Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

domenica 14 giugno 2009

22° Trofeo Ernesto Ceresini


Pullman da 50, poi pullman da 35 e alla fine pullmino da nove. La data corrisponde tutti gli anni al giorno prima degli esami di terza media. I ragazzi sono pieni di entusiasmo, avrebbe potuto esserci una rappresentativa completa, ma è bastato che uno dicesse no, per avere defezioni a macchia d'olio. Una pandemia vera e propria.
Nonostante l'assicurazione di un rientro prima delle dieci, pochi sono stati i genitori che si sono sentiti di rischiare...
Alla fine tre maschi e quattro femmine, e gli organizzatori hanno più volte ringraziato per la nostra adesione perchè hanno capito che ce l'avevamo messa tutta per esserci.
Bellissime gare, con il fior fiore dell'Atletica giovanile Italiana.
Per la Valle D'Aosta Alexandro Samoilenco, un giovanissimo e simpaticissimo ragazzino di origine moldava che abita a Donnas che per la prima volta ha corso i 1000 in 3'55213. Si è impegnato dal primo all'ultimo metro e ha fatto tutto quello che era nelle sue possibilità.
Jean Paul Perret, che da tre gare cercava di andare sotto i tre minuti nei 1000, senza riuscirci per un'inezia, ha fatto il personale addirittura in 2'55"53. Erano veloci e per la prima volta non ha fatto gara di attesa, ma ha corso dall'inizio arrivando davvero dopo aver dato l'anima.
André Comé nel salto in lungo è stato sul suo standard con 4.84, mentre col giavellotto si è migliorato lanciando a 29.89.
Giuditta Coccu negli 80m. ha segnato 11"84. Alessia Annovazzi ha saltato 1.45 e con il caldo cocente che c'era in pedana è stata proprio brava. Mavy Spadotto, orfana della sua amata asta, ha saltato 4.29 in lungo.
Bella sorpresa di Lydia Bodjo nel giavellotto che aveva 19 metri di personale ed è passata prima a 23, poi a 26 che le ha consentito la finale, per arrivare poi con l'ultimo lancio a 27.77 per la gioa di Antonino Lo Nano, il suo bravo tecnico.
E' stata una bella giornata, i ragazzi sono stati insieme, si sono confrontati con quelli di cui normalmente leggono sui giornali perchè sono i migliori, sono stati ospitati per il pranzo e hanno capito che l'Atletica è dura, ma che è lo sport più bello del mondo!
Alle 9 e mezza eravamo ad Aosta e domani inizieranno lo scritto per gli esami che sicuramente faranno al meglio. Dita incrociate per tutti!!!

Nessun commento :