Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

martedì 30 maggio 2017

Eleonora Marchiando minimo Europei U23 Bygdoszcz e si conferma Jean Marie Robbin. Mladenic minimo italiani. Brunier migliora...!

Eleonora e Martina

per jean Marie letto matrimoniale usato di traverso per far stare tutti i suoi 2 metri...

gruppetto valdostani

Lorenzo molto sorridente con Maria Benedicta Chigbolu

i ragazzi fanno amicizia con Dariya Dercach

La trasferta di Orvieto è stata un'altra grande giornata di salute per la Calvesi che ha portato a casa risultati di alto livello nonostante il caldo eccessivo, soprattutto per chi abita in valle d'aosta.
Eleonora Marchiando ha corso i 400hs con le grandi, Pedroso, Caravelli, Vitale, e ha ottenuto il minimo per i Campionati Europei di Bygdoszcz, un magnifico 58"87 (minimo Fidal 59"30 e minimo EA 60"75). Ha dovuto spostarsi fino ad Orvieto per poter correre il 3° 400hs della stagione con i giusti stimoli, visto che al nord questa specialità pare sia stata dimenticata...
Tantissima gioia per Eleonora, per Eddy che cura la sua preparazione e per tutti quelli che fanno il tifo per lei.
Altra bella performance di Jean Marie Robbin che ha realizzato un ottimo 53"05 sui 400hs sbagliando parecchio, come migliorerà la ritmica sarò "obbligata" a parlare con molto piacere di lui...
Martina Mladenic juniores primo anno di Patrick, ha vinto bene la sua batteria in 57"42 nei 400m piani, tempo che la indirizza con ottimismo verso i campionati italiani.
Joao Pina Barros ha corso i 400m in 50"23 e data la situazione climatica può considerarla una buona prestazione. Ultimo a scendere in pista per la Calvesi è stato l'allievo di Marco Bisazza, Lorenzo Brunier nei 1500m che sta facendo azione di avvicinamento al minimo per gli italiani e ha limato altri 3 secondi, 4'04"22, ancora una gara e è fatta!!!
Il viaggio è stato lungo, il caldo pesante, ma quanto ne è valsa la pena...

Nessun commento :