Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

venerdì 14 maggio 2010

Alle 20.30 concerto a Nus, con il Maestro Aldo Tarchetti al pianoforte

Questa sera alle 20.30 venite numerosi all'Auditorium di Nus, al concerto di musica classica (Verdi, Mascagni, Bernstein, Mozart), potrete gustare l'interpretazione virtuosa del Maestro Aldo Tarchetti al Pianoforte.
Baritono: Daniele Di Tommaso
Soprano: Arianna Donadelli

1 commento :

Eremiticamente ha detto...

NUS. A dodici anni dalla scomparsa, i Vignerons di Nus, in collaborazione con il Comune e la Pro Loco di Nus, venerdì scorso hanno ricordato Riccardo Di Corato con un concerto di all’auditorium del municipio di Nus. Storico dell'alimentazione, Di Corato fu tra i primi agli inizi degli anni Settanta ad occuparsi in modo sistematico della viticoltura regionale. Nel suo libro “Viaggio fra i vini della Valle d'Aosta” (edizioni Eda 1974) tracciò uno studio ragionato ed un appassionato vagabondaggio fra passato e presente, fra letteratura e tradizioni. Riccardo Di Corato nacque nel 1927 a Torino da padre pugliese e madre toscana; giornalista di professione, si occupò inizialmente di politica e di traduzioni di filosofi tedeschi, poi si dedicò alla storia dell’alimentazione. Intellettuale poliedrico, fotografo, lavorò anche nella pubblicità e nella comunicazione. E’ stato direttore di riviste, autore di saggi e di numerosi libri di successo legati alla viticoltura, nonché vincitore di autorevoli premi letterari come la Targa Bancarella (1984) e il Premio Antico Fattore in Toscana (1985) con la mitica storia del maiale “Le delizie del divin porcello”. Fin da giovane ebbe una grande passione per la nostra regione: era iscritto al Cai, amava scalare e passeggiare e vivere da vicino la cultura e le tradizioni della Valle d’Aosta. Poi, grazie all’amicizia con Francesco Crea, Di Corato prese casa nell’amata collina di Nus. Da qualche anno la figlia Susanna, ricercatrice storica, si è trasferita nel rustico di Nus con la famiglia. Per ricordare la figura dello studioso che tanto si è speso per la valorizzazione dei vini doc il concerto ha dedicato il programma al tema del vino e ai brindisi più celebri della storia della musica. Brani inconsueti di Mozart, Verdi e Bernstein verranno interpretati dal soprano Arianna Donadelli, il baritono Daniele Di Tommaso, accompagnati al pianoforte dal maestro Aldo Tarchetti. Con la sua verve e la sua distintiva energia atletica il direttore d’orchestra e pianista Tarchetti ha ripercorso con aneddoti alcuni momenti della vita e dell’attività del suocero.