Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

martedì 18 maggio 2010

Prima giornata CDS, afona, seconda giornata, perecussioni!!

Che belli i CDS! Ci siamo divertiti sul serio, io ho perso la voce a forza di fare il tifo, ma ne è valsa la pena...
Asta, papà Marco Brunori si rende disponibile ed è bravo a superare i 3.30
m100 Michele Napolitano è il migliore dei valdostani, ma non si ritiene soddisfatto, vuole fare meglio.
Davide Brignone, magnifico puledrino della scuderia "Brignone", si indurisce nella foga di far bene, ma evidenzia le sue grandi potenzialità.
m400 Gabriele Moris è sempre meglio, chiude in 51"97 (personale), sempre più vicino al minimo per gli italiani. Valerio Gagliano, prof autodidatta, è bravo (col personale) a interpretare la gara. Remy Viale rosicchia qualcosa al personale.
Nei 1500m scendono in pista 4 nostri atleti, buon segno a favore del mezzofondo e a favore dei giovani allenati da Marco Bisazza che sono sempre più bravi e sempre di più.
Benazzouz Slimani da solo perchè inserito nella serie minore, gareggia a ritmo di tutto rispetto finendo al secondo posto.
 Ottimi anche René Cuneaz e Adil Boukhraiss e miglioramento per Stefano Daguin.
Nei 110 ostacoli, Luca Ferrario non tradisce mai, anche con poco allenamento riesce a regalarci il miglior punteggio della prima giornata.
3000 siepi con John Dejanaz scatenato che straccia il suo primato personale, buono anche Roberto Cossetta.
Antonino Lo Nano nel disco è il migliore dei nostri e poco distante Stefano Demichelis. Anche nel giavellotto Antonino è il migliore e per la prima volta in gara il giovane Simone Torrent.
Davide Visentin marcia sui 10Km e li conclude con il buon tempo di 55.53.12.
Una bella 4x100 conclude la prima giornata per i maschi con Napolitano, Vinci, Brunori e Ferrario. I cambi sembravano da manuale

Martello femminile, la nostra Aldina non può partecipare e Maria si offre per "coprire" la gara. Come si fa a non incitare? L'unica preoccupazione dei giudici è che il martello non se la trascini via.
m100 con mamma Marcella Piccinato che, come sempre senza allenamento, riesce a superare i 500 punti.
A fare il tifo per lei, oltre a tutta la squadra, i suoi tre super bimbi e la nonna. Obbligata a far bella figura..
La bella e giovane Martina Barmasse è generosa a gareggiare, visto che è ferma da qualche mese.
400m con Ambra Corolla e Debora Ascenzi che danno tutto veramente. Debora nel primo 400 della sua vita è stupita di aver faticato tanto per fare "solo" 400m...
Samia, molto bella nei 3000siepi, ma su 7 riviere su sei ha perso preziosissimi secondi. Se mette a posto anche quel passaggio i tempi arrivano di sicuro.
Nicole Martinet nell'alto, non rischia ed entra a misura di sicurezza, porta a casa così punti utili.
Alessandra Bonetto nel triplo sbaglia la rincorsa, non ci si ritrova e non realizza la misure per lei consuete.
Io lancio il peso, o meglio come dice il mio amico Ottavio Missoni "butto la bala", salvo i piedi a stento, e combatto con il giudice che aggiunge e toglie metri in assoluta fantasia...
5Km di marcia per Micaela Benzi che bravissima supera i 700 punti. Bella la marcia di Amélie Lo Monaco, impeccabile, mai a rischio di squalifica. Se riesce ad aumentare il numero degli allenamenti può velocizzare e togliersi qualche soddisfazione.
Con la 4x100 finiscono le gare della prima giornata. Bellissima frazione per Marcella Piccinato, Alessandra Bonetto in seconda, nervosa per il triplo, corre come non mai, bene, ma proprio bene. L'intoppo è nel terzo cambio, la curva è di Nicole Martinet che passa a Martina Barmasse che taglia il traguardo.
Seconda giornata
Andrea John porta le percussioni, visto che la mia voce se n'è completamente andata.
L'atmosfera è perfetta, proprio come piace a noi, divertente e tutti per uno, uno per tutti!!!
Arriviamo prima di tutti allo stadio, così com'eravamo stati gli ultimi la sera prima ad andarcene.
Nei 200m Gabriele Moris, niente male con vento contro 23"17, Marco Cristiani 24"43 e Andrea Mainetti 24"85. Allenamento zero, peccato perchè i risultati sarebbero stati un'altra cosa. Bravi comunque nel tirar fuori tutto il possibile.
800m con 5 nostri atleti alla partenza, a prova del benessere del settore. Andrea Dufour è il migliore  seguito da Adil Boukhraiss, Andrea John Dejanaz, Stefano Daguin e Remy Viale.
400hs con Matteo Bonetto (liceo classico) impegnato con la scuola che riesce comunque a fare bella figura.
5000m col trionfo della nostra società, Benazzouz Slimani abbandona tutti a 2Km dalla fine e con una bellissima corsa vince la gara, magnifico anche René Cuneaz che non si arrende all'idea di non migliorare in tutte le gare. Il problema è che se viaggi a meno di 3 al Km non è come viaggiare a 4, più si è forti, più difficile è migliorare continuamente...
Andrea Vizzardelli, ha una corsa un pò dispendiosa in pista, ma è comunque forte.
Salto in lungo con Simone Vinci che riesce ancora a piazzare il salto giusto, di soddisfazione il salto di Davide Brignone, del tutto improvvisato, che passa subito i sei metri...
Youssef El Basraoui, dopo aver superato 1.70 nell'alto, ha le gambe completamente "imbastite" che chiedono pietà, e non arriva ai 6m come di consueto.
Nel martello ancora superSimo, che riesce a piazzare un bellissimo lancio, anche se il peso è superiore di più di 2 Kg rispetto a quello che normalmente usa per la categoria allievi.
Nel peso Stefano Demichelis è sempre bravo e Simone Torrent migliora ancora.
La staffetta 4x400 conclude la due giorni. Nella prima serie una staffetta di mezzofondisti, senza velleità, ma in pista con l'unico scopo di divertirsi e ci sono riusciti. Viale, Dejanaz, Daguin e Boukhraiss. Nella seconda serie i "BIG" con Moris, Bonetto, Chadel e Gagliano. Bravissimi tutti quattro. E' sempre bello vedere correre JeanPaul!
Asta donne, la nostra Nat spiegando ai suo allievi impara a saltare senza provare. Contavo su 2.50, ma in gara lei riesce a fare sempre qualcosa di utile e salta 2.80.
Nat deve correre ai blocchi di partenza per fare i 200 che fortunatamente sono vicini al salto con l'asta. Grazie!
Partono gli 800 con le due cucciole della spedizione, Debora Ascenzi e Jessica Giovinazzo che arrivano in questo ordine al traguardo. Sono brave e fanno punti preziosi.
5000m con Nadia Slimani che parte come un fulmine, 3'12 al primo Km. Purtroppo dolori di stomaco fortissimi la bloccano, si ferma più volte, e risolve solo quando vomita e riprende la corsa. Riesce a concludere in 18'51, nonostante tutto...
Per Charlotte Bonin, nessun intoppo, solo sicurezza dal primo passo. E' come al solito molto brava e finisce in 18'09.
Nel lungo Ale Bonetto salta, ma non realizza le misure per lei normali, brava comunque. Dopo di lei Federica Brignone che gioca e si diverte a saltare, togliere le chiodate e correre al disco, lanciare e ricorrere a infilare le chiodate per un nuovo salto e così per tutta la durata della gara.
Disco con Federica che lo lancia per la prima volta e che me le suona immediatamente e meritatamente.
Ed ecco la 4x400 gara che conclude l'intensa "due giorni". In prima frazione il nostro soldato Silvia Turra, che parte troppo veloce, e arriva al cambio mettendoci l'anima. Seconda frazione per Jessica Giovinazzo, che corre bene e da il testimone a Maria Barbalas, così la chiamava lo speaker. Maria ha visto la Madonna in gara e mi ha mandato qualche piccola maledizione...

In ultima Debora che ingrana la marcia giusta e arriva al traguardo ormai sicura di faticare meno quando corre per un'ora filata...
Foto di rito per quelli rimasti, e al rientro una meritatissima pizza.

Nessun commento :