Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

domenica 11 gennaio 2009

Gabriele Moris subito buono!






Prima gara indoor 2009 per i nostri atleti al Palaindoor di Aosta. Atmosfera ideale con molte presenze di altre regioni di ottimo livello, di stimolo per i nostri. Molti genitori presenti a seguire le prodezze dei figli. Per la prima volta il crono elettronico nelle mani dei giovanissimi Marco Brunori, Maria Barbalace e Chiara Pino, istruiti di recente, che sono stati impeccabili. Prima gara quella dei 60hs Gabriele Moris rinuncia per concentrarsi completamente sui 60 piani, parte invece Corrado Gallo che purtroppo non riesce a ripetersi come in allenamento e non fa i tre passi tra un ostacolo e l'altro cambiando gamba d'attacco, finendo in 10"74. Per le donne Fabiana Deligios non è a suo agio, due settimane di giusto riposo e un'influenza intestinale non le hanno consentito di fare subito il botto, ma 10"06 in batteria e 10"01 in finale ci stanno. Manca un mese ai campionati Italiani e sarà quella la data importante alla quale dovrà arrivare al meglio. Deve lavorare sulla ritmica e la brillantezza tornerà ad essere la sua forza.
Nel peso femminile Manuela Vierin MF45 ottiene un buon 7.47 senza allenamento e Amélie Lo Monaco 6.51 in atesa di gareggiare nella gara di marcia.
Nei 60m cadetti Jacopo Spanò è secondo con un ottimo 7"80, con chiodate in prestito... Al quinto posto Lorenzo Rocca in 8"76, al sesto, alla sua prima gara, Jean Paul Perret in 8"88 e al settimo Francesco Berguerand in 9"49.
Nei 60m allievi Gabriele Moris è subito grande, straccia tutti, compreso il primato personale portandolo da 7"51 a 7"39 in batteria per vincere ancora tra gli allievi migliorando ulteriormente fino a 7"37.
Ottima prestazione anche per Marco Cristiani che resta fuori dalla finale per un'inezia correndo da solo e migliorando il proprio record da 7"84 a 7"57, avesse corso con i migliori, facilmente sarebbe entrato nella rosa dei sei finalisti.
Nella stessa gara si migliora anche Simone Vinci, quarto tra gli allievi col personale di 7"81. Sesta posizione per Alberto Maria Tarchetti bravo col personale di 8"07. Settimo allievo è il mezzofondista Remy Viale in 8"31 e ottavo un altro bravo mezzofondista Jean Marie Rey in 8"36. Esordio sui 60 per il master 50 Marino Sarrayotto che leggermente affaticato dopo il triplo corre in 8"79 dimostrando di essere anche un ottimo velocista.
Salto in alto femminile splendide le seniores Elena Brambilla e Beatrice Lundmark che giocavano in riscaldamento con l'asticella a 1m e 75. La nostra allieva Greta Spanò vince come allieva con 1m e 30 e la neo-cadetta Mavy Spadotto è sesta con la stessa misura.
Nell'alto uomini è sempre bello vedere saltare il magnifico Marco Segatel, riminese d'adozione master 45, che con disinvoltura ha superato 1m e 95. Primato personale di André Comé che salta con sicurezza 1.50 ed è secondo tra i cadetti. In quarta posizione sempre tra i cadetti Francesco Berguerand a 1.30.
Nella gara del getto del peso Stefano Demichelis lancia a 11.35 con soli due lanci, gli altri due sono nulli. Antonino Lo Nano per sicurezza rinuncia al salto triplo e getta il peso a 10.48, in attesa di smaltire i ricchi pranzi delle recenti feste. Per i cadetti Jean Paul Perret lancia bene a 8.10 seguito da Lorenzo Rocca a 6.36. Per i master 70, il nostro super Paolino Morandi lancia a 8.99 e parte per la Francia pienamente soddisfatto.
60m cadette, molto brava Sophie Angrilli ottava in 9"05.
60m allieve, è seconda Greta Spanò in 8"98 e quarta Elisa Carrozza in 9"37 che ripeteranno la stessa posizione in finale rispettivamente in 9"05 e 9"38. Amélie Lo Monaco è quinta in 9"80.
Salto triplo con la sorpresa di Simone Vinci che per la prima volta affronta la gara ed è secondo con 11m e 15, anche Corrado Gallo all'esordio è terzo con 10m e 68. Il neo-cadetto Jacopo Spanò "inventa" la gara ed è buon terzo con 10m e 44.
Per i master50 esordio di Marino Serrajotto che con 9m e 95 stabilisce la miglior prestazione valdostana di categoria.
Per concludere come prima gara 2009 posso dichiararmi soddisfatta sia per la numerosa partecipazione dei miei atleti, che per i risultati ottenuti. Quindici giorni di pausa dovuti alle vacanze natalizie e alla chiusura del Palaindoor non hanno impedito ai nostri atleti di esserci, un bravo generale e un arrivederci a sabato 17 per i salti e a domenica 18 per il cross!
nelle foto: Chiara con i vecchi compagni di squadra Fabiana e Gabriele.
Greta Spanò con Lorenzo Puliserti, raggiante per aver superato i 13 m nel peso.
La dolcissima Manuela Vierin con Mavy Spadotto e Sophie Angrilli.
Il gruppo "Calvesi" che sono riuscita a raggruppare.

Nessun commento :