Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

martedì 7 giugno 2011

L'Atletica Calvesi vince la prima Fase CDS Master, campionato Regionale in Piemonte e Valle d'Aosta maschile e femminile! con 51 campioni regionali

Grande prestazione delle nostre formazioni master, maschile 11.555 punti e femminile 10960, che hanno concluso la prima fase dei campionati di società validi come campionati regionali, in testa alla classifica del Piemonte e della Valle d'Aosta, addirittura per la prima volta davanti alla S.S. Vittorio Alfieri Asti, una delle società più forti d'Italia.
Il tempo non è stato d'aiuto, ma avrebbe potuto anche essere peggio! I migliori risultati assoluti dei valdostani sono stati quelli ottenuti nel disco da mamma Gabre con 1104 punti e nei 400hs da Laurent con 965. Laurent mi ha fatto una bella sorpresa, mi dispiace solo che abbia corso nel momento di pioggia peggiore e con la febbre.
45 i titoli di campione regionale vinti dai nostri atleti, davvero esagerati!!! A parte che tutte le volte che li conto sono un numero diverso...
Hanno dimostrato uno spirito di squadra fantastico, si sono adattati anche a fare specialità inusuali pur di aiutare il risultato finale. E poi chiamano l'atletica sport individuale...
Quando ci sono i Campionati di Società altro che sport individuale!!
Quest'anno, ci sono stati nuovi arrivi nel regno dei nostri master, ho già detto di Laurent M40, poi Veronica Conta F35, Henri Dondeynaz M35, Umberto Cout M40, Luigi Esposito M45 e per l'anno prossimo sono in maturazione altri M35.
Peccato per la defezione di alcuni atleti, sicuramente giustificata come nel caso di Roberto Fasoli e Gabriella Picone, che spero di avere a Borgaretto.

Risultati Femminili:
100 col titolo di c.r.(campione regionale) di Paola Congiu MF45 15"55 (p.545)
200 c.r. Marcellina Piccinato MF35 29"92 (p.486)
400 c.r. Roberta Cuneaz MF35 1'09"18 (p.542)
800 c.r.Veronica Conta MF35 2'45"06 (p.482)
1500 c.r. Cinzia Lanzini MF50 5'38"98 (p.814!!!)
1500 c.r. Gaby Herren MF65 8'23"99 (p.454)
5000 c.r. Cinzia Lanzini MF50 20'52"68 (p.812!!!)
5000 c.r. Vanessa Rosaci MF35 21'54"04 (p.493)
Alto c.r. Sandra Dini MF50 m1,41 (p.904!!!)
Lungo c.r. Katia Migliorini MF40 m4,01 (p.508)
Peso c.r. Marisa Finazzi MF65 m9,22 (p.1070!!!)
Peso c.r. Gabre Gabric MF95 m4,33 (p.942!!!)
Peso Lyana Calvesi MF65 m5,71 (677)
Disco c.r. Lyana Calvesi MF65 m15,38 (p.513)
Disco c.r. Gabre Gabric MF95 m10,44 (p.1104!!!!!)
Martello c.r. Cristina Signorato m15,27 (p.380)
Martello c.r. Lyana Calvesi m12,04 (p.328)
Giavellotto c.r. Marisa Finazzi m19,63 (p.741)
Giavellotto c.r. Gabre Gabric MF95 m6,60 (p.891!!!)
Giavellotto Lyana Calvesi MF65 12,04 p.328)
Martello maniglia corta c.r. Marisa Finazzi MF65 m8,75 (p.799)
Staffetta 4x100 Finazzi-Dini-Congiu-Piccinato c.r. MF50 1'08"82 (p.482)
Staffetta 4x400 Migliorini-Conta-Cuneaz-Piccinato c.r. MF35 4'47"68 (p.548)
Purtroppo Paola Congiu si è infortunata in staffetta e ha dovuto rinunciare alla 2^ giornata.

Risultati Maschili:
100 c.r. Jean Dondeynaz MM40 13"00 (p.488)
100 c.r. Paolo Decembrino MM50 13"37 (p.594)
100 c.r. Roberto Ziliani MM55 15"08 (p.365)
200 c.r. Henri Dondeynaz 25"14 (p.591)
200 c.r. Luigi Guidetti 28"41 (p.747)
400 c.r. Henri Dondeynaz 56"59 (555)
400 c.r. Luigi Guidetti 1'03"65 (p.699)
800 c.r. Giuseppe Giovinazzo 2'22"60 (p.478)
1500 c.r. Umberto Cout MM40 4'44"00 (p.533)
1500 c.r. Giuseppe Giovinazzo MM45 4'49"78 (p.601)
1500 c.r. Franco Cabras MM50 5'07"68 (p.566)
5000 c.r. Gino Esposito MM45 19'06"64 (p.446)
10.000 c.r. Franco Brazzale MM70 51'53"56 (p.392)
3000 siepi c.r. Roberto Cossetta MM40 12'04"12 (p.539)
110hs c.r. Patrick Ottoz MM40 16"89 (p.784)
400hs c.r. Alessandro Cipriani MM55 1'08"50 (p.845!!!)
400hs c.r. Laurent Ottoz MM40 56"25 (p.965!!!)
Lungo c.r. Umberto Benevenia MM70 m3,71 (p.735)
Lungo c.r. Roberto Ziliani MM55 m3,64 (p.445)
Triplo c.r. Antonino Lo Nano MM40 m9,66 (p.373)
disco c.r. Antonino Lo Nano MM40 m31,27 (p.538)
Disco c.r. Michelangelo Bellantoni MM55 m38,69 (p.755)
Disco Eddy Ottoz MM65 m19,44 (p.385)
Giavellotto c.r. Umberto Benevenia MM70 m34,14 (p.845!!!)
Peso c.r. Michelangelo Bellantoni MM55 m11,12 (p.813!!!)
Peso Eddy Ottoz MM65 m7,85 (p.645)
Peso c.r. Umberto Benevenia MM70 m10,98 (p.821!!!)
Martello c.r. Antonino Lo Nano MM40 m31,52 (p.525)
Martello maniglia corta Michelangelo Bellantoni MM55 m13,22 (p.913!!!!)
Staffetta 4x100 c.r. Decembrino-Ottoz P.-Dondeynaz H.-Dondeynaz J. MM40 48"96 (p.673)
Staffetta 4x100 c.r. Ziliani-Benevenia-Guidetti-Cipriani MM60 55"75 (p.679)
Staffetta 4x400 c.r. Decembrino-Cipriani-Dondeynaz J.-Dondeynaz H. MM45 3'56"67 (p.708)
Risultati Ufficiosi Campionato Di Societa'

Master Femminili:
1^CALVESI 10960
2^Asti 9128
3^Balangero 8628
4^Cogne 2089
5^Canavesana 1700
6^Torino 725

Master Maschili:
1^CALVESI 11555
2^Asti 11195
3^Novara 10563
4^Torino 9119
5^Cogne 8124
6^Canavesana 8104
7^Vercelli 8055
8^MercNovara 7520
9^Balangero 6820
10^Zegna 4279
11^Alessandria 1153
12^CusTorino 664
13^2000Torino 536
14^BaseRunning 391
15^Chivasso 112
Marcella Piccinato 29"92 senza allenarsi di fisso...
Roberta Cuneaz corre i 400 per amore di squadra ed è brava, si risparmia negli 800 per una staffetta magnifica.
Veronica Conta alla mattina corre 6km di Gignod e al pomeriggio gli 800 a Donnas per fare 40' dopo la staffetta 4x400...Impossibile commentare, una grande.
Cinzia Lanzini 1500 di sabato e 5000 di domenica, tutte due corse come non mai, dall'anno scorso è migliorata incredibilmente (grazie anche a Chicco) con strapersonali oltre che migliori prestazioni regionali.
Nei 1500 anche Gaby Herren che inaugura la stagione in pista.
Nei 5000 mamma Vanessa Rosaci che è in gamba a mantenere lo stesso ritmo fino alla fine.
Sandra Dini col primato personale di 1,41 nel salto in alto che la carica a dovere per fare una bella seconda frazione della 4x100.
Katia Migliorini salta in lungo e supera i 4 metri prima di dare anche l'anima nella prima frazione della staffetta 4x400 prendendo un vantaggio di 80 metri sulla seconda classificata. Marisa Finazzi con un lancio stratosferico del peso di 9,22 si porta in testa alla classifica italiana 2011. Anche nel martellone lancia molto, così come nel giavellotto. Cristina Signorato fa un bel lancio del martello. Mamma Gabre arriva da Brescia molto stanca, prende troppi impegni, dice che le mancano le ore in una giornata per fare tutto quello che deve. Se le dico di lasciar perdere qualcosa, mi risponde che se si prende un impegno lo porta a termine...
Nel getto del peso resta al di sotto delle sue possibilità, ma si rifarà il giorno dopo nel disco e nel giavellotto. Io lancio il peso mica male rispetto al mio solito, poi il martello, il disco per finire con un lancio del giavellotto che ha dell'incredibile, ebbene sì 12 metri con una potenza tale da farmi eplodere il ginocchio...
A proposito di ginocchio, ad un mese dall'intervento al menisco, Jean Dondeynaz corre i 100 metri, la staffetta 4x100 e la 4x400, un vero fenomeno!
Nei 100 il migliore in assoluto è Paul Decembrino. Roberto Ziliani oltre ai 100 e alla staffetta 4x100 si rende generosamente disponibile anche nel salto in lungo nel momento in cui pare che Umberto Benevenia sia in difficoltà. Nei 200 bella la corsa di Henri Dondeynaz per la prima volta in gara nella categoria master che corre bene anche i 400 e le due staffette. Nelle stesse gare, 200 e 400, Luigi Guidetti è un grande protagonista e nessuno riesce a credere che possa appartenere alla categoria del master 60, chi gliene ha dati di più è arrivato a dire che aveva 45 anni...
E' molto bravo Pino Giovinazzo, per la prima volta con la maglia Calvesi, dopo un paio d'anni di stop a correre i 1500 e gli 800. Franco Cabras corre i 1500, così come Umberto Cout. Umberto con la sua simpatia, accompagnato dalla bella moglie, rientra alle gare e sembra aver eliminato gli acciacchi che l'hanno costretto ad un lungo periodo di assenza dalle piste.
Luigi Esposito, bravissimo fotografo professionista, arriva da Modena con la bella famiglia e il suo esordio sui 5000 entusiasma i suoi compagni di squadra. Franco Brazzale corre i 10.000 anche se è sconsigliato dalla figlia che lo ritiene ancora in fase di recupero, vince il meritato titolo, ma il giorno dopo la sua carrozzeria ne risente.
Non sempre sono i figli che devono ascoltare i padri, qualche volte andrebbe bene anche il contrario...
Nei 3000 siepi il mitico e fidato Roberto Cossetta, che per fortuna è un filosofo, in gara tutto solo per 7 giri e mezzo, ha tutto il tempo di meditare e riesce a godere della corsa senza annoiarsi.
Patrick è una delle mie colonne portanti, 110hs con leggero sovraccarico, alleggerito dalla tecnica sempre molto buona, e nonostante i tendini poco amici sempre disposto a farsi carico di viaggi Rieti-Aosta per la "causa" della "Calvesi". Serve per le staffette e lui c'è, serve per le riprese e lui c'è, serve per i salti e lui c'è, serve per i trasporti e lui c'è.
Antonino Lo Nano altro atleta di disponibilità illimitata, che spazia dai salti ai lanci senza ascoltare i doloretti, unicamente per il bene della società. In questa occasione utilissimo nel martello, nel disco e nel triplo...
Michelangelo Bellantoni, già la larghezza o la lunghezza del nome fa capire che strutturalmente non poteva che essere così, come potevamo scriverlo sulla maglietta di un altro?
Ciao Michelino, questa volta il nostro XXXXXL ha dato come non mai, superando addirittura il punteggio dei 900 punti! Peso, disco e martellone alla grande!!!
Umberto Benevenia, recente campione Italiano di Pentathlon (non lanci), con la miglior prestazione italiana, ovunque lo si metta offre carrettate di punti, è forte e punto.
Ha corso una seconda frazione della staffetta 4x100 da sballo, oltre a saltare in lungo e a lanciare il peso e il giavellotto.
400hs con la sorpresa Laurent, chi se l'aspettava, io di sicuro no. Aveva anche la febbre dal giorno prima, oltre ad una piccola "schicchera" alla gamba, per me era quindi impensabile, oltre al fatto che mi diceva sempre di aver corso abbastanza nella sua cariera e che potevo scordarmi i master...
E' partito con l'idea di aiutarmi senza rompersi, con la massima scioltezza e ha chiuso bene senza irrigidirsi, proprio come doveva. Avrei voluto che ci fossero anche i miei giovani ostacolisti, solo per far vedere cosa sono il ritmo, l'armonia, la tecnica. Penso che gli sia costato, in tutti i sensi, e che ci abbia fatto il regalo più bello che poteva. Naturalmente a questo punto è esentato dal regalo di Natale, lo ritengo come fatto...
Le staffette alla fine diventano il "collante" della società, la partecipazione è collettiva, ci sono i quattro atleti che corrono, ma tutti gli altri che incitano ed è come se corressero tutti. Che bello!
Addirittura due 4x100 maschili, i giovani che sfidano i vecchi, vincono per sei punti questi ultimi, ma se la tirano come se li avessero stracciati...
Anche la 4x100 femminile entusiasmante.
Le 4x400 sia maschile che femminile, coinvolgenti e bellissime con Samia venuta apposta per aiutare.
Grazie a tutti i miei magnifici master, belli, allegri, simpatici con la voglia di essere utili, che dimostrano un affetto e una disponibilità che "purtroppo" mi fanno ingrassare per la grande soddisfazione...

Nessun commento :