Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

domenica 14 dicembre 2008

Festa dei veterani a Brescia




















Ieri mattina, sabato 13, siamo partiti con una piccola delegazione per Brescia per partecipare alla festa degli auguri dei veterani.
La guida tranquilla e sicura di Katia Migliorini ci ha permesso di viaggiare senza stress e di arrivare puntuali all'appuntamento.
Con me, Katia, Jean, Marisa Belletti e Paola Congiu. Un pranzo davvero di prima categoria e premiazioni dell'attività 2008. Conduttore della festa mio cugino Mimmo Valseriati, collezionista di strumenti musicali e musicista, avvocato bresciano di fama, vincitore di qualche edizione della storica "Mille Miglia"e collezionista di straordinarie macchine d'epoca.
Trà le autorità l'indimenticabile campione del mondo di nuoto Giorgio Lamberti e il Presidente del Coni di Brescia, Ugo Ranzetti, storico allenatore della medaglia d'oro di Los Angeles, Gabriella Dorio. Nel 2004 Lamberti è stato eletto nella Hall of Fame del nuoto internazionale, secondo italiano dopo Novella Calligaris. Vuol molto bene a Gabre e, salvo rarissime eccezioni, è sempre presente alle sue feste. Fisarmonica e chitarra hanno accompagnato gli intervalli.
Premi a estrazione, uno dei più fortunati il nostro Jean che ha vinto un bellissimo orologio classico da polso Omega.
Vendita all'asta di un bellissimo tappeto persiano che si sono accaparrati per soli 580 euro, il cui valore non era inferiore ai 3000.
Riconoscimenti per Marisa Finazzi e Marisa Belletti, per Umberto Benevenia, Paola Congiu, Salvatore De Boni.
Per me il Tapiro d'oro come "Tiratardi" per aver dato solo all'ultimo minuto i nomi dei presenti di Aosta.
E' un oggetto di oreficeria molto bello oltre che molto meritato. Ancora una volta mi ha divertito molto la trovata di mamma Gabre.
Per me è stato bello rivedere la mia compagna di scuola Anna Lari, che non vedevo dal 1963. Anna era quella che si distingueva per la splendida personalità già ben definita a 14 anni, qualche volta avevamo ipotizzato la possibilità di costituire una band, in fondo sognare è possibile per chiunque.
Mio nipote Carlo, da ragazzo ben educato, non ha detto di no alla bisnonna che gli chiedeva di fare le estrazioni dei numeri per l'assegnazione dei premi andando incontro ai malumori di chi non vinceva...
Umberta è riuscita a vincere una stufetta, che mi ha subito regalato, visto che era uno dei premi da lei messi in palio.
Veri fenomeni Marisa Finazzi che da insegnante di lettere sapeva tutte le risposte dei quiz culturali e Umberto Benevenia imbattibile su quelli geopolitici.
Alla fine siamo rientrati a casa carichi di regali e un pò più stretti in macchina.
Grazie Gabre, è stato bello!

Nessun commento :