Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

giovedì 5 marzo 2015

13 ORO, 8 ARGENTO, 6 BRONZO! Bottino record agli Italiani master!


Un bel gruppo, ma non al completo dei calvesini ad Ancona: davanti Giusi Sergi, Emanuele Tortorici, Michelangelo Bellantoni, Antonino Lo Nano, Marijke Doornheim. dietro Benito Bertaggia, Mimma Vadalà, Lyana Calvesi, Alessandro Cipriani, Francesco Cazzato, Marco Lingua, Elisabetta Dall'o', Marisa Belletti, Laurent Ottoz
Ad Ancona il fine settimana è stato per noi di grandissima soddisfazione e di sana allegria.
13 medaglie d'oro, 8 d'argento e 6 di bronzo, totale 27! Sicuramente un bel record per i miei calvesini.
Belle gare, divertenti, ma anche momenti di aggregazione speciale. Essere ospiti degli Scalabriniani aiuta.. Possiamo permetterci di fare premiazioni, di cenare alle 9 e mezza di sera incontrando unicamente persone gentili e sorridenti, tutto è a nostra disposizione, praticamente è come essere a casa.
Marco Lingua con i suoi amici al Palaindoor di Ancona

Questa volta al centro della serata, inutile dirlo, Marco Lingua, che oltre ad essere un atleta di valore internazionale è anche un grande showman. Marco ha interpretato "My Heart will go" da far venire la pelle d'oca a Céline Dion, scatenando gli applausi e l'apprezzamento di tutto il gruppo...
Un altro momento importante è stata la festa da me voluta per la laurea magistrale conquistata dal dottor Emanuele Tortorici con un bel 110 e lode...

La nomina di vice capitano a Emanuele, fatta da capitan Cip

La torta per festeggiare Emanuele


Le premiazioni
Emanuele Tortorici un esempio di grinta, di determinazione in tutti i campi, un uomo vero. Sono orgogliosa di averlo nella mia squadra.
Forse sono mamma chioccia italiana e le mie creature mi sembrano sempre le più belle e le più brave, ma ho l'impressione che lo siano veramente...
Premiazione dei campioni italiani veterani della sezione Calvesi di Brescia.
Un altro bel regalo mi è stato fatto da Betty, Federica Pierucci e Pippo, che con la loro presenza hanno reso meno faticosa da sopportare l'assenza del nostro amico con la A maiuscola, Silvano.
Le gare, che per me iniziano sempre troppo presto e finiscono sempre troppo tardi, ci impediscono di fare altro, anche solo di raggiungere il mare, tutti gli anni diciamo la stessa cosa "la prossima volta ci fermiamo un giorno di più..." e immancabilmente finite le gare si riparte.
Le nostre gare
Campioni Italiani indoor 2015
Marisa Belletti oro nel salto in lungo, nel getto del peso e nel lancio del disco
Marco Lingua oro nel getto del peso, nel martello e nel martellone
Marisa Finazzi oro nel getto del peso, nel giavellotto
Sandra Dini oro nell'alto
Umberto Benevenia oro nel getto del peso, nel disco
Giovanni Rastelli oro nel lancio del disco
Lyana Calvesi oro nell'alto
Vice Campioni Italiani
Marisa Finazzi argento nel disco
Marijke Doornheim argento nell'alto e nel triplo
Umberto Benevenia argento giavellotto
Michelangelo Bellantoni Argento nel peso
Francesco Cazzato argento nel disco
Giusi Sergi argento nel lungo
Lyana Calvesi argento peso
Bronzo
Francesco Cimmino bronzo nel giavellotto
Emanuele Tortorici bronzo getto del peso
Francesco Cazzato bronzo getto del peso
Michelangelo Bellantoni bronzo nel disco
Alessandro Cipriani bronzo nei 400m
Lyana Calvesi bronzo nel disco.
Legno
simpaticamente Antonino Lo Nano dice che con tutte le medaglie di legno che ha vinto si è fatto lo chalet e nel 2015 inizierà la staccionata...
lo chalet di Antonino

Francesco Cazzato legno nel martellone
Luigi Guidetti legno 400m e 200m
Benito Bertaggia legno 60m e 200m
5° Posto
Antonino Lo Nano nel getto del peso
Emanuele Tortorici nel martello
Staffetta 4X200: Cimmino, Cipriani, Guidetti, Bertaggia
6° Posto
Giusi Sergi m60
Mimma Vadalà getto del peso
Francesco Cimmino getto del peso
7° Posto
Antonino Lo Nano martello

Marco Lingua irraggiungibile in tutte tre le specialità, senza storia. Marco non snobba i master, ama la compagnia e tutte le occasioni possibili, immaginabili, per gareggiare, da vero sportivo.
Marisa Finazzi al centro, la più brava...

Marisa Finazzi
Marisa Finazzi rischia di trovarsi sola nel peso e nel giavellotto perchè le concorrenti migliori sanno di essere perdenti con lei e cambiano specialità.
Marisa Belletti  sul podio

Marisa Finazzi
Marisa Belletti nella bellezza dei suoi 80 anni, salta in lungo senza problemi e lancia il peso e il disco.
Umberto Benevenia

Umberto Benevenia dopo l'intervento alle ginocchia e l'obbligato stop è tornato ad essere vincente ed è senza rivali nel peso e nel disco.

Sandra Dini al centro

Sandra Dini è sempre la nostra stella e riesce a saltare bene, anche se non può allenarsi nell'alto.
Ciccio Rastelli
Ciccio Rastelli

Ciccio Rastelli, un mito. Non è soddisfatto dell'oro con 47m nel disco, vuole farne almeno 50...
Alla prossima Ciccio, ma per noi sei fantastico anche così.
Io sono obbligata a vincere nell'alto perchè sono sola. Dove sono finite le settantenni?
Marijke Doornheim

Marijke Doornheim studia a tavolino le sue gare, è olandese e il suo carattere lo evidenzia. Simpatica e con una gran voglia di confrontarsi è migliorata tantissimo dalle prime gare del 2014.
Classifica del peso 2° Michelangelo e 3° Francesco
lancio del disco 2° Francesco e 3° Michelangelo

Michelangelo Bellantoni e Francesco Cazzato quest'anno nella stessa categoria si scambiano i posti sul podio, una volta l'argento e una il bronzo ciascuno. Sono forti tutti due...
Alessandro Cipriani

Alessandro Cipriani fermo per più di un anno per l'intervento chirurgico alla spalla, distrutta in un incontro o meglio in uno scontro al rugby, sembra rinato, corre bene e conquista un bel bronzo inaspettato nei 400m.
Giusi Sergi a sinistra
Giusi Sergi
Giusi

Un'altra bellissima sorpresa quella dell'argento nel salto in lungo di Giusi Sergi. Vederla in gara è molto bello, si vede che corre, lancia e salta volentieri, e si capisce perchè le sue figlie sono come sono, il DNA lascia fortunatamente il segno.
il podio del peso, Emanuele Tortorici a destra

il podio serve a mettere alla pari gli atleti

cucciolo Emanuele tra le braccia del secondo arrivato...

Emanuele Tortorici anche questa volta torna a casa con una medaglia, nonostante il super impegno universitario, il lavoro ecc ecc... Grande Emanuele!
Francesco Cimmino

Francesco Cimmino, creatura di Francesco Cazzato e new entry nel mondo master, riesce a vincere la medaglia di bronzo nel giavellotto, migliorandosi di 4m. Sorpreso e soddisfatto alla premiazione.
Benito Bertaggia (foto di archivio)

Benito Bertaggia ottiene due quarti posti di lusso e ci stupisce che ci siano "ragazzi" che hanno più di 75 anni capaci di andare così forte.
Luigi guidetti

Stessa sorte di Benito per Luigi Guidetti, come sempre il più acclamato dal settore femminile per la sua avvenenza, conquista due quarti posti. Visto che fino all'ultimo è stata in forse la sua partecipazione agli italiani per acciacchi tendinei ha fatto un miracolo.
Mimma Vadalà

Mimma Vadalà entra in finale nel peso e anche lei riesce a fare qualcosa di inaspettato lanciando senza pensare al mal di schiena che da molto tempo le fa compagnia.
I mitici fratelloni Antonino Lo Nano e Emanuele Tortorici

Antonino perde la sfida col fratellone Emanuele Tortorici, ma Salerno e il Pentathlon lanci li aspettano e Antonino non ha intenzione di arrendersi...
io premiata da Roberto Frinolli

Anche questa trasferta è andata molto bene, ci siamo divertiti, senza esasperazione, anche senza allenamento, ma con gioia.
Una bella sorpresa della Sef Macerata per me
Il poster che ha fatto la Sef Macerata dove al centro ci siamo Silvano ed io. Un grande regalo!








Nessun commento :