Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

lunedì 27 aprile 2015

MARCO LINGUA IN PORTOGALLO, CON m76.01 REALIZZA IL MINIMO PER I MONDIALI!!!


Marco Lingua in azione nel lancio di m76:01,  pedana bagnata, pedana fortunata!

questa è la maglia Calvesi che indossa nel 2015 e gli sono grata per averci cercati!

la foto più bella: la gioia lo ha fatto crescere!!!
Ero a Fossano oggi, con i miei ragazzi delle Prove Multiple quando è arrivata Chiara Ansaldi a darmi la notizia che aveva letto su Facebook del grande risultato del mio atleta Marco Lingua. Dall'inizio dell'anno Marco, davanti a testimoni, lancia quotidianamente 75/76 metri, doveva solo farli in gara, ma non in un gara normale vicino a casa, in una gara internazionale stimolante per non dar modo di commentare a sproposito la prestazione. Così è stato, gli è arrivato l'invito a prender parte al meeting internazionale di lanci in Portogallo, ne abbiamo parlato e abbiamo deciso che era il caso che ci andasse.
l'incontenibile gioia di Marco

La notizia è eclatante, in tanti lo sosteniamo e gli crediamo, ma con tristezza sulle news della Fidal Nazionale compare un comunicato che cerca di smorzare la gioia di tutti noi.
Io non sono una giornalista e non voglio insegnare il mestiere a nessuno, ma mi sento di dire che non traspare entusiasmo per un grande risultato, bensì un desiderio di far apparire da subito che non ci siano i requisiti per rendere ufficiale il minimo mondiale e di far vedere l'aspetto negativo, dimenticando di dire che un paio di Coppe Europa se le è pure vinte.
"il piemontese era l'unico partecipante alla gara assoluta maschile"
Questi sono i risultati ufficiali


Non corrisponde al vero, l'unico ad avere più di 35 anni, questo sì, ma con lui hanno gareggiato due francesi e un altro straniero. Perchè tanta fretta nel dire una cosa sbagliata? Bastava cercare e leggere bene i risultati per capire che non era l'unico assoluto, ma che era in compagnia.
I criteri per riconoscere questo minimo per i mondiali ci sono tutti, la gara è internazionale, ci sono altri tre stranieri di due nazioni diverse, quindi?
Perchè non gioire del risultato di un proprio tesserato?
Perchè cercare a tutti i costi di trovare un qualcosa per invalidare un minimo per i mondiali? In fondo al momento non mi pare che siano tantissimi gli atleti in possesso del minimo mondiale, dovrebbero tutti i dirigenti fare salti di gioia per avere un atleta capace di tanto che non chiede niente se non che gli venga riconosciuto il diritto di vestire la maglia azzurra quando se lo merita.
Un "piccolo" particolare, Marco Lingua non fa parte dell'elenco che riporta i nomi degli atleti di interesse nazionale, di interesse internazionale, top, élite...
Perchè?
Chissà se lo chiameranno ai raduni della Fidal? Io sono sempre stata a favore dei raduni e come presidente della società vorrei che lo convocassero e mi aspetto che succeda o che mi facciano capire perchè no, senza ipocrisie...
Marco con i suoi amici lanciatori

Nessun commento :