Contatti

ASD Atletica Sandro Calvesi, c/o Campo Tesolin e Palaindoor, Corso Lancieri di Aosta 41/A, 11100 Aosta (AO), +39-393-926-6592
clicca qui per usare il tuo programma di e-mail per scrivermi su presidente@calvesi.it
oppure
clicca qui per scrivermi una e-mail

domenica 3 giugno 2018

400hs fantastici, Marchiando bronzo col primato personale, Robbin Bronzo e 4° posto per Pina Barros...!


Le splendide medagliate col medagliato

il podio promesse col Presidente Alfio Giomi


la batteria di Jean Marie

la finale e il terzo posto di Jean Marie

Veronica e Martina

gruppo Calvesi

patrick con Veronica, Martila Mlà e Martina Mà

la giusta tensione prima della gara

gruppo calvesini apparentemente vacanza...




Agropoli 1/2/3 giugno. Campionati Italiani Junior e Promesse.
Fiera dei miei atleti e dei miei tecnici. Il risultato dei 400hs parla da solo, che una piccola società di una delle più piccole regioni d'Italia riesca a mettere in finale tre atleti e a conquistare due medaglie di bronzo e un quarto posto nella stessa specialità la dice lunga...
Un risultato può essere casuale tre hanno un significato diverso, vuol dire capire di ostacoli, sapere programmare e lavorando seriamente sulla tecnica portare avanti un nome, quello di papà Sandro Calvesi che ha saputo insegnare al mondo portando in una finale Olimpica ben 5 atleti, cosa di cui non mi risulta che qualcun altro abbia saputo fare. Questo è l'inizio di una splendida avventura che nessuna difficoltà è riuscita a farci smettere di amare lo sport più bello che esista.
Prendere i più forti atleti sul mercato e seguirli non significa saperne di più, prendere dei ragazzini e aiutarli a crescere con i tempi giusti senza ambizioni personali, senza fretta, senza precorrere i tempi significa veramente amare gli atleti e lo sport.
Ribadisco bravissimi gli atleti, ma bravissimi anche i nostri allenatori.
Quante emozioni alle quali non riesco mai ad abituarmi abbastanza...
Nel giorno d'apertura non è iniziato tutto benissimo, Simone Locatelli nel salto con l'asta non ha potuto dimostrare quello che sarebbe stato in grado di fare grazie a tre nulli nella misura di entrata a m3.80. Peccato, ma queste delusioni servono a crescere, Simone è al primo anno junior, è molto giovane e ci tiene, deve solo gareggiare di più, andare ai campionati italiani dove devi sapere dominare anche le emozioni con le sole due prove dei cds è un grosso rischio.
Non si deve aspettare a gareggiare quando ci si sente pronti, si diventa pronti gareggiando.
Veronica Pirana corre i 400m piani promesse in 59"11 e guadagna il 19° posto assoluto sbagliando la distribuzione dello sforzo (18° tempo d'iscrizione). I 400m sono una gara difficile e Veronica è partita piano rispetto alle sue possibilità, senza assecondare il vento a favore per trovarsi poi a dare tutto con il vento contro sul rettilineo d'arrivo indurendosi e faticando come non mai.
Martina Mladenic nei 400m piani juniores, sempre nella prima giornata, è terza nella sua batteria in 58"87, brava ma non basta per accedere alla finale e conclude al 16° posto generale (14° d'iscrizione).
Il 2 giugno è la volta dei 200m junior di Martina Mladenic che corre bene in 25"80 in 27^ posizione (31° tempo d'iscrizione).
Assurdo l'orario che non viene modificato da qualche campionato italiano dove le batterie dei 400hs sono in programma verso sera della seconda giornata e le finali di mattina della terza...
Il buonsenso sfugge anche agli addetti ai lavori. Il dubbio è che chi redige l'orario non abbia mai corso nella sua vita...
Alle 18.00 in pista per la batteria dei 400hs Eleonora Marchiando, questa volta in 7^ corsia, (in fondo basta girarsi per controllare la gara) arriva seconda al traguardo in 1'00"15, per la finale passano la prima e i migliori 4 risultati. Il miglior risultato da recuperare è proprio quello di Eleonora che si presenta quindi in finale con il 5° tempo.
alle 18.40 tocca  a Jean Marie Robbin che trovandosi nella patria del tarantismo deve averlo ballato la sera prima per scongiurare il malocchio che lo aveva perseguitato nei campionati precedenti...
Grande Jean Marie che vince la sua batteria in in 53"63 tarantolato e felice.
Alle 19.00 tocca a Joao Carlos Pina Barros, il cucciolo del gruppo solo al secondo anno di attività e all'ottava gara sui 400hs. Joao ha il ritmo nel sangue e dipenderà da lui e da quello che vorrà impegnarsi per ottenere grandi risultati in futuro. Sono pronta a scommettere su di lui.
Joao vince la sua batteria in 54"61 e come Eleonora e Jean Marie si assicura la finale.
Oggi 3 giugno alle ore 10.00 la prima finale dei 400hs juniores maschile, l'ultima di ieri sera e la prima questa mattina. Joao chiude la sua bella finale al 4° posto in 53"34. Bravissimo, davanti a lui solo atleti con una carriera decennale alle spalle...
Alle 10.10 anch'io ballo la tarantola e tutto funziona, Jean Marie scende in pista e è bravissimo, sale sul podio, posto che gli spetta da quel dì e la medaglia di bronzo è sua. Nella sua finale salvo l'ottavo del 1998 come lui, sono tutti nati nel 1996 e il 7° del 1997. L'avvenire è suo...!
Ore 10.30 tocca a Eleonora Marchiando, ha il 5° tempo, ci ha abituati a grande sorprese, ma tutto può succedere il parterre è sempre di più alto livello, sono tutte molto forti. Eleonora in ottava corsia esattamente come succede sempre in Piemonte. Ele non si smentisce e come in tutti i campionati e in tutte le nazionali migliora il primato personale che porta a 58"45 che le permette di mettere al collo la medaglia di bronzo. Un regalo per il compleanno di Eddy davvero speciale quello fatto da Eleonora e quello anticipato a Patrick da Jean Marie e Joao.
Sono orgogliosa della mia società!

Nessun commento :