Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

mercoledì 22 giugno 2011

Campionati Italiani, grande Fabiana Deligios!!!

Il risultato di per sè può passare inosservato, ma in realtà è un grande successo per la nostra Fabiana Deligios. A 3 centesimi dalla finale!!!
Fabiana è stata "ferma" (si fa per dire) due anni per maternità, ma l'amore per l'atletica suo e di suo marito Marco Brunori, li ha fatti tornare in pista all'inizio dell'anno. Lavorano, si occupano della bella casa, della loro splendida Gaia e a giorni alterni si allenano. Fabi al lunedì e al mercoledì, Marco martedì e giovedì e il venerdì tutti due con Gaia. Eddy segue davvero con grande convinzione la nostra bella ostacolista e con due/tre allenamenti alla settimana dopo soli 5 mesi e mezzo di allenamenti ha del miracoloso fare il minimo per gli Italiani alla prima gara e arrivare veramente a un soffio dalla finale. Decima in Italia per la neomamma è un risultatone!
Bravissima, con un temperamento da super-atleta e qualità fisiche del tutto eccezionali. Peccato solo che i Campionati Italiani fossero in calendario così presto e che avesse solo due gare nelle gambe, fossero stati solo un mese più in là...
Ma come sempre i "se" non portano da nessuna parte e Fabiana invece e già andata lontanissima. Fabiana si è presentata con il tempo di 15"61 e ha realizzato un bellissimo 14"97.
Grande carattere, agonista con la A maiuscola! Una cosa è certa "la classe non è acqua"...
Nel lancio del martello agli Italiani anche Simone Vinci, la nostra giovane speranza junior che con due nulli ha purtroppo condizionato il risultato finale. Sentiva troppo la gara, mancava il suo tecnico tanto amato Antonino Lo Nano, che riesce nella maggior parte dei casi a dargli tranquillità e sicurezza, o forse semplicemente era in una giornata "no". Primo lancio 45,92 e poi la voglia di fare arrivare il martello dove il suo potenziale consentiva, due nulli. Peccato perchè in allenamento si sono misurati lanci superiori ai 52m. Simone è al primo anno della categoria junior, se saprà vivere da atleta con la competenza di Antonino l'anno prossimo gli italiani saranno un'altra musica. Forza Simone, la tua grinta e il giusto allenamento più Antonino sono la ricetta giusta!

Nessun commento :