Contatti

ASD Atletica Sandro Calvesi, c/o Campo Tesolin e Palaindoor, Corso Lancieri di Aosta 41/A, 11100 Aosta (AO), +39-393-926-6592
clicca qui per usare il tuo programma di e-mail per scrivermi su presidente@calvesi.it
oppure
clicca qui per scrivermi una e-mail

lunedì 20 maggio 2019

Aggiornamento: Campionati italiani pentathlon lanci invernali due argenti e due bronzi il 27/28 aprile a Pistoia


io, Sandra Dini, Marisa Belletti, Rossella Bardi

Aggiungi didascalia



"Alvarone" Miorelli

i fratelloni, Emanuele Tortorici e Antonino Lo Nano
Due belle giornate di lanci in una manifestazione organizzata con passione e duro lavoro da Paolo Romoli e il suo staff, che il maltempo ha cercato invano di guastare...
I Calvesini erano ben rappresentati da Rossella Bardi, Marisa Belletti, Sandra Dini, Alvaro Miorelli, Antonino Lo Nano, Emanuele Tortorici e c'ero anch'io che sono più portata alle pubbliche relazioni che ai lanci...
Questi sono i risultati che vedono il titolo di vice campione italiano invernale di Pentathlon lanci per Bardi e Belletti, la medaglia di bronzo per Dini e Calvesi, quarto posto per Miorelli e Tortorici e settimo per Lo Nano.

lunedì 6 maggio 2019

Jean Marie Robbin batte il record assoluto dei 600m di Luciano Magnin che durava da 26 anni...!


Jean Marie Robbin
Sabato 27 aprile nella manifestazione serale organizzata al XXV aprile di Milano dal tecnico Giorgio Rondelli,  Meeting denominato Walk e Middle Distance Night 7° Memorial Ugo Grassia, Jean Marie Robbin ha realizzato sulla distanza dei 600m il record valdostano assoluto che apparteneva dal 1993 al bravissimo Luciano Magnin portandolo a 1'19"96. Anche Joao Carlos Pina Barros nella stessa gara aveva migliorato il vecchio record assoluto di Magnin in 1'21"33.
Nei 1500m Mattia Rodà Savoini chiude in 4'06"66 e lo junior Niccolò Beneforti in 4'37"72.

Sveva Nobili e Hélène Bringhen campionesse regionali di Prove Multiple


Sveva Nobili, Hélène Bringhen, Silvia Mosca con il loro tecnico Patrick

Silvia, Hélène, Sveva
Il 27/28 Aprile ad Asti, tre nostre atlete si sono cimentate nelle prove multiple, Sveva Nobili e Silvia Mosca per la categoria allieve e Hélène Bringhen per la categoria promesse.
Vincono il titolo regionale Sveva Nobili con 3235 punti, vice campionessa regionale la coraggiosissima e grintosa Silvia Mosca che si mette in gioco dopo sole 2 settimane di allenamento, 2106 punti per lei.
Per Hélène Bringhen titolo regionale con 3098 punti.

Eleonora Foudraz prova gli 800m e stabilisce il record valdostano che era di Roberta Brunet da 38 anni...

Un articolo di Paolo Cotrone
Eleonora Foudraz ha dimostrato nel Meeting di Chiari del 25 aprile di avere qualità da vendere anche nelle distanze più lunghe, per lei inusuali...
Per la prima volta affronta gli 800m e regala un primato regionale che resisteva da 38 anni e che apparteneva a Roberta Brunet, la più grande atleta valdostana medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Atlanta!
Bravissima Eleonora e congratulazioni a Patrick che la sta facendo crescere nel migliore dei modi. Nella stessa manifestazione Martina Mladenic con problemi respiratori bravissima a concludere la gara comunque in 2'37"50 che non rispecchia certo il suo valore attuale.
Charlotte Siani 11,03 nel triplo.
Federico Deligios bravo a saltare m1,94 e 3°posto.
Leonardo Manzalini nei 200m 25"13 e nel lungo 5,01.
Maurizio Pascale 24"66 nei 200m 2 5,25 nel salto in lungo.
Patrick Ottoz, Leonardo Manzalini, Eleonora Foudraz, Charlotte Siani, Martina Mladenic, Maurizio Pascale, Federico Deligios

mercoledì 17 aprile 2019

domenica 14 aprile 2019

A Pinerolo, per Munari, Baiocco, Capone e Mercurio minimo criterium cadetti, Foudraz 1'35"12 nei 600m, record regionale assoluto...!

Deligios, Beneforti, Munari, Baiocco, Robbin, Mercurio, Capone, Rollandin, davanti Perego, Foudraz, Siani, Pirana, Bringhen
Bellissima trasferta a Pinerolo, oggi 14 Aprile per partecipare alla quarta edizione del Meeting "Oltre l'ostacolo".
Meteo non ideale per la bassa temperatura e le folate di vento contrario, ma salvi comunque dalla pioggia prevista e riscaldati da un'organizzazione piacevolmente accogliente. Toni Dotti, una garanzia.
La prima calvesina a entrare in pista è Charlotte Siani negli 80hs assoluti che conclude brillantemente al primo posto in 12"86. Per la categoria cadette sempre negli 80hs, Lilli Munari distrugge il personale vincendo la gara portandolo da 14"14 a 13"46 minimo criterium...!
Lilli Munari
Charlotte Siani
Seguono le cadette dei 150m dove una splendida Isablù Baiocco vince in 19"65, risultato che poteva farla rientrare al 5° posto tra le assolute, che vale ben 864 punti.
Al 3° posto bravissima Valentina Capone in 20"01 per 812 punti. Brava al 4° posto anche Rebecca Mercurio in 21"28 per 648 punti.
Valentina Capone, Rebecca Mercurio e Isablù Baiocco

Veronica Pirana
Sara Rollandin
Inizia il salto in lungo assolute, quarto posto per Hélène Bringhen con m4,89 e 5° posto per Charlotte Siani che dopo due nulli stacca sempre lontana dalla pedana e termina con m4,59, misura distante dal suo potenziale.
Hélène Bringhen e Patrick
Nei 150m delle assolute la promessa Virginia Crida vince in 19"02 davanti a Eleonora Foudraz 19"15 primo anno junior, nella serie più difficile con vento a meno 2.3. Va un pò meglio alla nostra Veronica Pirana terza in 19"22 che rappresenta il personale con il vento a meno 1.1. Hélène Bringhen 8^ in 20"77 anche lei con vento contrario di 2.3. Al 12° posto e al sesto delle allieve Sara Rollandin in 21"35.
Per la prima volta in gara nei 300hs la nostra Lilli Munari non sazia della vittoria sugli 80hs, vince brillantemente con un altro minimo per gli italiani di categoria in 48"76 per 824 punti.
Nel salto in lungo cadette ha la meglio la brava Rebecca Mercurio che vince migliorando il primato personale da m 4,33 a m 4,68. Valentina Capone seconda, anche lei col personale che passa da m 4,05 a m 4,65. Terzo posto per Isablù Baiocco che porta il personale da m 4,39 a m 4,64.
Per tutte tre queste cadette al primo anno di categoria è raggiunto il minimo b per il criterium.
Nel salto in lungo assoluto Federico Deligios si improvvisa nel salto in lungo, orfano della specialità dell'alto, e sotto l'amorevole attenzione del nostro amato Francesco Crabolu vince la gara e sigla il personale dal primo salto di un centimetro con m 6.17, per passare a 6,29 al secondo, 6,44 al terzo, 6,39 al quarto, 6,44 al quinto e 6,47 al sesto, con pedane precise e massima scioltezza. Bravo, davvero bravo.
Federico Deligios e Niccolò Beneforti

300hs assoluti con la vittoria di Jean Marie Robbin in 38"38, che non migliora, come normale che sia, il 37"87 nella gara del raduno di Formia, stimolato dalla presenza in gara dei migliori ostacolisti italiani. Comunque bene e ha fatto vedere buone cose.
Jean Marie Robbin
Ultima gara in programma quella dei 600m, dove Eleonora Foudraz al primo anno di categoria junior, fa vedere da splendida protagonista chi è vincendo alla grande col personale di 1'35"12, risultato che cancella il record valdostano junior e assoluto che apparteneva all'altra calvesina Eleonora Marchiando in 1'36", terzo posto per l'allieva Elena Perego in 1'45"43.
Eleonora Foudraz
Elena Perego

Nei 600 maschili assoluti buona prestazione di Niccolò Beneforti terzo in 1'27"32.
Grazie a Patrick e Maria.

mercoledì 10 aprile 2019

Sofia Sergi sempre meglio nel meeting di Chiari...! Argento anche per Lilli Munari nell'alto


Camilla, Maria, Sara, Bianca, Adele, Lilli, Isablù, Sofia, Rebecca, Maurizio, Valentina, Sophie
     
Isablù Baiocco 300m

Francesco Foletti premia Sofia Sergi

Sara Lorenzini

Maurizio Pascale

Rebecca Mercurio

Camilla Sergi

Sofia Sergi

Valentina Capone

Bianca Braghenti
            
Sara Lorenzini

Maurizio Pascale

Rebecca Mercurio
                      
                                         
Bella trasferta domenica 7 aprile a Chiari in occasione del 5° Dreams Meeting. Partenza alle 6.20 del mattino e dita incrociate per le previsioni meteo poco incoraggianti...
L'inizio ci ha fatto sperare in un errore, ma il sogno è durato fino ad un certo punto, quando un vento fortissimo e la pioggia battente ci hanno catapultati nella triste e fredda realtà.
Prima gara con Maurizio Pascale ai blocchi di partenza per i 400m, corsi bene ma non sapremo mai in quanto perchè il crono ha fatto cilecca.
Meglio è andata alle femmine con Sofia Sergi che sempre nei 400m vince la sua batteria molto bene migliorando di un secondo il primato personale che passa così da 1'00"22 a 59"28 che le fa guadagnare la medaglia d'argento assoluta, vicinissima al minimo per gli italiani juniores 59"20.
Bene anche Sara Lorenzini, 7^ assoluta e 3^ allieva in 1'04"07 davanti a una brava Camilla Sergi che chiude 8^ assoluta e 4^ delle allieve in 1'004"09.
Nei 300m cadette ottima Isablù Baiocco premiata col 6° posto in 45"14 e il minimo b per il criterium cadette, con 100m finali davvero corsi bene. Al 7° posto molto bene anche Valentina Capone in 45"40, e 16^ Rebecca Mercurio in 47"67.
80m cadette con 7° posto per Valentina Capone che migliora il personale in 11"02, 11° per Isablù Baiocco in 11"22 e 24° per Rebecca Mercurio in 11"53.
100m allieve col 15° posto di Bianca Braghenti che esordisce in 13"95 e 3° posto tra gli assoluti per Maurizio Pascale in 12"11.
Buona gara e secondo posto nell'alto per Lilli Munari con m1.43.
Sotto il diluvio e al freddo gareggiano nei 1000m Sophie Brumin 9^ in 3'31"17 e Adele Rosa 11^ in 3'38"16.
 












































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































































martedì 9 aprile 2019

Davide Cheraz convocato in Nazionale per i MONDIALI di Trail Running...!

Grande soddisfazione per Davide Cheraz e per tutti i calvesini grazie alla meritatissima convocazione in maglia azzurra per i Campionati Mondiali di Trail Running che si svolgeranno in Portogallo a Miranda do Corvo l'8 giugno.
Fa parte di una famiglia di grandi sportivi, padre e fratello Alberto di ottime qualità.
Dede Cheraz ha un enorme potenziale che potrebbe renderlo grande anche nelle maratone, quello che gli arriva lo costruisce con passione ed è tutto merito suo.
Basta leggere come commenta le gare su FB per farsi un'idea di chi sia...
"Domenica ho sognato per 45Km...."
"Che battaglia! che emozione! che figata!"
"Voglio solo questo! Montagna, montagna, montagna!
Deve solo capire di aver tutti i diritti a puntare con ottimismo a grandi e importanti traguardi e questa convocazione sarà di sicuro la rampa di lancio utile perchè ciò continui ad avvenire...
Congratulazioni Davide, abbiamo sempre creduto in te e adesso più che mai...!

Questo è l'arrivo felice di Dede alla 45Km di Loano che con il secondo posto gli ha garantito la convocazione Nazionale

mercoledì 3 aprile 2019

Charlotte Bonin vince la Vivicittà...!


Charlotte Bonin tra Sara Trevisan e Valeria Poli
Charlotte Bonin, imprendibile qualunque specialità faccia, che sia in bicicletta, in montagna, in mare, su strada e come nel 2018 si ripete e vince la vivicittà 2019.

martedì 2 aprile 2019

Davide Cheraz nella selezione per i Mondiali a Loano è 2°, adesso attende la chiamata in Nazionale...!

Lunedì 8 Aprile il Responsabile Tecnico Nazionale del settore Paolo Germanetto definirà la squadra, che secondo i criteri di partecipazione sopra pubblicati dovrebbe vedere inserito il nostro magnifico atleta Davide Cheraz. Alla vigilia della gara di Loano Mare Montana di 45Km che serviva come selezione il nome di Davide non compariva nella presentazione degli atleti più forti, ragion per cui la sorpresa è stata ancora più grande per tutti.
Un fantastico outsider che d'ora in poi è meglio che giornalisti e atleti tengano presente. La gara di Loano è stata molto combattuta, tutti i big erano presenti e si è salvato dalla strepitosa performance di Cheraz unicamente il pluricampione del mondo Marco De Gasperi.

I Campionati Mondiali di Trail 2019 si svolgeranno a Mirandha do Corvo in Portogallo l'8 giugno. Le Nazionali saranno ospitate a Coimbra. Il percorso sarà di 43,5Km con un dislivello positivo di 2040m

a sinistra Andreas Reiterer 3°, al centro il vincitore Marco De Gasperi campione iridato per ben 5 volte, col 512 super Davide Cheraz fantastico 2°

Marco De Gasperi con Davide Cheraz

lunedì 1 aprile 2019

Rossella Bardi vince il Pentathlon Lanci a Lecce


Rossella Bardi vincitrice del pentathlon lanci
Brava Rossella Bardi S+65 che vince la prova del Campionato regionale di Pentathlon Lanci a Lecce.
Martello m22,58
Peso m5,64
Disco m18,72
Giavellotto m11,84
Martellone m7,89

domenica 31 marzo 2019

Umberto Cout sempre più agile...!


Umberto soddisfatto del risultato ottenuto
Oggi 31 Marzo, Umberto Cout nella corsa su strada di 10Km a Forno Canavese ha chiuso la gara al 13° posto in 37'32" e secondo di categoria dimostrando di essere sempre più "agile"...!

Nuovo Record Valdostano di Eleonora Foudraz nei 300m...! Ottima performance di Robbin....!


Jean Marie Robbin e Eleonora Foudraz vincitori dei 300m

Jean Marie e Eleonora soddisfatti...

Sul primo gradino del podio...

Eleonora Foudraz, Jean Marie Robbin e Hélène Bringhen
Oggi, ultimo giorno di Marzo, apertura gare outdoor 2019 a Santhià con qualche disagio per l'inattesa grande partecipazione che ha toccato pare le 1000 presenze...
La prima atleta Calvesi a entrare in pista è stata Hélène Bringhen nei 150m, da me contattata solo ieri che aveva nelle gambe un lavoretto di quattro 800, ma tanta era la voglia di gareggiare che non si è fatta pregare.  21"01 e 7^ posizione con chiodate inadatte alla pista durissima.
Mezzora dopo Hélène tornava in pista nei 300m e questa volta la chiamata coinvolgeva anche gli altri calvesini, Eleonora Foudraz e Jean Marie Robbin.
Eleonora Foudraz partiva subito forte e non dava spazio a nessuno, vincendo la batteria delle migliori con non meno di 30m sulla seconda in 40"36, tempo che migliorava il record valdostano. Facilità di corsa ed evidente miglioramento tecnico.
Per Bringhen una partenza lenta e un buon recupero nella seconda parte di gara conclusa in 47"36.
Jean Marie Robbin parte veloce e distacca subito gli avversari mantenendo una ventina di metri di vantaggio fino al traguardo, purtroppo pare destino per lui avere la prima corsia... Jean Marie è un longilineo di quasi due metri e le sue lunghissime leve da governare nelle curve strette della prima corsia sicuramente lo svantaggiano. Con la vittoria arriva comunque un ottimo tempo di 35"14, molto vicino al suo personale.
Come prima uscita direi che possiamo essere veramente soddisfatti. Bravi ragazzi e bravi Patrick, Toni e Daniele che li seguono.