Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

domenica 27 luglio 2014

Micaela Benzi 8a nel Campionato svizzero di marcia in salita.


un panorama fantastico

Micaela in salita

All'attacco della salita!


Micaela taglia soddisfatta il traguardo...

Una bellissima gara internazionale organizzata dall'Atletica Lugano per il Campionato Svizzero di marcia in salita. Un percorso di 9750m con partenza da Sureggio e arrivo a Corticiasca, passando da Lugaggia, Tesserete, Lopagno, Roveredo, Bidogno.
Panorami da mozzafiato e salite durissime alternate da rare salite meno impegnative. Micaela Benzi desiderava marciare su un percorso insolito e l'ha trovato proprio in questo affascinante appuntamento con la marcia internazionale in Svizzera sul lago di Lugano. Si è divertita e ha ottenuto un buon 8° posto in 1h12'45" oltre ad aver fatto una piacevolissima nuova esperienza.

Roberta Cuneaz, Jean Paul Perret, Marina Marchiando campioni regionali 5000!


Roberta Cuneaz Campionessa regionale assoluta con Valeria Roffino e Jessica Gerard

Jean Paul Perret Campione regionale junior e assoluto con René Cuneaz e Davide Sapinet

Martina Marchiando campionessa regionale junior con Massimo Betemps
Tutti i titoli di campione regionale 2014 messi in palio nel Meeting del Mezzofondo, che si è disputato a Saint Christophe giovedì 24 Luglio, sono stati vinti dagli atleti della Calvesi.
I campionati regionali dei 5000m erano riferiti unicamente alle categorie assolute e Juniores.
Per gli junior maschili Jean Paul Perret (Calvesi) senza concorrenza, vince anche il titolo assoluto con una bellissima gara in 15'53"8. Davanti a lui solo il nostro bravissimo René Cuneaz 15'31"6, che essendo in prestito al Cus Pro Patria Milano non può concorrere per il titolo regionale.
Il titolo regionale femminile assoluto lo vince Roberta Cuneaz (Calvesi) in 19'31"00, anche se risulta essere seconda dietro all'atleta biellese delle Fiamme azzurre Valeria Roffino, a Saint Christophe per fare un test prima degli europei di Zurigo.
Per le Juniores il titolo regionale è di Martina Marchiando che chiude la sua gara in 23'48"6, dopo aver corso 4Km all'area verde di Gressan...   Cos'è questo se non amore per la corsa?
Il Meeting è iniziato con le gare esordienti.
Esordienti A maschile 600m
Ottimo Pietro Pacchiodi 2° in 2'02"2, che non si è stancato abbastanza in gara tanto che ha corso e saltato anche nelle ore successive. Una meraviglia osservarlo...
Esordienti B/C 500m
Anche Fabio e Tobia creature di vitalità straordinaria.
4° Fabio Restano (2006) 1'54"9
5° Tobia Rezzoli   (2007) 1'57"3
Esordienti A femmminile 600m
5a Sara Lorenzini   (2003) 2'20"1
7a Sophie Mosquet (2004) 2'23"0
Due gioiellini della calvesi.
Esordienti B/C femminili 500m
1a Elisa Lorenzini     (2006) 1'56"7
3a Matilde Cognetta (2007) 2'07"3
5a Martha Bionaz     (2005) 2'14"7
Bellissima la vittoria combattuta della nostra Elisa Lorenzini e di molta soddisfazione anche la prestazione di Matilde Cognetta e Martha Bionaz.
Ragazze 1000m
1a Chiara Lorenzi 3'42"9
3a Martina Zanchi 3'48"9
Chiara ha praticamente condotto la gara dal primo metro e ha reagito splendidamente agli attacchi, dimostrando ancora una volta una tempra agonistica non da poco...
Sempre meglio Martina Zanchi che ha iniziato da poco l'attività, ma che già fa vedere ottime qualità.
Cadetti 2000m
1° Pietro Perego       7'00"0
4° Davide Santarelli 7'10"1
7° Andrea Restano   7'23"5
Gara senza storia con Pietro Perego che conduce per 3 giri, staccandosi poi imperiosamente negli ultimi due, tagliando il traguardo con distacco.
Davide Santarelli e Andrea Restano non hanno preparazione specifica, ma sono due atleti di ottima qualità.
Allieve 3000m 
1a Eleonora Marchiando 11'39"4
2a Caterina Perego          12'42"8
3a Estelle Charruaz         12'56"1
Proprio Eleonora Marchiando della velocità e degli ostacoli... Eleonora segue passo, passo i consigli di come distribuire le forze e finisce con classe con un ottimo tempo allungando negli ultimi due giri.
Caterina Perego ed Estelle Charruaz se la giocano, prima in testa Estelle, poi passa Caterina con una bella progressione finale.
Juniores Femminile 5Km
1a Martina Marchiando Campionessa Regionale in 23'48"6
Juniores Maschile 5 Km
1° Jean Paul Perret Campione Regionale in 15'53"8 junior e assoluto
Assoluti Femminili 5Km
2a Roberta Cuneaz Campionessa Regionale in19'31"0
7a Paulina Pallares 21'02"3
13a Martina Marchiando 23'48"6
15a Giulia Comé 24'12"3
Classifica Avmap
Assoluti Maschili 5Km
4° Marco Ranfone 16'27"8
12° Marco Brunori 21'37"2
Amatori 5Km
6° Umberto Cout 18'56"8
10 Patrick Ottoz 25'48"6
Veterani 5Km
8° Pietro Perego 19'39"2
14° Jean Paul Frassy 22'24"6
Super Pionieri 5Km
1° Alfredo Nicolotti 21'41"3
Classifica giovanile maschile
1a Calvesi
Classifica giovanile maschile
1a Calvesi
Classifica di società maschile
4a Calvesi
Classifica di società maschile
2a Calvesi

Elisa Lorenzini e Matilde Cognetta
Gruppetto Calvesi

Pietro Perego e Davide Santarelli

Umberto Cout conduce il gruppo all'inseguimento di Moreno Gradizzi

Umberto Cout premiato

Chiara Lorenzi vince anche il Trofeo Trione

Marco Brunori premiato

Premiazione per Alfredo Nicolotti

Patrick premiato

Marco Ranfone premiato

un bel tavolo con René Cuneaz, Marco Ranfone, Jean Paul Perret e Umberto Cout

Paulina Pallares premiata



                     
Estelle Charruaz con Eddy
                                                               i

Il giornalista arriva prima del presidente...

Paolo Cotrone 1-Lyana Calvesi 0
Ebbene sì, il giornalista della Stampa Paolo Cotrone, è riuscito a contattare prima di me Jacopo Spanò...
Un "bravo" a lui!


Matilde, la mia atleta-artista...

un disegno per me di Matilde Cognetta
Queste sono le soddisfazioni più belle...

sabato 26 luglio 2014

Ai mondiali 4X100 squalificata, ma non subito...

La staffetta in ordine di frazione: Cassano, Spanò, Rigali, Pettenati
Non l'avessi vista in diretta mi sarebbe più facile capire il risultato...
Buone la partenza e la frazione di Cassano, ottimo il cambio con Jacopo che sul lanciato non ha niente da invidiare ai migliori, Rigali parte in anticipo e il cambio è lungo, costringendo al rallentamento e alla perdita di preziosissimi centesimi di secondo, cambio con Pettenati, ma il recupero diventa impossibile e siamo fuori dai giochi. Vedo ancora i 400hs di una strepitosa e grintosa Ayò che passa in finale e nessuna notizia di squalifica, sul tabellone elettronico la nostra staffetta è sesta mi pare in 40"70. Oggi nei risultati del sito Iaaf  la nostra 4X100 viene data come squalificata. Forse il cambio non è stato molto lungo, ma troppo lungo...
Non ho trovato altre notizie.

venerdì 25 luglio 2014

Questa notte alle tre Jacopo ai mondiali anche nella 4X100!




JACOPO SPANO' 21"04 in batteria e 20"98 in Semifinale!!! Quattordicesimo al mondo!!!

GRANDE JACOPO!!!

Credo mi ci vorrà un pò per riprendermi...
e se tanto mi da tanto, per Flavio Ranghino il recupero sarà praticamente impossibile...
Batteria intorno alle 20.00, Jacopo nell'ottava, in ottava corsia. Sulla carta il passaggio alle semifinali è impossibile, i tempi di accredito lo danno in quarantunesima posizione e per passare dovrebbe rientrare nei migliori 24 tempi. Dicevo sulla carta però...
Jacopo parte bene, buona curva, spinge fino in fondo, se vuole superare il turno deve lasciarne indietro sei, compreso il fresco campione mondiale dei 100m Kendal Williams. Non molla Jacopo e sul traguardo davanti a lui solo Emmanuel Dasor, il grande velocista del Ghana in 20"75 e guadagna l'accesso alle semifinali col record personale di 21"04!!!
"Naturalmente" il telefono risente della mia alta temperatura corporea e non funziona, impossibile il collegamento.
Sono sul campo gara di Saint Christophe per i regionali in pista dei 5000m e soffro, quasi in silenzio.
Arriva la notizia bomba fantastica della conquista di una delle semifinali e rischio le coronarie.
Il meeting del mezzofondo, premiazioni comprese, mi distrae e mi coinvolge almeno fino alle 23.
Rientro a casa e decido di mettermi sul divano ad aspettare le 3.40 per vedere in diretta la semifinale di Jacopo. Leggo su FB della sua felicità e di un commento scritto forse solo per scaramanzia "vediamo quante energie mi sono rimaste per la semifinale"...
Jacopo è nella terza semifinale, questa volta in 6a corsia, meglio dell'ottava della batteria.
Jacopo è sorridente alla partenza, ha già fatto più del suo dovere in batteria, ma sicuramente si spremerà per tutto quello che potrà.
Buona partenza in compagnia di veri mostri della velocità, è bravissimo, non si indurisce e taglia il traguardo al 4° posto per la prima volta sotto i 21", 20"98!!!
20"98, sììììì proprio 20"98! Nello stesso giorno ha portato il suo record da 21"29 a 20"98, 31 centesimi di miglioramento nella gara più importante dell'anno, in un campionato mondiale! Mi rendo conto di utilizzare una quantità spropositata di punti esclamativi, ma è impossibile farne a meno...
Jacopo con questa magnifica gara ha finito i mondiali in quattordicesima posizione, quattordicesimo al mondo!!!
Naturalmente con questa performance si è garantito il posto in staffetta come miglior velocista italiano.
Non vedo l'ora che passino il tempo per contattarlo, le nostre 19.00 saranno per lui le 10.00 del mattino, magari riusciamo a chiamarlo tutti insieme al campo...
Grazie Jacopo, Grazie Flavio Ranghino, Grazie Mauro e Simmy, tutte persone davvero speciali...



Sì!

giovedì 24 luglio 2014

ore 19.45, ci siamo...

Aggiungi didascalia

Jean Marie Robbin vince a Boissano con il personal best. Altri 7 podi per la Calvesi...!


Jean Marie alla premiazione del peso

Jean Marie alla premiazione del giavellotto

Dragi ed Eleonora

gruppo a Spotorno

Martina Marchiando all'arrivo dei 200m

premiazione di Charlotte dei m80
Al richiamo di una buona pista e di aria di mare non è possibile resistere. Eccoci quindi col Capo gruppo Maria Barbalace, in viaggio martedì 22 luglio per andare a "gustare" il meeting di Boissano (Savona). Tutto ha funzionato bene, con un'organizzazione veloce, giudici, segreteria, premiazioni, cronometraggio, e orari rispettati, anzi anticipati...
La prima gara in pista è stata quella dei 60m ragazze/ragazzi. Eleonora Foudraz ha il miglior tempo di iscrizione, ma una noia muscolare in riscaldamento non le consente di spingere quanto vorrebbe e corre senza forzare per evitare guai peggiori. Podio e 2° posto per lei in 8"61. Per Eleonora anche il 5° posto nel vortex con m25.08.
Dragi Jasar corre molto vicino al suo record i 60m, in 8"22 e anche per il bravo Dragi arriva la medaglia d'argento sul podio. Un altro posto sul podio, questa volta medaglia di bronzo, col record personale di m49.00 nel vortex.
Charlotte Siani, orfana dei tanto amati ostacoli, corre gli 80m. Si è velocizzata e migliora il 10"97 del precedente porsonale portandolo a 10"88, acciuffando così con soddisfazione il 2° posto del podio.
Entra in gara anche nel salto in lungo, senza rincorsa una volta stacca con il piede sbagliato, una volta almeno un metro fuori battuta, una volta due piedi prima, ma ancora con l'altro piede, e per lei un 6° posto e m4.41. Nessun problema, con l'improvvisazione tutto può succedere. Alla fine si è divertita anche con queste rincorse di pura fantasia...
Federico Deligios privo delle gare preferite, ma con tanta voglia di mare, si accoda al gruppo. Lancia il giavellotto a m34.65, misura che gli garantisce il 2° gradino del podio con relativa medaglia d'argento e ci saluta con affetto per andare in spiaggia e tuffarsi felice in mare.
Martina Mladenic iscritta con il tempo migliore nei 300hs, parte bene, le gambe girano come si conviene, ma in curva davanti al 3° ostacolo anzichè superarlo lo aggira e si ferma. Grande sollievo nel capire che non c'è problema muscolare, ma solo la sua impressione di aver gambe "bloccate" che l'avrebbero messa in seria difficoltà sull'ostacolo. Tutto a posto quindi e dopo due minuti chiede "ma non posso rifarla subito?". Sarà per la prossima volta...
Medaglia d'oro anche per me che vinco "facile" il peso con m5.20, chiaramente perchè sono l'unica master in pedana.
Martina Marchiando carica o non carica di lavoro ha sempre voglia di gareggiare e anche a Boissano non si tira indietro e chiede di correre sia i 100m che i 200m. Nei 100m, 5a della3a serie in 13"82 e i 200m 2a della sua serie in 28"50.
Lascio per ultimo il pezzo da 90 della giornata, l'allievo Jean Marie Robbin.
Due gare e due personali, non nella specialità che gli ha dato la finale agli italiani, ma nel peso e nel giavellotto. Vince il peso con una bella serie di lanci culminata con il PB di m13.35, misura che sarebbe stata anche il minimo per i campionati italiani! Il PB arriva anche nel giavellotto con l'argento a m39.99 migliorando di 2 metri e mezzo il precedente. Due lanci nulli di pedana ancora più lunghi che hanno confermato un grande Jean Marie in costante progresso. Ed è 1998, ancora al primo anno di categoria..
Una cena a Spotorno, nel ristorante preferito e rientro, come previsto, alle due ad Aosta. Una gara bella da rifare l'anno prossimo.


mercoledì 23 luglio 2014

Catherine Bertone è ufficialmente in azzurro!



Catherine Bertone
E' apparsa oggi, sul sito della Fidal nazionale, la convocazione della squadra che prenderà parte ai Campionati mondiali di corsa in montagna lunghe distanze. Spicca il nome di CATHERINE BERTONE Atletica Sandro Calvesi.
Queste sono le soddisfazioni della vita, quando un'atleta di valore mondiale, modesta, entusiasta, guadagna meritatamente, col sudore della sua fronte la MAGLIA AZZURRA!
Sono fiera di lei, un grande esempio per tutto il mondo sportivo!
Aspetto la fotografia di Catherine con la divisa della Nazionale, penso che ci andrà pure a dormire, che non la toglierà più e che sarà la prima di una lunga serie...

http://www.fidal.it/content/Mondiali-lunghe-distanze-la-squadra/53357

martedì 22 luglio 2014

Meeting del Mezzofondo giovedì 24 a Saint Christophe

programma gare


Giovedì 24 a Saint Christophe l'appuntamento fisso con il Meeting del Mezzofondo, prevede il ritrovo per gli Esordienti A-B-C, Ragazzi, cadetti, allievi alle ore 16.00 e l'inizio gare alle 17.00
Esordienti B-C 500m
Esordienti A    600m
Consiglio anche i ragazzi di arrivare in campo per le 16.00
Ragazzi/e 1000m
Dalle 17.00 ritrovo per tutte le altre categorie
Cadetti/e  200m
Allievi/e     3000m  
Junior/Promesse/Senior M/F 5000m
Le iscrizioni online entro mercoledì 23 alle 18.00 da richiedere alla società.
2€ di maggiorazione per le iscrizioni in campo.

Da domani, martedì 22, WORLD JUNIOR CHAMPIOSHIPS!


USATF.TV - Videos - LIVE Webcast - IAAF World Junior Championships 2014 and USATF Cool D
 






























































































































































 
















































































 
  
Mondiali indoor Sopot in tv e streaming: reti e orari
Dopo avervi dato atto del programma orario completo dei campionati mondiali indoor di atletica di […]
Dopo avervi dato atto del programma orario completo dei campionati mondiali indoor di atletica di Sopot 2014 passiamo a vedere come sarà la copertura televisiva tradizionale e streaming.
I canali su cui concentrarsi sono due, come di consueto: RaiSport (che dedicherà trasmissioni su entrambi i canali) ed Eurosport. La rete tematica Rai come noto è visibile anche in streaming all’indirizzo rai.tv.
Da notare che Mamma Rai ha deciso di non trasmettere la sessione mattutina del sabato, con tra l’altro qualificazioni e batterie di peso femminile, 60 femminili, alto maschile e 60 hs maschili che vedono coinvolti Rosa, Dal Molin, Alloh e Fassinotti. Il tutto per trasmettere lo slalom gigante (Rete 1) e l’imperdibile match di calcio primavera Padova-Inter (Rete 2). Complimenti vivissimi… agli appassionati non resta che andare su Eurosport, chi ce l’ha.
Copertura RaiSport
Venerdì 7 marzo – Diretta su RaiSport2 dalle 9.55 alle 15 e dalle 19.30 alle 23.00 (replica su RaiSport 1 alle 2.55)
Sabato 8 marzo – Diretta su RaiSport 2 dalle 17.15 alle 21 (replica su RaiSport 1 alle 2.00)
Domenica 9 marzo – Diretta su RaiSport 1 dalle 15 alle 17 per poi passare su RaiSport 2 fino alle 18.55 (replica su RaiSport 1 alle 2.25)
Copertura Eurosport
Venerdì 7 marzo – Diretta dalle 10.00 alle 14.45 e e dalle 18.30 alle 21.45. Replica alle 16.30 e 21.45.
Sabato 8 marzo – Diretta dalle 10.00 alle 12.30 e e dalle 18.00 alle 21.15. Replica alle 16.30 e 22.00.
Domenica 9 marzo – Diretta dalle 16.00 alle 19.00. Replica subito dopo, dalle ore 19.00.

Mondiali juniores: orari e copertura tv delle gare di Eugene

Domani prendono il via i campionati mondiali juniores di Eugene, che noi naturalmente seguiremo con […]
Domani prendono il via i campionati mondiali juniores di Eugene, che noi naturalmente seguiremo con molta attenzione. Diamo un’occhiata di massima al programma gare e alla copertura televisiva.

Gli orari

L’Oregon ha un fuso orario di -9 ore rispetto a noi, quindi le sessioni mattutine in programma alle 10 per noi si trovano al comodo orario delle 19, per terminare a seconda dei giorni tra le 21,30 e le 23,45 italiane. IL discorso cambia completamente con le sessioni pomeridiane, purtroppo. Qui si cambia ogni giorno, ma diciamo che si va dalle 16,30 locali di domani (1.30 italiane) alle 18 di venerdì (3.00 italiane) come inizio, per terminare sempre all’alba.
Fanno eccezione le giornate finali di sabato e domenica. Qui non essendoci più sessione mattutina si parte perima, intorno alle 23,30/24 nostre, per chiudere tra le 2 e le 2,30 di notte. Insomma, fattibile per un vero appassionato.

Le finali

Evidentemente le medaglie si assegnano tutte nel cuore della notte. Le uniche a orari accessibili sono le due finali della marcia: 10 km femminili con Noemi Stella alle 19,30 di mercoledì, gara maschile alle 19 di venerdì. Ma come già detto almeno la full immersion di sabato e domenica è affrontabile.

Copertura TV

Grazie a mamma Rai i più impavidi potranno vedersi le gare dalle 2 alle 6 della mattina su Rai Sport 2 (le sessioni pomeridiane ovviamente, da martedì a venerdì). Sabato e domenica però la diretta comincia poco dopo le 23,30.
A quanto ci consta invece Eurosport (pacchetto Sky/Mediaset) offre una sintesi giornaliera di due ore dalle 8,30 alle 10,30, con dirette delle ultime due giornate di gara a partire dalle 23,30.

GRAZIE A LUCA LANDONI E A "QUEEN ATLETICA"!

lunedì 21 luglio 2014

MISTERO sulle Classifiche dei CDS Master Nazionali...

Le classifiche del CDS italiano Masters hanno subito il quarto aggiornamento...
Una domanda è d'obbligo, anzi più di una.
La data entro la quale si devono organizzare i CDS regionali è fissa? Mi pare di sì.
La data entro la quale le società devono inviare ai Comitati regionali le autocertificazioni è fissa? Mi pare di sì.
La data entro la quale i Comitati regionali devono inviare alla Fidal Nazionale le autocertificazioni è fissa? Mi pare di sì.
Com'è possibile che con un'unica prova regionale su due giornate la situazione cambi?
Le risposte possono essere:
1 qualche regione ha fatto i CDS questo fine settimana
2 le società non hanno mandato ai comitati le autocertificazioni nella data di scadenza prefissata
3 i comitati non hanno mandato alla Fidal nazionale le autocertificazioni nella data di scadenza prefissata
In uno di questi casi, se possiamo essere elastici, sarebbe bene esserne a conoscenza, per "aggiustare" così le date a piacimento di ciascuna regione.
Perchè si fissano le date se non si rispettano e non cambia niente se non si rispettano?
E' differente per il CDS assoluto, dove le prove sono più di una e ci potrebbero essere delle dimenticanze e degli aggiustamenti, ma per il CDS master è davvero incomprensibile.
Forse mi è sfuggito qualcosa, perchè non capisco proprio.
Fortunatamente non ho prenotato l'albergo per il 20/21 settembre, perchè le opzioni erano più di una e volevo sentire i miei atleti...
classifica provvisoria
"mancano i punteggi delle società della Liguria"
classifica provvisoria
"inserita Athlon Bastia"
classifica provvisoria
"inserita Varazze"
classifica provvisoria
"inserite RM014 maschile e femminile"
continuerà per molto questo aggiornamento?
Società master non prenotate l'albergo mi raccomando, magari a settembre esce qualche altro ritardatario...
VORREI CHE QUALCUNO RIUSCISSE A DARMI UNA RISPOSTA...

domenica 20 luglio 2014

Catherine Bertone e Henry Aymonod vincono il Vertical della Becca di Viou, Christiane Nex 2a! Carmela Vergura 1a di cat. nel Trail..


Catherine Bertone e Christiane Nex in punta alla Becca di Viou!
Partenza dal Comune di Valpelline, salita di 810m, raggiunta Verney, salita fino a Foillou, ristoro circa a metà gara, salita con pendenza ridotta per riprendere una durissima salita fino al lago Arpisson, dopo pochi minuti l'arrivo in vetta. Per questo Vertical della Becca di Viou, un percorso complessivo di 9Km con un dislivello di 1950m. Affascinante gara riservata ai veri scalatori. Catherine Bertone ha vinto ancora una volta, si avvicina sempre di più la partecipazione in azzurro ai campionati mondiali di lunghe distanze in Colorado e il suo fantastico obiettivo è quello di arrivare in condizione ottimale per poter giocare al meglio le sue carte. Catherine ha raggiunto la Becca in 1h40'59", e dopo di lei al 2° posto Christiane Nex, difficilmente fuori dal podio quando gareggia, sempre altamente competitiva in 1h44.00!
Christiane Nex, scalatrice di alto livello!
Che meraviglia!
Tra gli uomini un grandissimo Henry Aymonod vince con lo stesso tempo di Nadir Maguet in 1h27'42"! Henry è un allievo del '97 e ha stupito tutti con la sua facilità di arrampicare. Volendo potrebbe avere un grandissimo futuro nella corsa in montagna. Peccato la defezione di Xavier Chevrier, per Henry sarebbe stato fantastico correre con lui, sarà per la prossima...
Al 17° posto André Aymonod in 1h43"59, gemello '97 di Henry, anche lui molto bravo.
Henry Aymonod 1° assoluto!
in basso a destra i due gemelli Aymonod nelle foto di Courthoud


Davide Vivaldo 31° assoluto e terzo di categoria in 1h48'12"! Calvesini di primissima quialità! La classifica che trovo arriva solo fino ai primi 100 atleti, potrei quindi aver tralasciato qualcuno.
In concomitanza ha preso il via la 1a edizione del Trail della Becca di Viou, 31Km e 2700m.  Mi chiedo come facciano questi super atleti, che hanno tutta la mia ammirazione, i 150m per me sono già una gara di mezzofondo... Arrivano affaticati, ma recuperano velocissimamente e sono pronti ad affrontare una nuova impresa nel giro di pochissimi giorni.
Grande Carmela Vergura che arriva al traguardo 1a di categoria e 5a delle femmine in 5h51'02". Ottimo risultato anche per Ester Callegari 9a femmina e 8a di categoria in 6h19'59".
10a di categoria la brava Solange Herren in 6h43'00". Tra gli uomini 62° posto di categoria per Corrado Mosconi in 6h24'31". 19° di categoria per Alberto Mainetti in 6h43'25". 32° di categoria per Giuseppe Giuntoli in7h47'10".

sabato 19 luglio 2014

Bruno Sobrero ci ha lasciati


I diplomi e le medaglie vinte da Bruno con la Calvesi

di giorno rimetterò le stesse immagini come meritano di essere pubblicate
Bruno Sobrero, un vincente, un grande. Grande come calciatore, grande come master nell'atletica, grande come imprenditore, a Montecarlo ha lasciato il segno con costruzioni che ancora oggi sono un simbolo di grandiosità e bellezza.
Nel 2008 ci ha scelti come società e ci ha dedicato splendide vittorie internazionali. Stupiva per come in età "adulta" potesse riuscire a staccare nel salto in lungo, fare gli ostacoli e correre a ginocchia alte, come tanti giovani riescono a fare con difficoltà. Era conosciuto in tutto il mondo per le sue grandi prestazioni. Competitivo, con la voglia di vincere e battersi, da grande agonista non amava le gare dove c'era poca concorrenza, le maggiori soddisfazioni se le prendeva ai mondiali e agli Europei.
La nostra amicizia è nata grazie a comuni grandi amici, Betty e Silvano Pierucci, un altro atleta con la A maiuscola.
Eravamo in sintonia, abbiamo fatto lunghi viaggi insieme. Era un piacevole vanitoso, amava vestirsi di bianco e non ha mai perso l'innata eleganza che era impossibile non notare. Ti faceva venir voglia di eliminare le tute abituali e di metterti elegante per non sfigurare...
Bruno ha reagito ai problemi di salute con tutta l'energia che il fisico gli ha consentito, era arrabbiato, avrebbe voluto tornare in pista. Per rispetto ho finto di dimenticarlo, sapevo che avvisandolo di gare ci sarebbe stato male e mi sono messa in disparte sperando in un miracolo che non è mai avvenuto.
L'ultima volta che ci siamo visti, è stata a Fossano a casa sua, dove ero andata a trovarlo con un altro grande personaggio dell'atletica, Attilio Jacquemet. Ci ha accolti con la splendida moglie Giovanna e ci ha portati nel ristorante di fiducia da gran signore. In quell'occasione mi ha fatto un regalo che mi ha commossa, aveva collocato in due grandi quadri tutti i diplomi e le medaglie vinti ai mondiali e agli Europei con la nostra società, Dio solo sa quanto potesse tenerci, ma con generosità ha voluto che li portassi ad Aosta.
Grazie di tutto Bruno, per averci regalato tanti successi e per averci offerto la tua stima e la tua presenza. Ci mancherai amico nostro, Silvano e la Betty abituati alle tue visite a Recanati alla tua amicizia faranno davvero fatica ad abituarsi all'idea di non incontrarti, loro più di chiunque altro.
Marisa Belletti con Bruno agli Europei a Nyiregyhaza 2010

Bruno intervistato dalla televisione ungherese