Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

martedì 1 novembre 2011

7 Torri "SIAMO NOI, SIAMO NOI"!!!!!



Per l'Atletica Calvesi" una giornata inimmaginabile e un risultato da incidere nella storia della società e dell'atletica valdostana. Per la prima volta una società ha vinto tutti quattro i Trofei 7 Torri messi in palio:
Trofeo giovanile maschile (esordienti, ragazzi, cadetti)
Trofeo giovanile femminile (esordienti, ragazze, cadette)
Trofeo assoluto maschile (dagli allievi in poi)
Trofeo assoluto femminile (dalle allieve in poi)


SIAMO NOI SIAMO NOI
LA 7 TORRI SIAMO NOI
SIAMO NOI SIAMO NOI
LA CALVESI SIAMO NOI

SIAMO NOI
SIAMO NOI
LA STORIA SIAMO NOI
SIAMO NOI
SIAMO NOI
LA CALVESI SIAMO NOI


Temperatura ideale, una piazza letteralmente coperta da bancarelle del tour dei cioccolatieri Art&Cioc con libera degustazione, un ambiente di tutto gradimento per grandi e piccoli. Il Comune, in particolare l'Ufficio Sport del Comune presente al completo, ha fatto BINGO! Chi godeva della cioccolata ha potuto godere anche della staffetta 7 Torri e gli atleti della staffetta hanno potuto godere della mostra-mercato del cioccolato.
27 le staffette "Calvesi" in programma, diventate poi 24.
Sono molto soddisfatta dei miei atleti, piccoli e grandi, che sanno apprezzare gli sforzi che vengono fatti dagli organizzatori (Comune e CSD Fiamme Gialle Aosta), per portare in regione eventi nazionali. In Regione gli eventi nazionali e internazionali sono pochi perchè l'impegno sia economico che di risorse umane è altissimo e sono felice di collaborare sempre al massimo anche numericamente per la miglior riuscita di queste manifestazioni, in rispetto e come ringraziamento a chi si attiva senza risparmiare energie di ogni tipo.
Unico neo una mancata sintonia tra la conferma iscrizioni e i giudici di partenza che ha creato fastidiosi attacchi su un INESISTENTE mancato rispetto dell'ordine di partenza degli atleti.
Gli errori si ritrovano infatti puntualmente nelle classifiche con i risultati non sempre corrispondenti all'ordine di partenza degli atleti all'interno delle singole formazioni, atleti classificati che non hanno corso e atleti non partiti che hanno regolarmente gareggiato.
Ci conosciamo tutti e viene fatto l'appello nominativo, solo un asino si presenterebbe al posto di un altro...
Sono comunque ancora classifiche provvisorie.
La prima gara alla partenza è stata quella degli esordienti dove le nostre belle realtà sono arrivate seconde con:
Leiza Morreale, Blanca Mancini e Charlotte Siani in 5'23"6,
stesso risultato per gli esordienti maschi con
Nicola Marcoz, Nicola Doveri e Andrea Restano in 4'57"9
al 5° posto
Federico Lanza, Michela Doveri e Arnaud Comé in 5'41"1
Molto bravi e con qualche punta davvero superba.
La seconda partenza è quella dei ragazzi che vincono sia con le femmine che con i maschi. La strada viscida ha fatto cadere più di un concorrente, senza conseguenze.
1a Anais Lavy, Francesca Liporace, Giulia Todaro in 5'06"1
4a Barbara Sciardi, Veronica Cabras, Liliana Holban in 5'17"8
1a Jean Marie Robbin, Kristian Cabras, Andrea Casassa in 4'16"6
4a Chiara Gradizzi, matteo Milliery, Guido Marcoz in 5'00"3
5a Joel Vierin, Lorenzo Antonicelli, Michel Comé in 5'03"0
Cadette con 1° e 3° posto per noi
1a Arianna Imperial, Chiara Doveri, Eleonora Marchiando in 4'33"5
3a Marta Arlian, Greta Rosset, Chiara Zenato in 4'44"3
Cadetti con il 2° e 3° posto
2a Louis Aymonod, Fabrizio Merlo, Marco Liporace in 4'05"
3a Ian Campaci, Francesco Antonicelli, Boris Accardi in 4'17"1
Hanno veramente dato tutto quello che potevano, con una generosità e un entusiasmo ammirevoli. Qualcuno ha faticato a recuperare dopo la gara, a prova dell'anima che ci ha messo.
Anche in queste staffette si sono notate delle "punte" di grande interesse, ma questa volta non faccio distinzioni, il risultato è complessivo ed è merito della fatica di tutti.
Alle 10.30 Partenza della gara assoluta con record di partecipanti, ben 58 le staffette al via!

Gara femminile col meritatissimo terzo posto:

3a in 40'40"0
Samia Soltane 15'41"7
Charlotte Bonin 16'09"1
Catherine Bertone 14'49"2
5a in 50'08"9
Veronica Conta 16'28"5
Cinzia Lanzini 17'32"1
Nadia Slimani 16'08"3
6a in 50'09"4
Christiane Nex 15'38"8
Paulina Pallares 16'52"4
Tatiana Locatelli 17'38"2
11a in 59'21"1
Vanessa Rosaci 18'21"9
Sabrina Brazzale 18'36"0
Nathalie Dorigato 22'23"2
ritirata la staffetta di
Carolina Guidetti 18'53"5
Jessica Giovinazzo 20"41
per il malessere di Dalal Rarhai
Belle le nostre ragazze che nulla hanno potuto contro il Cus Torino, ma che non si sono fatte sfuggire il podio. Risultato grande di Catherine Bertone, ben aiutata da Samia e Charlotte.
Impressionante Christiane Nex che io credevo molto forte solo in montagna, ma che ha realizzato un risultatone anche in questa gara con il supporto delle brave Paulina Pallares e Tatiana Locatelli. Appena dopo la Comense Veronica Conta è molto brava a trascinare una super Cinzia Lanzini e Nadia Slimani. Un'altra staffetta con Vanessa Rosaci, Sabrina Brazzale reduce da un lungo infortunio e Nathalie Dorigato che dovrebbe essere sempre premiata per la simpatia e l'entusiasmo che dimostra oltre ad essere la più assidua lettrice e commentatrice del mio blog. Purtroppo il malessere di Dalal Rarhai impedisce la conclusione della staffetta più giovane femminile con Jessica Giovinazzo e Caterina Guidetti.

Gara Maschile assoluta col botto!!!

1a in 38'02"2
René Cuneaz 12'29"3
Alex Ascenzi 12'51"9
Benazzouz Slimani 12'41"0
10a in 41'52"1
Andrea Dufour 13'06"0
Andrea Vizzardelli 13'47"5
Mikael Mongiovetto 14'58"6
11a in 42'12"2
Boukhraiss Adil 13'22"
Andrea John Dejanaz 14'13"4
Jean Paul Perret 14'36"8
23a in 46'21"7
Pino Giovinazzo 15'41"6
Luigi Guidetti 15'15"3
Jean Paul Chadel 15'24"8
24a in 46'27"2
Corrado Gallo 15'39"9
Youness Salak 15'16"2
Mattia Rodà Savoini 15'31"1
29a in 48'04"9
Remy Viale 17'39"2
Franco Cabras 15'56"5
Pietro Fares 14'29"2
45a in 1h05'17"1
Alfredo Nicolotti 17'51"0
Franco Moggi 19'50"5
Renzo Merlo 27'35"5
Si trattava della 25a edizione di questo importante Trofeo e che sia stato onorato dalla vittoria della mia società mi rende davvero felice. Peccato che la stagione sia in chiusura, perchè René Cuneaz è in una forma strepitosa e per lui si aprono prospettive di risultati molto interessanti per la prossima stagione.
Era impossibile che non arrivasse il salto di qualità con il suo potenziale e la programmazione di super-Rondelli...
Alex Ascenzi è sicuramente stato concepito come splendida macchina da corsa e quando lo si vede in azione è di gran soddisfazione.
Benazzouz Slimani se indirizzasse la preparazione alla pista sarebbe da paura, se indirizzasse la preparazione a pochi obiettivi annuali, potrebbe diventare il numero uno, ne sono convinta.
Bella anche la staffetta di Andrea Dufour, Andrea Vizzardelli e Mikael Mongiovetto con Dufour che riesce a ottenere dei grandi risultati con un solo mese di allenamento, un vero fenomeno.
Vizzardelli è sempre un'atleta sicuro e Mongiovetto con l'allenamento appropriato darebbe filo da torcere a molti. Adil Boukhraiss è bravo e spero non vada in Marocco da dove torna sempre da ricostruire...
Andrea John Dejanaz (promettente junior) e Jean Paul Perret (giovanissimo e promettente allievo) completano questa giovane staffetta.
La staffetta di Pino Giovinazzo e Luigi Guidetti, atleti master capaci di essere competitivi non solo nelle gare veloci come le loro prestazioni dimostrano, accompagnati dal ritorno di Jean Paul Chadel, l'atleta valdostano forse con più talento che abbia corso in pista nel mezzofondo veloce. Jean Paul mi auguro torni in campo, potrebbe dire la sua certamente.
Corrado Gallo, Youness Salak e Mattia Rodà Savoini, la staffetta più giovane della 7 Torri assoluta con 2 allievi e uno junior.
Un altro bel rientro quello di Pietro Fares che con Franco Cabras e Remy Viale ha fatto vedere di poter fare bene.
La staffetta con Alfredo Nicolotti, Franco Moggi e Renzo Merlo, la più master di tutte, media 65 anni, ma di corsa a dimostrare che quando c'è la voglia si può fare con orgoglio qualunque cosa.
Bene, anche la 25a edizione di questa bellissima gara è andata in archivio. I miei atleti sono stati straordinari ed è stato bello sentire ripetere così tante volte il nome dell'Atletica Sandro Calvesi durante le premiazioni con i nostri ragazzi sempre sul podio.
GRAZIE!

2 commenti :

Paolo Turino ha detto...

Se vi puo' interessare.

http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=sm3fTQpAjMg

Complimenti a tutti voi.

Eremiticamente ha detto...

troppo braviiii