Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

venerdì 12 maggio 2017

Marchiando, Robbin, Pina Barros, Mladenic grandi minimi...!


Arnaud Comé, Niccolò Beneforti, Joao Carlos Pina Barros, Sofia Sergi, Valentina Tesio, Wiam Lammada, Maria BarbalaceEleonora Marchiando, Giusi Sergi, Lucrezia Mammoliti, Veronica Pirana, artina Marchiando, Jean Marie Robbin, Martina Mladenic, Francesco Antonicelli, Marco Bisazza, davanti accosciati Patrick ed io
La prima fase del Campionato di Società Assoluto ci ha dato bellissime soddisfazioni. Nella prima giornata tutto è iniziato con la vittoria sotto la pioggia di Eleonora Marchiando nei 100hs e il nuovo primato personale di 14"38. Il tempo di cambiare la distanza e l'altezza degli ostacoli ed ecco sui blocchi di partenza lo junior Jean Marie Robbin che imita Eleonora vincendo la gara e stracciando il vecchio personale portandolo da 16"42 a 15"01, addirittura minimo B assoluti...
Il diluvio intanto costringe a sospendere la gara dell'asta maschile e dell'alto femminile rimandandole al giorno successivo, con l'accordo di tutte le società ritenendo troppo pericoloso gareggiare. Continuano invece le altre gare sempre accompagnate da una pioggia battente e incessante.
nei 100m Ilaria Dal Cucco va allo stagionale di 12"94 e l'allieva Eleonora Foudraz chiude in 13"22.
Bella gara di Martina Mladenic nei 400m piani in 58"59, di Veronica Pirana in 59"42 e della giovane allieva Sofia Sergi in 1'06"55.
Abbiamo anche un bel terzetto nei 1500 con Samia Soltane che non ha età e sigla il tempo di 5'04"80 ancor più meritevole date le condizioni metereologiche, con Roberta Cuneaz in 5'11"15 e Irene Glarey in 5'09"77.
Nel triplo data la pioggia e la pista zuppa d'acqua, Blanca Mancini salta con poca sicurezza e conclude con un salto di 9,38, lontana dalle sue possibilità, si rifarà alla prossima.
Yohko Sugiyama lancia il peso a m 7,73 senza alcun allenamento dato il trasferimento nella scuola di torino.
Brava Micaela Benzi che riesce ancora una volta a dare un buon contributo ai campionati di società con il tempo di 28.41.00 nei 5 km di marcia. Nel lancio del martello la mia master Rossella Bardi con m16,84 è brava a salvarmi la gara.
Per finire la prima giornata femminile una bella staffetta 4X100 improvvisata, ma niente male con Sofia Sergi in prima, Martina Marchiando in seconda, Veronica Pirana in terza e a chiudere Eleonora Foudraz.
Per i maschi Laurent Grange nei 100m in 11"87 e Gianluca Servodidio in 12"26.
Nei 400m Joao Carlos Pinna Barros in 51"45, e in 51"35 Mattia Rodà Savoini. Nei m1500 Niccolò Beneforti bravo all'esordio in 4.41.83 e Lorenzo Brunier in un buon 4'07"90, migliorando di 3" il suo recente primato personale.
Nei 110hs come già detto, un grande Jean Marie Robbin sotto la pioggia nei 110hs stupisce correndo in 15"01, abbattendo quattro barriere, dimostrando grandi margini di miglioramento.
Michel Comé salta nel triplo m11,39 e lancia il giavellotto a m34.35, va detto che vento e pioggia non hanno aiutato...
Giocanni Rastelli detto Ciccio, master 60, dimostra come al solito di essere atleta con la A maiuscola e con il disco da 2Kg supera i 35m.
Marco Brunori dopo le fratture multiple ai piedi dovute alla caduta dall'arrampicata sul ghiaccio, lancia giavellotto a 29.00 e disco a 23.14, quasi un miracolo...
Nella 4x100 Fabrizio Merlo, Mattia Rodà Savoini, Servodidio, Grange chiudono in 48"21.
Nella seconda giornata della prima fase niente pioggia, ma caldo umido che poco si addice ai valdostani abituati al secco, magari freddo, ma secco. Nei 400hs Eleonora Marchiando corre in 1'01"39, praticamente in testa dal primo all'ultimo metro facile, senza stimoli. Anche Martina Marchiando nei 400hs con 1'08"47 (1'08"14 minimo italiani promesse).
Nei 200m Martina Mladenic corre in 26"16, la migliore delle valdostane, Ilaria Dal Cucco in 27"13, Hélène Bringhen 27"48, Sofia Sergi primo anno allieva 28"37. Eleonora Foudraz in riscaldamento sente un leggerissimo fastidio muscolare e Patrick ragionevolmente non la fa correre.
Nei m800 Caterina Perego in 2'39"81 sta riprendendo sicurezza, e Eleonora Locatelli giovane allieva in 2'42"89.
Nei 5000m il nostro miglior risultato lo realizza Roberta Cuneaz 19'36"13, poi Irene Glarey 19'49"64 e Anna Trasino 20'19"45. Nell'asta femminileValentina Tesio e Lucrezia Mammoliti superano l'asticella a m2.60 e Wiam Lammada 2.40. Lucrezia salta anche in lungo a m4,48 e Valentina col personale sale a m4,49.  Brava Rossella Bardi a lanciare il disco a m20.99, anche se lei avrebbe voluto fare di più. Brava anche Wiam Lammada a improvvisare m 17,75 nel giavellotto e Yoko Sugiyama a m 18.78 senza allenamento.
Una buona 4X400 con Martina Marchiando in prima frazione, Veronica Pirana in seconda, Martina Mladenic in terza e Eleonora Marchiando in ultima.  4'02"62 all'arrivo.
Nella seconda giornata per i maschi c'è il recupero dell'asta con m3.40 di Fabrizio Merlo e 4,10 di Simone Locatelli. Favre assente. Jean Marie Robbin, non ci sono parole porta il primato personale a 53"97, al secondo posto in Italia e bravissimo anche Joao Carlos Pina Barros che migliora mostruosamente fino a 55"77, strà minimo per i campionati italiani juniores e anche promesse...
Nel salto in lungo l'allievo Arnaud Comé salta m5,78
Nei 200m Laurent Grange fuori allenamento perchè occupato con gli esami all'università, non riesce a tenere bene fino in fondo la gara e chiude in 24"88, ma si rifarà presto.  Niccolò Beneforti, primo anno allievo corre gli 800 dopo i 1500 del giorno prima e i 1000 del precedente agli studenteschi in 2'11"55. I 5000 toccano a Lorenzo Brunier che è davvero bravo migliorando il personale da 16'09"31 a 15'24"38.
Federico Deligios, non sente la sveglia e è giallo anche perchè con lui devono arrivare Simone Vinci e Guido Marcoz. tutto si risolve con l'intervento di papà Michele Deligios. Federico vince la gara con m1,97 e Guido supera abbondantemente m1,70 e "pela" m1,80. Simone Vinci non dimentica il martello e raggiunge i 37.33m. Poi ricorda meno il peso e si ferma a m.8,73, ma può migliorare nella seconda fase.
Nella staffetta 4X400 Arnaud Comé in prima, Niccolò Beneforti, Joao Carlos Pina Barros, Jean Marie Robbin, terminano la gara con un buon 3'35"49.
Terminiamo la prima fase con 14 punteggi differenti e 4 aggiuntivi come da regolamento e possiamo quindi accedere alla seconda fase di qualificazione del 20/21 maggio sempre a Torino, sia con la squadra femminile che con quella maschile. 12821 punti per le femmine e 12335 per i maschi.
Complimenti agli atleti, ma anche ai tecnici, Eddy, Patrick, Sandra, Marco, Fulvio, Chiara, Flavio


Nessun commento :