Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

martedì 24 maggio 2016

Marchiando, Siani, Deligios, Rodà Savoini e le 4X400 punteggi alti!


Francesco Crabolu, io, Amedeo Raso, Federico Deligios, Mattia Rodà Savoini, Antonino Lo Nano, Simone Vinci, Eddy, Michel Comé, Joao Carlos Pina Barros, Gabriele Moris, Martina Mladenic, Charlotte Siani, Marta Arlian, Laurent

Martina Marchiando e Martina Mladenic, Simone Vinci, Laurent Grange, Veronica Pirana, Eleonora Marchiando, Mattia Rodà Savoini, Amedeo Raso, Joao Carlos Pina Barros, Gabriele Moris

4X400 Martina Mladenic, Eleonora Marchiando, Veronica Pirana, Martina Marchiando

4X400 Mattia Rodà Savoini, Gabriele Moris, Joao Pina Barros, Laurent Grange

Charlotte Siani, bimba felice dopo il 5.55 anche se ventoso...

Daisy e Laurent

in tribuna c'è anche chi ha lavorato troppo e dormito poco...
Ad Asti, Sabato 21 e domenica 22 maggio, un bel recupero da parte dei nostri ragazzi nella seconda prova del CDS assoluto.
Eleonora Marchiando porta alla società  ben 1846 punti con le gare dei 100hs e dei 400hs. Una partenza "insolita" nei 100hs, mentre andavano sul pronti è partito lo sparo che ha spiazzato le atlete, comunque sono arrivate in fondo.  Bellissima anche la sua partecipazione alla quarta frazione della 4X400 cronometrata intorno ai 56" che corsa dopo i 400hs è niente male.
Charlotte Siani ha fatto dei salti bellissimi in lungo, purtroppo aiutati dal vento,,,
Francesco Crabolu in piena forma, le ha dato la sicurezza e cambiandole la rincorsa le ha permesso di ottenere un 5.55 da 811 punti. Devo dire che l'unico crucio era l'assenza di Patrick che la segue e sarebbe stato felice di vederla.
La febbre ha tenuto lontana dalla pista Ilaria Dal Cucco che avrebbe potuto migliorare il suo tempo nei 100m. A Donnas il 4/5 ci sarà per i regionali che valgono come terza prova del CDS, magari anche per i 200...
Federico Deligios, fiancheggiato come sempre generosamente da Valeria Musso, è entrato n gara a 1.89, per proseguire con 1.95, 2.01 per tentare il record personale di 2.07 non riuscito per mancanza di benzina.
E' un fenomeno, mi sento di dichiararlo pubblicamente...
Si avventura anche nel salto triplo con rincorsa inventata, triplo inventato, facendo esibizioni possibili solo ai migliori funamboli e anche lì con 13.22 porta alla società quasi 700 punti. Temo solo che si faccia distrarre troppo dal gentil sesso, sono troppe le piemontesi che lo affascinano, ma a 22 anni ci sta.
Mattia Rodà Savoini corre un ottimo 800 da 738 punti che va ad aggiungersi ai 718 della prima fase nei400.  come Eleonora conclude la sua fatica con l'ultima bella frazione di staffetta 4X400.
Fotocopia della prima fase nel salto con l'asta per Fabrizio Merlo 3.60 e per Andrea Favre 3.40.
Lorenzo Brunier corre solo la prima fase, tenuto a riposo dal sensato allenatore Marco Bisazza, ci rifaremo a Donnas.
Simone Vinci non migliora il record personale realizzato a Torino, buona quindi la prima!
Gabriele Moris migliora nei 100 e chiude in 11"60,  Laurent Grange migliora sia nei 100 11"74 che nei 200 23"76.
Michel Comé che sembra uscito dal film "Momenti di gloria" migliora il lungo a 5.60.
Marco Brunori con un lancio del giavellotto di 39.57 rianima una specialità che difficilmente ci regala punti...
Lo Nano si migliora nel martello fino a 33.87.
Amedeo Raso dopo uno stop per una borsite e la frattura al polso, rientra alle competizioni e salta 1.70, entrando un pò troppo presto in gara, 1.50. Il contributo comunque è riuscito a darcelo.
Sorprese di tutto rispetto ci sono arrivate dal master senior+60 Giovanni Rastelli (detto Ciccio) nel disco, che ha scagliato l'attrezzo a 36,45 utilizzando una grande tecnica, e dalla new entry Joao Carlos Pina Barros, classe 1999, che senza tentennare ha accettato di venire a gareggiare dopo due soli allenamenti sui 110hs da 106 e sui 400hs, senza farsi mancare una frazione della 4X400. C'è da lavorare, ma sono pronta a scommettere su di lui.
Roberta Cuneaz risponde sempre all'appello e domenica corre un 5000 in 19.28.61 che mi regala solidi punti. Barbara Sciardi non si sentiva ancora pronta ad affrontare i 5000 di marcia, ma alla fine consultandosi col suo tecnico Alessio Giordana è venuta ad aiutare la squadra. Micaela Benzi deve riprendersi dal'influenza e passa...
Chiara Sammaritani, migliorata nella corsa, dimostra ancora una volta di poter essere una forte atleta di prove multiple che ancora oggi il bob ci invidia. E' veloce e forte. Sabato ha fatto il salto triplo e senza allenamento e chiaramente senza preparazione specifica ha saltato 10.53 e ha gettato il peso a 7.93. quanto spero che torni ad allenarsi...
Marta Arlian ha saltato in lungo preparandosi alle tre, poi alle quattro, poi alle cinque, però alle sei ce l'ha fatta e nonostante il lungo riscaldamento 4.62 è uscito. Ha imparato una chiusura niente male, brava.
Anna Gaudio tra i 1500 e i 400 sceglie i 400 pensando a una passeggiata, parte come un razzo davanti a tutte, ma nei 100 finali senza preavviso le piazzano una salita che difficilmente dimenticherà. Tutta esperienza Anna è del 2000 e ha il coraggio che solo quelli molto giovani hanno.
Martina Marchiando, Veronica Pirana e Martina Mladenic in accordo con Eddy si dedicano solo alla 4X400  e fanno bene, ne esce così un bel 4.01.09 da 849 punti.
Qualche assenza importante obbligata, da punti pesanti, e qualche assenza evitabile con un pizzico di generosità in più che potrebbe fare la differenza... Speriamo che il 4/5 ai regionali di Donnas ci sia un risveglio di coscienze per il bene delle squadre. Dare sempre è bellissimo, ma qualche volta fa piacere anche ricevere un gesto di altruismo, quando te lo aspetti. Grazie comunque a tutti quelli che si sono fatti in mille fino qui per esserci facendo anche dei bei km,  grazie a quelli che per completare il programma di gare necessario hanno dato disponibilità per specialità per loro inusuali e soprattutto grazie per le belle emozioni che mi hanno regalato in queste due giornate calde (in tutti i sensi) di belle gare.




































Nessun commento :