Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

mercoledì 31 marzo 2010

Cleliuccia Zola fa il tifo per Roberto Cossetta!

Roby Cossetta sabato ha corso i 3000siepi a Biella in 11'43"5, e si è classificato terzo.
Buon passaggio ai 2000 siepi in 7'44". Clelia Zola, fiduciario regionale del Piemonte ha scatenato tutta la tifoseria che ha in sè per accompagnare a gran voce gli atleti.  Brava Clelia!

L'acqua della riviera era gelida e dava una "botta" di vitalità agli atleti tutte le volte che ci entravano.

Salvatore Nicastro 24°di cat. al 2° Trofeo Bonfanti

Salvatore Nicastro ha corso a Noto, il 2° Trofeo Salvatore e Francesco Bonfanti. Un caldo molto pesante e il fondo del percorso su pietra lavica hanno caratterizzato la gara.
318 partecipanti per questa manifestazione che attraversava la città nota per il Barocco e per la Cattedrale. 2 salite delle quali una molto impegnativa che hanno reso più selettivo il percorso.
Il nostro Salvatore Nicastro ha concluso in 40'26",  24° di categoria e 107° assoluto

Immagini di domenica

Emanuele Tortorici Campione Italiano, Antonino Lo Nano e Umberto Benevenia ViceCampioni italiani.

A Bari i nostri atleti si sono fatti notare nel Pentathlon lanci master.
Nella fotografia Antonino e Emanuele con il mitico consigliere nazionale, atleta e amico, Francesco De Feo.

Umberto Benevenia, master 70 ha realizzato il record valdostano di categoria con la bellezza di 3329 p. e il titolo di Vice campione Italiano.
nuovo record valdostano nel martello m.26,40
nuovo record valdostano nel giavellotto m.33,73
nuovo record valdostano martello con maniglia m.12.20
peso m.11,62
disco m.29,86

Emanuele Tortorici, Campione Italiano Master 40 col nuovo record valdostano di 2548 p.
nuovo record valdostano del martello m.35,64
nuovo record valdostano  del peso m.12,10
disco m.32,05
giavellotto m.34,14
martello c.m. m.7,81 (dopo 2 nulli ha preferito piazzarlo di sicurezza)

Antonino Lo Nano, Vice campione Italiano Master 40
nuovo record valdostano di martello con maniglia m.9,20
martello m.30,61
peso m.10,47
disco m.29,77
giavellotto m.36,70
Per 5minuti Antonino ha stabilito il nuovo record valdostano di Pentathlon lanci master 40 con 2512 p. Con il lancio del martellone Emanuele Tortorici ha ottenuto i 2548 p. che gli hanno permesso di migliorare ulteriormente il record.
Complimenti a tutti tre, siete stati superlativi!
Una foto di repertorio dei due "fratelloni" Tony e Emanuele

Simone Vinci vince il peso e il salto in lungo con m.6,19. Ale Bonetto 2^


Bravissimo Simone Vinci che dopo aver vinto il getto del peso con m.11,92, vince anche il salto in lungo col primato personale di m.6,19. Simone raccoglie i frutti del costante allenamento, quello che gli arriva è tutto meritato. Siamo orgogliosi di lui.
Alessandra Bonetto è seconda nel salto in lungo con 4,67 senza trovare la pedana e staccando almeno 40 cm prima, solo un salto in battuta, ma nullo di un'inezia sicuramente oltre i 5,30.

Mattia Amadei, Simone Vinci, Michelangelo Bellantoni vincono il peso

Nel peso cadetti Mattia Amadei vince la gara con m.10,03, al 5° posto Omar Billotti con m.8,55. Nel peso allievi Simone Vinci vince con m.11,92, argento per Alberto Alliod m.10,06 e 6° Cesare Malacrinis con m.6,12.  Medaglia d'argento per Simone Torrent che nella categoria juniores realizza m.9,52.Nel peso assoluto Michelino Bellantoni vince con m.11,54
Gli isegnamenti di Antonino Lo Nano evidentemente funzionano!

Gabriele Moris argento nei m.60

Molto bravo Gabriele Moris che sta allenandosi in funzione dei campionati societari e che nonostante il carico realizza un ottimo 7"30 in finale (7"32 in batteria), stesso tempo del vincitore. Mi è piaciuto Gabriele, c'è ancora molto da fare e ha dei margini di miglioramento importanti.
Si qualifica per la finale dei secondi Alberto Maria Tarchetti dove ottiene il quarto posto in 8"02.

martedì 30 marzo 2010

Mattia Rodà Savoini 4° negli ostacoli

Mattia Rodà Savoini è buon 4° nei 60hs in11"07, anche se la specialità che predilige è quella del mezzofondo.
Greta Spanò è 3^ nella batteria dei 60m in 9"46, si qualifica per la finale, ma non la corre.
Marcellina Piccinato fa una partenza falsa e viene squalificata all'istante, purtroppo il nuovo regolamento internazionale dal 1° gennaio dice che non c'è più la possibilità di effettuare la seconda partenza anticipata, alla prima c'è l'esclusione.
Alessandra Bonetto è 4^ sui 60m in 8"65 n batteria, tempo che ripete in finale e che le vale la 5^ posizone.
Manuela Vierin è 5^ nel getto del peso con un buon 7,78 e Mimma Vadalà è 6^ , anche lei oltre i 7 metri di 18 cm.
Sophie Angrilli è 6^ con 5,51 nel getto del peso.

André Comé argento col personale nell'alto!

André Comé col nuovo primato personale di m1,60, stessa misura del vincitore, guadagna la seconda posizione e la soddisfazione di aver superato la barriera psicologica della misura. Davvero bravo!

Fabien Lucianaz è 1° nel salto in lungo!

Fabien Lucianaz veniva al campo tempo fa, poi ha fatto altro e solo quest'anno ha riiniziato con l'atletica. Le sue qualità sono sotto gli occhi di tutti, quando corre non si sente rumore, è leggero come una piuma, come si dice in gergo "ha i piedi buoni". La sua corsa è efficace e il salto in lungo gli si addice particolarmente.   

28 febbraio   m5,16
14 marzo      m5,35
28 marzo      m5,58

Il primato personale di 5,58 gli vale il primo posto, bravissimo Fabien!!

Jacopo Spanò, improvvisa e stupisce ancora con 7"21! Conferma la sua leaderchip in Italia

E' difficile commentare Jacopo Spanò, mi costringe a scriverne sempre al meglio, sembra un atteggiamento di parte, in realtà gira sempre al massimo e non è possibile parlarne in altro modo. Il tempo di 7"21 è la seconda prestazione italiana del 2010. Le liste italiane mettono Jacopo in testa con le prime quattro prestazioni, non è proprio possibile evitare di esaltarne i risultati. Jacopo non aveva programmato questa gara, ma quando l'ho invitato ha accettato con entusiasmo anche se non l'aveva preparata. La prestazione stupisce quindi ancora di più. Bravo Flavio Ranghino che lo segue!
Purtroppo non gli è stato consegnato il Trofeo per il miglior risultato della velocità che si era "ampiamente" meritato perchè non è stato trovato un punteggio corrispondente ai 60m cadetti...
Un esamino di coscienza?
Non importa, gli ho già preparato io un Trofeo, perchè Jacopo è il cadetto più veloce d'Italia, non della Valle d'Aosta...
Bravissimo anche Boris Accardi che scende sotto gli 8", precisamente 7"99, 5° in finale ed è solo al primo anno cadetto. Fabien Lucianaz si qualifica per la finale con 8"07 dove è 6° in 8"17. Nella finale dei secondi Omar Billotti è 2°, mentre Lorenzo Rocca, 7° in batteria non partecipa alla finale dei secondi guadagnata.

60m cadetti batterie
2° Boris Accardi            8"11
3° Lorenzo Rocca          8"21
1° Jacopo Spanò            7"21
2° Fabien Lucianaz        8"07
5° Omar Bilotti              8"52
6° Alessandro Pugliatti  9"34
5° Mattia Amadei          8"72

60m cadetti finale dei primi
1° Jacopo Spanò             7"25
5° Boris Accardi             7"99
6° Fabien Lucianaz         8"17
60m cadetti finale dei secondi

2° Omar Bilotti               8"53

Mavy Spadotto vince il trofeo Fabio Carrozza

Mavy Spadotto è matura per migliorare il suo fresco primato personale di 2,50, il 2,60 era praticamente superato, sarà per la prossima volta!!!
Deve solo abituarsi mentalmente alle misure superiori, nelle braccia e nelle gambe già ci sono...
Con grande entusiasmo è salita sul gradino più alto del podio e con ancor più grande gioia ha accolto il trofeo Fabio Carrozza.
Naturalmente la gioia era condivisa con Nat, Manu e Mich!

Podio per Francesco Antonicelli e Jean Marie Robbin

Nei 60m piani bel 3° posto di Francesco Antonicelli in 9"03 che è davanti a Alessio Molgani, ottimo 4° in 9"13. 8° Jean Marie Robbin in 9"83 e 11° Kristian Cabras in 10"03.
Nei 60m hs, bravissimo Jean Marie Robbin in 10"97 che guadagna la medaglia di bronzo e ancora 4° Alessio Molgani, che ha piedi davvero esplosivi.
 Al 6° posto Francesco Antonicelli e all'11° Kristian Cabras.

60m ragazzi
3° Francesco Antonicelli    9"03
4° Alessio Molgani            9"13
8° Jean Marie Robbin        9"83
11°Kristian Cabras            10"03
60hs ragazzi
3° Jean Marie Robbin        10"97
4° Alessio Molgani            10"99
6° Francesco Antonicelli    11"23
11°Kristian Cabras             12"93

 nelle fotografie di Cristina Ratto Maurizio Zambon, vincitore dei 60hs con Jean Marie Robbin a destra e di nuovo Maurizio Zambon, vincitore dei 60 piani con Francesco Antonicelli

lunedì 29 marzo 2010

Bis per Eleonora Marchiando, vince 60 e 60hs e il Trofeo Marco Acerbi

Ancora lei, Eleonora Marchiando prima, senza incertezze, superiore a tutte. Sono permesse dal regolamento solo due gare al giorno, le fosse consentito, potrebbe vincerle tutte.
La passata stagione nelle gare d'istituto dove tutti possono fare tutto, l'insegnante le ha chiesto di non farne qualcuna per lasciare spazio anche ad altre compagne. E' vincente nell'alto, lungo, velocità, ostacoli, mezzofondo...
Mamma Giusy, mi annunciava che Ele aveva le prove di violino dalle 10.00 alle 19.00 e con dispiacere non gareggiava. Il dispiacere era soprattutto mio, ma altro che Pasqua, mi hanno fatto una super sorpresa ed Eleonora è riuscita a ritagliarsi uno spazio in tempo per vincere tutte due le gare. In verità com'è entrata al Palaindoor l'hanno proiettata sui blocchi di partenza (il riscaldamento, la prossima puntata!).
Finite le gare ha dovuto correre a far le prove di violino che aveva interrotto e non ha potuto godersi le premiazioni. Con grande gioia di Piero e Giusy, Eleonora ha vinto il Trofeo Marco Acerbi (grande, indimenticato amico) riservato al miglior risultato tecnico degli ostacoli.
Al 2° posto una brava ed entusiasta Emily Chierici, al 9° Emma Paillex, che non potendo fare il salto in alto ha "ripiegato" sulla velocità e sugli ostacoli, comunque brava.
Bella anche Claudia Cometto che se riprende con continuità gli allenamenti può fare sicuramente buone cose.
1^   Eleonora Mrchiando       9"08
2^   Emily Chierici                9"26
9^   Emma Paillex                 9"97
12^ Claudia Cometto          10"07
Negli ostacoli sempre al primo posto Eleonora Marchiando e al terzo Emma Paillex, per lei l'importante è saltare, che sia l'alto o che siano gli ostacoli, lì è brava e si sente a suo agio.
Molto bene anche Claudia Cometto, quinta,  che ha un senso del ritmo sugli ostacoli davvero eccellente. Barbara Sciardi, che incespica sul primo ostacolo, ruzzola, ma non si arrende mostrando il suo meraviglioso carattere e rialzandosi acciaccata, porta a termine la gara. Brava Barbara, sei stata il mio orgoglio!
1^   Eleonora Marchiando       10"43
3^   Emma Paillex                   11"19
5^   Claudia Cometto               11"87
15^ Barbara Sciardi                 16"48

giovedì 25 marzo 2010

Auguri a Davide Visentin!

Davide oggi compie gli anni, tantissimi auguri dai compagni di squadra, dai tecnici e da tutti noi.

martedì 23 marzo 2010

Gabre Gabric a nove colonne su Brescia oggi

Web-atletica master ha così intitolato a mamma Gabre il "pezzo", che immediatamente rapino, di cui nulla sapevo.22/03/10
Gabre Gabric a nove colonne su Bresciaoggi
In provincia sono due i quotidiani che vanno per la maggiore: Il Giornale di Brescia e Bresciaoggi, due "giornaloni" che tirano oltre 100 mila copie al giorno. Proprio su quest'ultimo sabato scorso è uscito un'intervista a nove colonne ad uno dei monumenti del mondo master italiano, Gabre Gabric. L'occasione è stata l'attribuzione alla lanciatrice dell'Atletica Calvesi di Aosta dell'Oscar alla carriera del CONI bresciano. Un'intervista (basterà clikkare le immagini per poter leggerla integralmente) che ripercorre le tappe principali della sua esistenza (ma lo sapevate che per 50 anni la Gabric ha fatto la giornalista?) sportiva e non, commentando anche l'attuale situazione dell'atletica. I momenti migliori, dalle due olimpiadi (Berlino '36 e Londra '48) gli Europei di Vienna e Bruxelles, l'allenamento settimanale a Rezzato.

Fotografie del Cross C.I.S.M.- 1° Trofeo Primavera. Foto Mannarino.