Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

lunedì 17 novembre 2008

Jacopo Spanò è il più veloce d'Italia!





















Sabato 15 novembre nuova bellissima trasferta per i giovani atleti della "calvesi".
Questa settimana con il pullmino e due macchine ci siamo avventurati fino a Modena per la terza prova della rassegna regionale indoor.
Siamo stati accolti davvero con entusiasmo dagli organizzatori e siamo stati apertamente ringraziati al microfono per la nostra partecipazione.
Ci siamo presentati per primi nella buona struttura di viale autodromo e per ultimi ce ne siamo andati promettendo di tornare alla prima occasione.
Anche la bella Claudia Salvarani era presente, questa volta però in veste di istruttore e non di atleta. Le ho affidato subito la mia Gloria Spanò, unica esordiente Calvesi presente, perchè accompagnata da mamma Simonetta e papà Mauro. Gloria ha fatto subito amicizia con Camilla e le altre bimbe e ha corso i 60m tagliando il traguardo al 2° posto.
Gara di salto in alto per la categoria ragazzi maschile. Combattuttissima fino alla fine con Jacopo Spanò che entra in gara a 1.40 per sicurezza, la prossima volta sarà bene che inizi a 1.46 (come avrebbe voluto lui) per arrivare più fresco alla misura del record. Bravissimo sale sul secondo gradino del podio con 1.58 e si inserisce al 3° posto nazionale.
Bravissimo anche André Comé, polivalente atleta, che arriva 4° con il suo record personale a 1.48. Bella prova anche per Richard Cuneaz che supera 1.40, ma che arriva stanco alle gare per avere utilizzato le sue belle e abbondanti energie nelle 4 ore di viaggio a organizzare gruppi di canto e di preghiere in latino (a lui utili per ottenere il massimo dei voti di religione).
Lorenzo Rocca salta 1.10 anche se la misura nelle sue possibilità, come già ha dimostrato, è sicuramente più alta.
Erano emozionati i nostri di fronte alla mostruosa quantità e qualità di atleti romagnoli. Passato il primo impatto hanno però reagito bene e hanno capito di essere all'altezza della situazione e di essere in grado di puntare al podio.
Alla partenza dei m60 anche le ragazze, la più veloce è stata Arianna Imperial in 9"13 che vince la sua batteria seguita dalla brava Sophie Angrilli in 9"15. Mavy Spadotto, nell'attesa di fare la sua gara di lungo non si tira indietro e anche lei corre bene in 9"59.
Partono poi i cadetti dei 60 e il nostro Gabriele Moris si arrende solo al muscolato Cellario e sale sul podio in 7"58.
Simone Vinci arriva al personale di 7"96 con la conquista della quarta posizione.
Per le cadette esordio della brava Sophie Dejanaz 9"17 che arriva a un soffio dalla più esperta e bravissima vincitrice Valeria Imperial 9"15. Anche la longilinea Ayat El Amed arriva seconda nella sua batteria 9"93.
Fabrizio Ferraro arriva terzo sul podio sempre nei 60m della categoria allievi in 8"13.
Terminato il salto in alto i ragazzi corrono i m60 con l'exploit fantastico del nostro incredibile Jacopo Spanò che si pone con il tempo di 7"88 elettrico al primo posto delle graduatorie italiane indoor e al 4° tra indoor e outdoor su un lotto di 3236 atleti.
Jacopo Spanò è davvero l'atleta della categoria ragazzi più bravo di sempre dell'atletica valdostana, basta vedere l'annuario dove lo si può trovare nell'elenco delle migliori prestazioni valdostane di sempre al primo posto nei 60 indoor- outdoor, nei 600, nei 1000, nei 60hs, nella staffetta 4x100 e nella staffetta 3x800. Non è detto che qualcosa mi sia sfuggito...
Salto in lungo ragazze con la brava Mavy Spadotto al 4° posto con 3.99, seguita da Sophie Angrilli 3,87 e da Arianna Imperial con 3,78.
Un posto d'onore anche per Antonino Lo Nano che sposta il suo record di master 40 da 1,57 a 1.65 ottenendo l'argento sul podio. Nei m 60 guadagna ancora il podio e la terza posizione con il suo personale di 8"30. Il tifo per Antonino partito solo dai suoi giovani atleti alla fine è diventato contagioso e pure i giudici facevano parte della sua tifoseria.
Non sono ancora riuscita a recuperare i risultati dei 60m di Comé, Rocca e Cuneaz, spero di poterli aggiungere a breve.
Tutti super bravi, riprendiamo la strada del ritorno rinnovando canti e risate.

nelle foto la sfida "mondiale" tra Simone, Gabriele, Jacopo e Antonino, vinta come non è difficile immaginare da Antonino...

Nessun commento :