Contatti

ASD Atletica Sandro Calvesi, c/o Campo Tesolin e Palaindoor, Corso Lancieri di Aosta 41/A, 11100 Aosta (AO), +39-393-926-6592
clicca qui per usare il tuo programma di e-mail per scrivermi su presidente@calvesi.it
oppure
clicca qui per scrivermi una e-mail

giovedì 18 gennaio 2018

8° Meeting Calvesi indoor un successo. Robbin, Pina Barros, Comé, Foudraz, Munari, Dellio, Aguettaz, Cugnach, Blanc, Iurlaro, Viola, Capone, Mercurio sul podio...!


Laurent Ottoz premia col Trofeo Calvesi i 60ha assoluti
Anche quest'anno sono fiera di aver ricordato come meritano papà e mamma Calvesi con il meeting nazionale indoor Sprint&Hurdles. Molte le manifestazioni indoor concomitanti nel nord italia per cui non era scontato avere 542 presenze gara con solo due specialità. Presenze di tutto rispetto con Lorenzo Perini che ha brillato all'esordio stagionale conquistando il Trofeo Sandro Calvesi e realizzando il miglior risultato tecnico maschile.
Grande gioia per tutti rivedere in pista Emanuele Abate dopo uno stop datato luglio 2016. Non gli ci vorrà molto per diventare l'atleta di valore internazionale che ci ha fatto sognare a lungo, già dalla batteria alla finale aveva acquistato sicurezza e ha fatto felici quelli che amano l'atletica e soprattutto gli ostacoli. Ben tornato Emanuele...!
Impossibile non sottolineare la gara di Jean Marie Robbin. Schierato alla partenza tra Perini e Abate, una situazione non facile da gestire, lui classe 1998 tra i due colossi degli ostacoli  nazionali...
Un pò di tensione inizialmente, ma ha preso coraggio gareggiando, rendendosi conto di essere all'altezza della situazione. Per lui ostacoli da 106 per la prima volta... Minimo italiani abbondante per la categoria promesse e a un soffio da quello della categoria assoluta.

Lorenzo Perini, Emanuele Abate, Eddy Ottoz

Il podio dei 60hs assoluti

la batteria


La finale di Perini, Abate e Robbin
Luminosa (di nome e di fatto) Bogliolo, allenata dal velocista Ezio Madonia medaglia di bronzo ai mondiali di Goteborg nella staffetta 4X100 e da Antonio Dotti, ha dimostrato la sua superiorità migliorando il primato personale e come Perini conquistando il Trofeo Gigi Bertocchi (ostacolista a noi caro) e il premio per il miglior risultato tecnico femminile
5° posto in finale per Eleonora Marchiando ormai abituata a distanze maggiori in funzione dei 400hs.
Reduce da Padova la sera precedente dove ha corso brillantemente con il minimo per i campionati italiani gli 800m.
Charlotte Siani è 9^ alla prima gara con gli ostacoli alti assoluti, ma terza della categoria juniores, abbastanza vicina al minimo per gli italiani.
Eleonora Marchiando

il podio dei 60hs femminili premiato da Patrick Ottoz con la consegna del trofeo Gigi Bertocchi
l'arrivo di Luminosa e Eleonora

Luminosa Bogliolo e Toni Dotti col Trofeo Gigi Bertocchi
Hélène Bringhen e Charlotte Siani

Nei 60hs junior, bellissima vittoria di Joao Carlos Pina Barros che ha sfiorato il minimo per i campionati italiani, anche se normalmente predilige la distanza più lunga dei 400 con o senza ostacoli. In terza posizione André Comé con grossi margini di miglioramento.
Joao e Michel sul podio con Jean Dondeynaz

Michel Comé e Joao Carlos Pina Barros

Joao Carlos Pina Barros e Michel Comé
Eddy e Joao

Nei 60hs allieve Eleonora Munari ci ha abituati alle sorprese e sale sul terzo gradino del podio, davanti a tutte quelle della sua età.
Brava anche Sveva Nobili a entrare in finale e terminare al 6° posto.
Sara Rollandin per poco non entra in finale. Eleonora, Sveva e Sara sono tutte tre al primo anno di categoria. Rebecca Menchini non smentisce il suo valore ed è attualmente irraggiungibile nel panorama italiano.
Eleonora Munari premiata dal presidente regionale della Fidal Jean Dondeynaz

Sara Rollandin

Eleonora Munari e Sveva Nobili
Eleonora Munari e Sveva Nobili

Gabriele Adorni dimostra grandi qualità e è quarto in finale 2° di quelli del 2002, dietro nientemeno che a Alessandro Sion pluriprimatista italiano delle prove multiple.
In finale anche Arnaud Comé al 7° posto.
Nikolaij Tamborin non entra in finale, ma di sicuro è un atleta che potrà dire la sua.

Nikolaij Tamborin e Gabriele Adorni
Arnaud Comé
Nei 60m piani assoluti il Trofeo dedicato a Giancarlo Medesani (grande amico e grande allenatore) è stato consegnato al velocista genovese Denny Bettiga, il migliore dei valdostani è stato Jean Marie Robbin 7° a 1 centesimo dal personale,  10° e 2° valdostano Joao Carlos Pina Barros, 13° assoluto e 3° vda Laurent Grange, 20° il mezzofondista Mattia Rodà Savoini, 24° André Comé, 26° Michel Comé.
l'Assessore Marguerettaz e il presidente regionale del Coni Piero Marchiando premiano i 60m assoluti e consegnano il Trofeo Giancarlo Medesani

Joao Carlos Pina Barros, Laurent Grange, André Comé

Michel Comé e Jean Marie Robbin
Mattia Rodà Savoini
Nei 60m piani assolute il Trofeo Gabre Gabric Calvesi è stato conquistato dalla brava pinerolese Virgina Schieda, la migliore valdostana è stata Eleonora Marchiando 11^ davanti a Veronica Pirana 12^, Martina Mladenic 15^ e Hélène Bringhen22^.
L'assessore regionale Aurelio Marguerettaz e il presidente regionale del Coni sul podio dei 60m assoluti


Veronica Pirana a destra

Eleonora Marchiando e Martina Mladenic




60m allievi con Gianluca Servodidio 4°e Niccolò Beneforti 7° in finale entrambi con il primato personale. Gabriele Adorni 10°, 15° Giacomo Coquillard, 16° Arnaud Comé, 18° Samuele Ponticelli, 20° Simone Musumeci, 24° André Cerise, 25° Nikolaij Tamborin

Giacomo Coquillard a sin. e Niccolò Beneforti canotta bianca

Gianluca Servodidio e Samuele Ponticelli

Musumeci, Ramborin, Adorni, Comé
Nei 60m piani femminili bella finale di Eleonora Foudraz al 2° posto, Prima esclusa dalla finale Sofia Sergi, ma col primato personale. 11^ posizione per la giovane Sara Rollandin, 3^ del 2002.

Eleonora Foudraz sul secondo gradine del podio dei 60m allieve premuiate da presidente regionale del Coni Piero Marchiando
Eleonora Foudraz al centro

l'arrivo di Eleonora Foudraz e Rebecca Menchini
Sara Rollandin, Sofia Sergi

Fine prima parte dagli allievi in poi



Nessun commento :