in seconda Valentina Pison, in terza frazione Cortinovis e in ultima Marta Castori. Il compito loro consegnato era di non commettere errori, evitare squalifiche e portare a casa in massima sicurezza il risultato. Come bravi soldatini , secondo posto in 59" per 486p.
Ultima gara, con partenza alle 21.15 per Micaela Benzi, che forte del tifo della squadra (fidanzato compreso) riesce a migliorarsi di ben 30 secondi, 28'03" con un bel bottino di 710p.
Stanchi, ma soddisfatti rientriamo a casa, sono le due e domani ci aspetta la seconda giornata...

le fotografie sono quasi tutte di Luigi Bellantoni

sabato 5 luglio 2008

A Torino in campo per noi

100hs Fabiana Deligios
alto Fabiana Deligios
Valentina Pison
100 Maria Angela Cortinovis
peso Federica Brignone
400 Ambra Corolla
Marta Castori
triplo Erika Lamberti
1500 Veronica Conta
3000st Samia Soltane
4x100 Castori-Pison-Cortinovis-Pellissier
marcia Micaela Benzi
asta Nathasha Pellissier
400hs Katia Migliorini
lungo Erika Lamberti
Nathasha Pellissier
disco Alessandra Bonetto
giavellotto Alessandra Bonetto
Maria Barbalace
4x400 Benzi-Herren-Barbalace-Migliorini

100 Fabrizio Ferraro
400 Alessandro Cipriani
1500 Pietro Fares
René Cuneaz
3000st Roberto Cossetta
4x100
triplo Matteo Bonetto
giavellotto Brunori Marco
disco Michelangelo Bellantoni
Antonino Lo Nano
martello Stefano Demichelis
Petey Fabio
200 Fabrizio Ferraro
800 Remy Viale
5000 Angelo Mazza
lungo Matteo Bonetto
peso Stefano Demichelis
Michelangelo Bellantoni
Petey Fabio

FORZA RAGAZZI!

venerdì 4 luglio 2008

Sabato e domenica CDS a Torino

Che faticaccia col nuovo regolamento Fidal! Per me sistemare da 24 a 26 punteggi con 14 atleti differenti, di cui 2 allievi, due juniores, due promesse e due assoluti, sia per i maschi che per le femmine, è stata davvero un'impresa. Gli esami di maturità e le vacanze programmate dalle famiglie sicuramente non hanno aiutato.
Domani comunque ci saremo anche noi, in quel di Torino, al Primo Nebiolo.
Certo potevamo essere ancora più competitivi ma, il fatto di esserci è un segno di vitalità della nostra bella squadra.
Completare sia con i maschi che con le femmine significa lavorare duro. Naturalmente ci sarà il solito giornalista (Di parte? Ma cosa dico! Pare che lavori per la società che improvvisamente considera, vinciamo noi e intervista loro, normalmente si intervistano tutte due le società e sicuramente quella che vince. Strano, vero?) che per non dare soddisfazione ai miei bravi atleti e alla società e naturalmente anche a me scriverà, se scriverà, che noi prendiamo gli atleti da fuori, eppure in campo viene e vede quanto si lavora e in quanti siamo e l'immagine che cerca di fare uscire e di una società con una filosofia diversa, che raccatta senza fare attività in valle. Cattivo e ridicolo. E' vero su circa 40 ce ne sono 2, forse tre "stranieri" di cui Luca Ferrario, con regolare casa in valle, dove passa i fine settimana e tutta l'estate, che potrebbe anche trasferirsi e diventare residente avendo tutte le carte in regola!
Peccato che non essendo campionati individuali, ma di società, quel giornalista non potrà toglierci le medaglie vinte MERITATAMENTE come ha già fatto.
Ma questa è un'altra storia...
Dicevo del regolamento che bisogna leggere e rileggere perchè non troppo chiaro e si rischia di sbagliare. Ha pagato per questo la squadra delle Fiamme Azzurre che per un errore di interpretazione è stata esclusa dalle finali.
Bene, oggi gli ultimi ritocchi dovuti a una febbre, a una contrattura e domani si parte.
La squadra è squadra e la grinta non manca.
TUTTI PER UNO-UNO PER TUTTI!

mercoledì 2 luglio 2008

Marco Lingua 79,97

Il nostro amico Marco Lingua ha lanciato il martello alla misura spettacolare di 79,97, a soli tre cm dagli 80 metri.
A questo punto è auspicabile che gli sia riconosciuto il valore assoluto e che cessi la vecchia storia dell'inaffidabilità.
Marco Lingua è un grande campione, arrendetevi!
E' un artista, è fantasioso è un amico e il suo difetto è l'eccessiva bontà.
Fabrizio , suo fratello, è nella Calvesi ed è, con noi, il suo primo grande tifoso. Nelle fotografie della festa di Natale qui di fianco, lo vedete esibirsi in danze e interpretazioni canore.
Grandissimo Marco!!!
La misura stratosferica, l'ha ottenuta a Bydgoszcz (Polonia).

FIOCCO AZZURRO

Oggi è nato il futuro atleta della Calvesi, si chiama Giuseppe Tommaso è fratello della splendida Marianna, la mamma è Anna Maria e il papà è niente di meno che Carlo Rovella.
Tantissimi auguri da tutta la"Calvesi"!