Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

sabato 30 agosto 2014

Raduni regionali positivi a Caraglio, Torino e Mondovì



Mondovì, gruppo Calvesi velocità-ostacoli: Flavio Ranghino, Jacopo Spanò. Arianna Imperial, Riky Bagaini, Jean Marie Robbin, Martina Mladenic, Lyana, Charlotte Siani, Eddy Ottoz
parte del gruppo in ponte
Si sono conclusi i raduni regionali della Valle d'Aosta, che si appoggia da anni a quelli ottimamente organizzati dal Piemonte, di Caraglio per il mezzofondo, di Mondovì per i lanci e la velocità e gli ostacoli e di Torino per l'asta. Positivo come sempre il bilancio. Raduni molto utili per aggiungere nuovi stimoli agli atleti e utili ai tecnici che possono confrontarsi e scambiare opinioni e informazioni. Domani inizia a Cantalupa il raduno dei salti e delle Prove multiple e il 3 si concluderà quello nazionale della corsa in montagna del Sestriere.
Caraglio, gruppo Calvesi mezzofondo: Silvio Perret, Kristian Cabras, Jean Paul Perret, Mattia Rodà Savoini
Gruppo Valle D'Aosta con Edo Gagliardi e Alessio Giordana

giovedì 28 agosto 2014

GIANCARLO CICERI VICECAMPIONE EUROPEO!!!


Giancarlo Ciceri a Smirne con la maglia del campione del mondo Knabe (rosso-calvesi...)
Giancarlo Ciceri ancora una volta è stato di parola, aveva promesso di partecipare ai Campionati Europei in Turchia per vincere una medaglia nel salto triplo e così è stato.
Davanti a lui solo il detentore del record del mondo che ancora una volta si è migliorato, il tedesco Wolfgang Knabe.
Una bella medaglia d'argento al collo per il nostro bravissimo master classe 1959 - S+55 grazie ad un salto di m11.99. Chapeau Giancarlo, grazie per averci regalato un'altra medaglia di valore!

Giancarlo Ciceri in sfida europea a Smirne!


Questa mattina comincerà la nuova avventura europea di Giancarlo Ciceri, questa volta in Turchia a Smirne. Ciceri ci ha abituati molto bene a suon di medaglie e anche questa volta l'obiettivo è di conquistarne una.
Siamo con lui, ad incitarlo da lontano a gran voce. GIANCA! GIANCA! GIANCA!

martedì 26 agosto 2014

Paulina Pallares vince la 8Km dell'Eco River Run di Mergozzo

Due erano i magnifici percorsi che costeggiavano il fiume Toce, uno di 17.5 km e uno di 8.5 Km. Tutto rigorosamente all'insegna della difesa dell'ambiente, con rifornimenti di sola acqua e punti di raccolta rifiuti per evitare di rovinare lo stupendo scenario naturale. A difendere i colori Calvesi c'era la brava Paulina Pallares che si è presa la bella soddisfazione di vincere la gara di 8.5 Km...
Molto bene anche la nostra Giulia Comé, che nonostante i numerosi impegni, riesce a trovare il tempo per allenarsi e migliorare di volta in volta le sue prestazioni. Questa era l'edizione zero, che sarà seguita sicuramente da molte altre vista la grande riuscita e l'apprezzamento generale riservata all'atletica Gravellona, società organizzatrice.

lunedì 25 agosto 2014

Aosta 7 settembre: Grand Prix Nazionale di Pentathlon lanci

Domenica 7 settembre Aosta, al Campo scuola in corso Lancieri 41
CAMPIONATO REGIONALE "OPEN" DI PENTATHLON LANCI MASTER M E F
GRAND PRIX NAZIONALE

Iscrizioni entro le ore 24.00 di venerdì 5 settembre online

ore 09.00 Ritrovo Gare Maschili
ore 09.30 Chiusura Conferme iscrizioni
ore 10.00 Inizio gare maschili (martello)
ore 10.30 Rirovoo gare femminili
ore 11.00 Chiusura Conferme Iscrizioni
ore 11.30 Inizio gare femminili (martello)

ORARIO di massima che potrà subire variazioni sulla base dei partecipanti effettivi.

ore 10.00 martello M
ore 11.30 martello F
ore 11.45 peso M
ore 12.30 peso F
ore 13.30 disco M
ore 13.30 giavellotto F
ore 14.30 disco F
ore 15.15 giavellottoM
ore 15.30 martello maniglia corta F
ore 17.00 martello maniglia corta M
ore 17.00  premiazioni F
a seguire premiazione M

Iscrizioni:
Tassa gara: € 6.00 per atleta da versare alla conferma iscrizioni

Regolamento:
Possono partecipare gli atleti in regola con il tesseramento 2014 dai 35 anni in poi. Ciascun concorrente ha diritto a tre lanci per specialità.
I punteggi saranno attribuiti utilizzando le tabelle IAAF parametrate con i coefficienti WMA.
Saranno premiati i migliori classificati e i campioni regionali delle varie categorie .





domenica 24 agosto 2014

Henri Aymonod grande 2° posto e il fratello André ottimo 5° a Susa!


André, primo a sinistra, Henri al centro

Che bella la corsa in montagna, soprattutto quando è così ben organizzata e si ha pure la fortuna di trovare una spendida giornata e di incontrare persone speciali. Edy Dalle, molto ben introdotto e amato nell'ambiente, mi ha fatto conoscere campioni davvero interessanti e di grande simpatia. Un'atmosfera  anche tra gli atleti, superata la fatica della gara, di amicizia e sana competizione.
Il bicchiere di birra forse aiutava un pò qualcuno, ma tutto, premiazioni comprese, è stato di prim'ordine.
La sveglia per un essere notturno come me non è stata facile alle 5 del mattino, ma non me ne sono pentita, mi sono divertita a vedere arrivare i miei giovani e bravi atleti Aymonod tra i primi in vetta a Costa Rossa e a godere di un panorama fantastico.
Per Henri e André mt.7283 con un dislivello di +1155mt.
Una manifestazione di corsa in montagna internazionale questo 26° Memorial Partigiani Stellina istituito per ricordare il comandante partigiano Aldo Laghi, alias Giulio Bolaffi. Impeccabile Paolo Germanetto nelle vesti di speaker.
Una gara dura, ma che anche ai nostri è piaciuta.
La gara femminile è stata vinta da Helen Jepkurgat, la magnifica keniana protagonista di tante vittorie e la gara maschile dal mitico Jonathan Wyatt, atleta neozelandese ormai di casa alla sua 13a vittoria...
Nella gara Juniores maschile davanti a Henri Aymonod 54'30" solo Nadir Cavagna 54'11", il fresco campione italiano, di un anno più grande, ma sempre più vicino a lui al traguardo. Grande prova di André Aymonod 1h00'26", che taglia il traguardo in quinta posizione, dimostrando di essere in forte crescita e di avere qualità da vendere.
Henri dopo le premiazioni è partito per il raduno nazionale al Sestriere, dove i convocati lavoreranno duro in un'azione di avvicinamento ai Campionati mondiali di corsa in montagna del 14 settembre. Questi mondiali rappresentano un'edizione del tutto speciale dato il contesto in cui si svolgeranno, a Massa nel paesaggio surreale delle cave di marmo.
Henri scherza con i fratelli Dematteis

sabato 23 agosto 2014

Raduno Prove Multiple dal 31 agosto al 5 settembre

Partenza domenica 31 agosto alle ore 14.00 per il raduno delle Prove multiple di Cantalupa. Rientro il 5 settembre.

Raduno velocità e ostacoli da lunedì 25 al 30 agosto

Lunedì 25 agosto, partenza da Ottoz-Montura alle 13.15 per il raduno velocità e ostacoli di Mondovì. Rientro il 30 agosto.

Raduno mezzofondo da domenica 24 al 29 agosto

Domani 24 agosto per il raduno del mezzofondo, partenza da Ottoz/Montura alle ore 13.30. Destinazione Caraglio, ritrovo alle ore 16.00 Hotel Quadrifoglio.

martedì 19 agosto 2014

Francesca Canepa e Renato Jorioz a Courmayeur mercoledì sera




Francesca Canepa e Renato Jorioz, domani sera, mercoledì 20 agosto alle 21.15, racconteranno esperienze interessantissime e saranno a disposizione con consigli e suggerimenti per tutti gli amanti della montagna. Vi aspettano ai Giardini dell'Ange di Courmayeur, non perdeteveli!

Immagini della Gran Paradiso a Cogne

Niccolò, Elena e Chiara verso la partenza...

Niccolò

la partenza dei ragazzi, Carolina è la prima a sinistra

"speriamo vada bene..."

Elena non aspetta a scattare...

Elena tira il gruppo

Niccolò

Niccolò

Niccolò verso la vittoria

Maria e GianLuca al centro del gruppo...

Maria in rosso

I cadetti

Matteo, primo a sinitra e Pietro secondo da destra

Grazie papà Beneforti!

domenica 17 agosto 2014

Ecco il podio argento mondiale delle azzurre!

Catherine argento a squadre!
Da ieri sera ero a caccia della fotografia del podio a squadre mondiale senza successo, ma ci ha pensato Cinzia Salamon a mandarmela... dove l'avrà trovata?
Grazie Cinzia!
Oro Stati Uniti
Argento Italia

Daniele Meucci vince la Maratona, i calvesini tifano da sempre per lui...

René Cuneaz, Jean Paul Perret, Daniele Meucci, Marco Ranfone
I Calvesini tifano Daniele Meucci da sempre!!! Bravissimo!!!

Catherine 9a al mondo e 1a delle Italiane! Argento a squadre!!!

Proprio Catherine, la meno esperta delle Italiane, all'esordio in azzurro, è stata la migliore. 9° posto nel Campionato mondiale di corsa in montagna lunghe distanze! 10a Antonella Confortola, la campionessa iridata uscente, 12a Ivana Iozzia e 16a Francesca Jachemet. Il risultato complessivo ha dato l'argento a squadre!!!
Catherine non pensava di poter essere la più forte, ma ha messo tutto quello che aveva per fare bene e alla fine si è trovata a gioire più di tutte...
21Km di sola salita con un dislivello di 1000m e circa 2000 atleti di tutto il mondo a darsi battaglia in questa durissima gara.
Doppietta iridata per gli Stati Uniti, che in Colorado, sulla cima del Pikes Peak, dominano il Campionato Mondiale di Lunghe Distanze. Sage Canaday e Allen Mc Laughlin i nuovi campioni, con rimonta finale nel primo caso, con assolo isolato nel secondo. Per gli azzurri, un doppio argento nella classifica per Nazioni, come da pronostici della vigilia, con Tommaso Vaccina migliore del lotto con il suo bellissimo sesto posto e con altri tre piazzamenti nella top ten di giornata. Due vengono dalla Valle d’Aosta, l’ottavo di Xavier Chevrier e il nono di Catherine Bertone, il terzo è il decimo posto di un’Antonella Confortola fortemente condizionata da problemi allo stomaco per tutta la gara.

Catherine Bertone e Antonella Confortola (campionessa uscente)
Podio tutto Usa allora al femminile, con Mateja Kosovelj a lungo all’inseguimento, ma poi comunque quarta, contenendo il ritorno della recente vincitrice della Sierre Zinal, Stevie Kremer, oggi quinta davanti alla connazionale Brandy Erholtz. Gara coraggiosa per Catherine Bertone: l’azzurra che oggi vestiva con orgoglio la sua prima maglia azzurra chiude nona, scavalcata sulle ultime rampe dalla polacca Anna Celinska e dalla neozelandese Anna Frost. Ma il sorriso felice sul traguardo è quello di chi sa di aver dato tutto quanto poteva. Sapore diverso ha il decimo posto di Antonella Confortola, che qualche posizione risale nel finale: di certo la trentina sognava qualcosa di diverso, la fortuna questa volta non è stata dalla sua. Ivana Iozzia è invece undicesima: soffre un poco nel terzo di gara finale, ma è brava a non mollare: Italia d’argento anche al femminile. E sul podio tra poche ore salirà allora anche Francesca Iachmet: altro sogno azzurro a lungo inseguito e poi condito da medaglia.
due squadre d'argento!!!

sabato 16 agosto 2014

Il Giuramento di Catherine alla prima Nazionale!

Il Giuramento di Catherine
Una mano sulla bandiera e una sul cuore per il Giuramento di Catherine alla sua prima Nazionale.
Sarà forse la mia non più giovane età, ma questa foto mi emoziona in maniera indescrivibile...
Sarà forse sapere quanto si è meritata questa maglia azzurra Catherine, che per riuscire ad avere i giorni liberi per i mondiali ha fatto le notti in ospedale, naturalmente senza trascurare allenamento e famiglia...
Sarà forse che Catherine è una persona speciale in tutto quello che fa e riesce a farsi voler bene da tutti...
Saranno tanti forse tutti insieme, ma il fatto è che mi ha messo felicemente in crisi...
Un momento, per via di emozione credo che Catherine ne abbia "sofferto" più di me...
Devo ringraziare il coordinatore nazionale della corsa in montagna della Fidal, Paolo Germanetto per la puntualità con la quale ci tiene aggiornati su quello che succede in Colorado.

Francesca Canepa premiata a Morgex





Francesca Canepa è stata premiata oggi, 15 agosto, dal Comune di Morgex. Complimenti!

venerdì 15 agosto 2014

Catherine Bertone prova il percorso gara con gli altri azzurri...


Catherine la seconda da sinistra. Da notare che solo i due valdostani sono con i pantaloncini corti... troppo tosti!

15 agosto 2014 – Il tracciato di gara non presenta pendenze così importanti, ma nel finale la quota, come previsto, saprà dirimere molte questioni. Dopo un assaggio della prima parte di gara, nella mattinata americana di ieri da Manitou Springs gli azzurri delle Lunghe Distanze si sono spostati sulla cima del Pikes Peak, per scoprire le miglia finali del tracciato e fare i primi conti con l’altitudine e ancor più con quell’ossigeno lassù in cima elargito con decisa parsimonia. Una volta usciti dal bosco, a quota 3600 metri circa, mancheranno ancora 6 Km di gara e poco meno di 700 metri di dislivello. Pur ricavato su pendio roccioso, il sentiero nel tratto finale non sembra mai raggiungere pendenze tali da mettere in grande difficoltà gli atleti: il sentiero forse no, la quota invece certamente sì.

Prima parte di gara piuttosto veloce, con una prima salita su asfalto e poi su sentiero e tratto intermedio con circa 4 Km di traversata, a tratti pianeggiante o quasi, per portarsi ai piedi dell’ascesa finale. Facile pensare che la gara di sabato potrà essere lanciata sin da subito su ritmi importanti, motivo in più per gli azzurri per cercare di individuare subirto, senza attendere troppo, il proprio ritmo ideale. Percorso alla mano, prima parte di gara sicuramente adatta a maratoneti come Ivana Iozzia, Catherine Bertone, Tommaso Vaccina e Massimo Mei. Seconda parte invece che, anche per la natura più tecnica del terreno, magari potrebbe maggiormente strizzare l’occhio ad Antonella Confortola, la più attesa delle azzurre, e con lei a Francesca Iachmet, Emanuele Manzi e Xavier Chevrier.
Sulla difficoltà di adattamento alla fatica nel finale, si è espresso oggi con convinzione anche uno dei favoriti della vigilia, il rumeno Ionut Zinca, peraltro bronzo iridato lo scorso anno nella gara vinta dallo sloveno Mitja Kosovelj. Il forte gruppo statunitense pare intenzionato a mettere giù dura la gara sin dalle prime rampe e in questo soprattutto Joe Gray potrebbe trovare validi alleati nell’eritreo Azerya Teklay e nel messicano Juan Carlos Carrera, entrambi pretendenti importanti al podio finale.  Tattica non dissimile attesa anche al femminile, specie se Shannon Payne vorrà ripetere il “pronti, via” già messo in atto nel giugno scorso nell’altra grande classica che si corre sul suolo americano, l’ascesa al Mt. Washington. Tra le favorite, oltre alle già ricordate sue connazionali Morgan Arritola e Stevie Kremer e alla slovena Mateja Kosovelj, da non dimenticare neanche la neozelandese Anna Frost, donna abituata alla distanza e non di meno a correre in quota.

In lontananza la cima del Pikes Peak tra gli incantevoli scenari offerti dal Colorado
Domani, nel pomeriggio americano, quando in Italia già sarà notte – otto le ore di fuso orario con il Colorado – la presentazione ufficiale delle squadre nazionali. Il tutto a Manitou Springs, 5000 anime che respirano e fanno respirare passione per la montagna a due passi dalla città di Colorado Springs. A dirimere le sorti del Mondiale, la loro montagna, il Pikes Peak, lassù dove il respiro invece manca, una delle non molte cime statunitense a superare quota 14000 piedi, come si è soliti narrare con orgoglio da queste parti. Alla prova iridata, in formula open, sono iscritti poco meno di 2000 atleti: due partenze per loro, la prima delle quali, alle 7.00 (ore 15.00 italiane) con tutti i migliori. Azzurri ovviamente compresi.
"Corsa in montagna"

Catherine Bertone è in Colorado!

Catherine, la prima a destra, con gli altri azzurri in Colorado
Dopo un buon viaggio, dall'Italia al Colorado, gli atleti azzurri della corsa in montagna lunghe distanze, hanno provato a correre per abituarsi all'aria e anche alla disincronosi circadiana o mal di fuso, come si dice comunemente...
Per domani è previsto il giro di perlustrazione al percorso di gara.
Forza Catherine e forza azzurri!!!

giovedì 14 agosto 2014

L'Atletica Calvesi è vicina a Gianni Puggioni

Gianni oggi ha pubblicato una fotografia di sua mamma, di bellezza fuori dal comune, senza aggiungere commenti. Gli siamo vicini con tutto il nostro affetto.

martedì 12 agosto 2014

Martedì 12 Agosto e venerdì 15 Agosto è sospesa l'attività per i Supereroi e gli Esordienti



Come da programma, ricordo che questa è la settimana di pausa estiva per gli Esordienti, i Supereroi e i loro istruttori. Buon Ferragosto a tutti!

Vittoria per Niccolò Beneforti, Elena Perego, Jean Paul Perret, Samia Soltane, Paola Marciandi, podio per Pietro Pacchiodi, Filippo Segala, Chiara Lorenzi, Caterina Perego.Miglior società assoluta e giovanile femminile e seconda giovanile maschile

Domenica 10 agosto, bravissimi i miei atleti al XXIX Tour Gran Paradiso di Cogne. 980m per gli esordienti con un bellissimo secondo posto di Pietro Pacchiodi in 3'37" seguito a 20" da un combattivo e promettente Pippo Segala. 980m anche per la categoria ragazzi con le splendide vittorie di Niccolò Beneforti in 3'08" e di Elena Perego in 3'20" con il bronzo di Chiara Lorenzi 3'27", stesso tempo e 4° posto per Carolina Segala.
2940m per i cadetti con un buon 4° posto di Pietro Perego in 9'03", 7° per Andrea Restano 9"26 e 13° Matteo Segala in 11'19, bravo alla prima esperienza.
4900m e bronzo per sempre brava Caterina Perego in 29'54".
Grande gara per Jean Paul Perret che vince i 5640m in 20'23". Per la categoria senior femminile al 4° posto Ambra Corolla bravissima a completare i 13.935m in 1'03"11 e 5a assoluta. Maria Barbalace si rimette in gioco dopo qualche annetto, in una tappa di avvicinamento alla mezza maratona di Lisbona e finisce i 13.935m in 1h31'08", tutto bene, salvo che non si ricorda più come si chiama...
Samia Soltane vince la sua categoria in 1h02'03", ma è terza assoluta femminile, sempre fortissima. Quarta della stessa categoria è la nostra "certezza" Roberta Cuneaz in 1h04'34 e 7a assoluta. 7a di categoria è Katiuscia Delfino in 1h09'29"! Prima della categoria è la fortissima Paola Marciandi in 1h11'12".
Nella categoria seniores, magnifica vittoria assoluta del nostro René Cuneaz, in prestito alla Pro Patria Cus Milano in 48'30". Al 5° posto della categoria bravo Marco Ranfone in 54'33". Al 21° Gianluca Vigon che esordisce per la prima volta per accompagnare Maria nella sua corsa e naturalmente taglia il traguardo con lo stesso suo tempo di 1h31'08" (Benvenuto all'atletica!). Tra gli amatori 43° Ettore Gianni Brioschi in 1h13?18" e tra i veterani 17a posizione per Alessandro Perego in 1h04"48. Buona performance anche di Jean Paul Frassy in 1h11'58".
La classifica per società vede la Calvesi
1a società Femminile assoluta
7a società maschile assoluta
1a società femminile giovanile
2a società maschile giovanile
Grandi soddisfazioni arrivano non solo in pista e in montagna, ma anche nella Martze a Pià. Bravi Calvesini!!!
cercasi fotografie...

Henri Aymonod Bronzo ai Campionati Italiani di corsa in montagna e convocazione al raduno nazionale!


Ecco il podio italiano: Alberto Vender argento, Nadir Cavagna Campione Italiano (grazie per le foto) e Henri Aymonod bronzo!

La partenza...
Magnifica giornata domenica 10 agosto per Henri Aymonod, a Pergine ValSugana dove si sono corsi i Campionati Italiani individuali di Corsa in montagna. Henri è al primo anno della categoria juniores e a sorpresa degli addetti ai lavori, che avevano potuto apprezzarlo con la vittoria assoluta del Vertical della Becca di Viou, ma non potevano immaginare che superasse addirittura due atleti oro europeo di staffetta, Henri ha conquistato la medaglia di bronzo...
I metri da percorrere erano 6095 con un dislivello positivo di 785m. E' possibile che nessuno degli atleti si aspettasse questa grande prestazione conclusa in 40'30" da parte di Henri, prestazione che ha immediatamente attivato i responsabili nazionali della corsa in montagna che hanno giustamente ritenuto opportuno convocarlo al raduno nazionale della corsa in montagna che si terrà al Sestriere dal 24 agosto al 3 settembre con i migliori atleti italiani, di sicuro non ultimo, un certo Xavier Chevrier. Con Henri anche suo fratello gemello André era a Pergine Valsugana e devo dire che le prospettive di un buon futuro accompagnano pure lui. Circa a metà classifica col 21° posto e il tempo di 44"56. Non mi resta che sperare che anche il terzo gemello Louis inizi a correre in montagna, il DNA è lo stesso e potremmo costituire una formidabile e unica staffetta...
Grande podio!

Catherine Bertone in partenza per i mondiali!


Catherine indossa la felpa della Nazionale e mostra la canotta di gara!
Catherine Bertone è in aeroporto a Malpensa in questo momento, pronta a partire per il Colorado per difendere i colori azzurri ai mondiali di corsa in montagna lunghe distanze. E' emozionata Catherine, è alla sua prima partecipazione ad una nazionale, ed è addirittura per un campionato mondiale!
Proprio mentre scrivo mi è arrivata la sua telefonata che mi ha fatto capire, anche se già lo sapevo, che Catherine non è solo una grandissima atleta, ma anche una grandissima persona. Voleva salutare e ringraziare perchè se lei è lì è anche grazie a me...   Non esiste proprio, quello che ha costruito, giorno per giorno, anno per anno, ritagliando spazi tra lavoro e famiglia, lo deve a se stessa a Gabriele e al bravo tecnico Roberto Rastello che silenziosamente ha programmato i suoi successi.
Catherine per una piccola usanza scaramantica comune alla maggior parte degli atleti non indossa la canotta dell'Italia prima della gara, ma mi regala orgogliosamente, la sua fotografia con la felpa della nazionale.
Catherine è un'agonista nata, di altissimo valore e di non ordinaria modestia, merita questo mondiale e tutto il nostro tifo!
La felicità di Catherine!

sabato 9 agosto 2014

2° Meeting Estate Atletica Boissano

Elena Perego, Chiara Faure Ragani, Martina Zanchi, dietro Eleonora Foudraz

Gruppetto Calvesi con coach Ranghino

Chiara

Niccolò e Eleonora

la partenza in 6a corsia di Chiara

Ai lati Niccolò e Jasar Dragi

Chiara

I 600 di Eleonora

Arianna e Chiara a Spotorno

premiazione di Elena e Eleonora

due amici di vecchia data, Annes e Chiara

Jasar Dragi e Niccolò Beneforti sul podio

Charlotte

Arianna negli 800m

Arianna e Charlotte nella spiaggia di Spotorno

La vittoria di Charlotte degli 80hs

Charlotte è già prima sul primo ostacolo

Chiara e Beatrice

Chiara e Arianna