Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

mercoledì 24 settembre 2014

Una squadra fatta in 24 ore per una Finale Nazionale entusiasmante e l'argento di Sandra Dini!

la nostra grande squadra

Finale Nazionale Campionato di Società Master.
Dopo la fase regionale, castigata dalla data che impediva agli insegnanti di esserci vista la concomitanza con gli esami scolastici, e qualche rinuncia per infortunio, siamo uscite al 26° posto della classifica nazionale e visto che le finaliste potevano essere solo 24 i nostri sogni finivano lì, esattamente come quelli dei maschi in 27a posizione.
Restava una speranza nella remota rinuncia di qualche squadra...
15 giorni prima della fase nazionale di Jesolo nessuna buona nuova per noi e via libera a tutti i master per il 20/21 settembre.
Mercoledì 17 vengo contattata dalla federazione, ci sono due rinunce e ci tocca la finale con le femmine, se ce la facciamo...
Chiedo 24 ore di tempo per formare la squadra,  il giovedì comunico che comunque ci saremo.
L'entusiasmo è il motore che sostiene la nostra bella incoscienza e comincia la ricerca dell'albergo, che deve essere quello che voglio io, perchè lo conosco e nessun altro può essere alla sua altezza. Contatto la direzione e dimezzo il prezzo con un'azione di squallido accattonaggio vincente...
4 stelle, cene da grandissimo ristorante, colazione con una scelta da brividi, doccia con cromoterapia, a 800m dallo stadio e sulla spiaggia...
Hotel a posto e l'ultima fatica è quella di mandare le iscrizioni chiedendo alle mie splendide vittime di adattarsi alla gara per riuscire a completare la classifica delle 13 specialità differenti.
Partiamo venerdì alle tre da Aosta col pulmino.
Paola Congiu, Cinzia Mismetti, Giusi Sergi, Marisa Belletti e io, sosta a Ivrea per accogliere Carmela Vergura e via, verso Jesolo.
Lo "squadrone" si completa a Jesolo con l'arrivo di Debora Locatelli e Sandra Dini .
Riunione in una camera per decidere tutte insieme il minor male possibile...
Rigorosamente in ordine alfabetico.
Marisa Belletti: martello e peso
Lyana Calvesi: disco
Paola Congiu: lungo e 4X100
Sandra Dini: alto e disco
Debora Locatelli: 4X100, triplo e giavellotto
Cinzia Mismetti: 100m, 4X100 e giavellotto
Giusi Sergi: 200m, 400m e 4X100
Carmela Vergura: 1500 e 3000
Marisa è la prima atleta ad entrare in campo con il martello. ancora a tribune semivuote, ma scalda subito il nostro entusiasmo migliorandosi a m13.50.
La sua seconda gara sarà quella del getto del peso dove andrà molto vicina al personale con m.5.50. Con Marisa alla squadra arrivano in totale 170 punti.
Lyana Calvesi, con la schiena "leggermente incriccata", m11.50 nel disco (come misura sarebbe stata meglio nel peso...) e 79 punti.
Paola Congiu, la master più amata dagli italiani, salto in lungo con grande tifo persino dello speaker, m3.10 per 77 punti e rinuncia dei 200m perchè il tendine chiede pietà.
Sandra Dini, la vera star del nostro gruppo, con m1.33 nell'alto migliora il personale e porta a casa ben 99 punti e la medaglia d'argento. Mi fa compagnia nel disco e con m15.99 fa 78 punti.
Dèbborah (da leggere con l'acca aspirata in fondo) Locatelli ancora una volta si sacrifica gareggiando nel salto triplo, pagando pegno per essere stata dotata da mamma natura di due lunghe splendide gambe. Riesce a realizzare un ottimo 8.90 e altri 85 punti per la società. Ulteriore sacrificio per Dèbborah che riesce a superare i 20m nel giavellotto, per l'esattezza 20.85 e dona altri 84 punti.
Cinzia Mismetti 100m in 17"56 e 73 punti, seguiti dal giavellotto a m.13.72 e buoni 78 punti.
Giusi Sergi dimostra di avere lo spirito giusto di squadra, mettendosi a disposizione nella gara più dura dell'atletica, i 400m, facilitata, si fa per dire, solo dal grandissimo sostegno di tutte noi e pure di Gerardo Vaiani Lisi, rappresentante della Fidal e dell'Assi Giglio rosso Firenze, super squadra simpatica, vincitrice del campionato. Giusi, Giuseppina sui documenti, ha corso i 400m in 1'32"37 con "l'ordine" di arrivare in fondo e lei ha fatto di più dandoci 67 punti. Il giorno dopo è partita per i 200m, dopo un'attesa troppo lunga nella call room ha sentito una scossa nella gamba, brutto segno, ma è riuscita a controllare la corsa e a tagliare il traguardo in 37"62 per altri 67 punti.
Giusi ci è venuta in soccorso per grande amicizia, perchè senza di lei non avremmo potuto partecipare alla finale ed è stato davvero bello averla con noi e non la lasceremo più.
Carmela Vergura, abituata a correre trail di 100km con pendenze esagerate, cercava di scaldare il motore cominciando a correre di mattina per arrivare "calda" alle gare del pomeriggio dei 1500m e dei 3000m in pista, mai incontrati prima nella sua vita...
Era un vero spettacolo, più correva e più era "fresca", una bella atleta e una bella donna di grande compagnia e di grande generosità. Imparava a correre in pista gareggiando, studiava quella davanti e quando si sentiva tranquilla partiva e la superava, dando tutto il possibile nell'ultimo giro. Per Carmela 6'04"38 nei 1500m e 76 punti e 13'12"91 nei 3000m per 79 punti. E' stato bello chiamare Carmela per la trasferta e sentirla rispondere "sono già iscritta alla Ivrea Mombarone, ma per te questo e altro, a che ora partiamo?" Sempre detto che i master possono essere un grandissimo e positivo esempio per i giovanissimi...
Una staffetta nel conteggio delle tredici gare era obbligatoria e abbiamo scelto la 4X100 che doveva essere portata a termine senza squalifica per evitare di dover correre la 4X400. Ordine di scuderia è stato "Calma con cambi di massima sicurezza e arrivare in fondo" Così è stato, Mismetti, Locatelli, Sergi e Congiu hanno chiuso in 1'06"16 per 80 punti. Bravissime!.
Cosa aggiungere se non che è stata una trasferta magnifica per tutto, per la soddisfazione di aver partecipato ancora alla finale nazionale nonostante le defezioni e le difficoltà, per aver rinsaldato l'amicizia, il piacere di stare insieme e di incontrare tanti amici che ti fanno capire di essere contenti di vederti e di apprezzare la nostra società..
Un grandissimo grazie alle mie magnifiche sette splendide donne, non primedonne, senza protagonismi, solo desiderose di portare a termine una bella avventura. Donne sportive nel vero senso della parola, che anche senza allenamento si sono messe in gioco, che non ci hanno pensato un secondo a buttarsi in mare nel buio della sera, che nella sosta a Fidenza sulla strada del ritorno hanno goduto di gnocchi fritti con spalla cotta e un buon bicchiere di lambrusco, per finire a Montalto Dora dove il mitico sposo di Carmela ci aspettava alle 23.30 col Tiramisù fatto da lui...  Per noi tanta allegria e 23° posto nazionale per 1036 punti.
Un grazie anche alle master che sono state impossibilitate a venire con noi, che avrebbero desiderato esserci e che con la loro partecipazione regionale ci hanno consentito la finale.
Vadalà, Teppex, Cuneaz, Conta, Pallares e alla Finazzi voglio dedicare i nostri risultati sudati e chiederle di non farci più scherzi...
Marisa, Cinzia, Lyana, Carmela, Paola, Giusi
Carmela
Sandra

Marisa
belle e soddisfatte...




Nessun commento :