Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

lunedì 12 giugno 2017

Brilla l'argento per Eleonora Marchiando agli Italiani di Firenze...! 6 calvesini su 7 col personale e tre finalisti!










Positivo!!! Campionato Italiano positivo per i nostri atleti e i nostri tecnici. Arrivare a migliorarsi negli appuntamenti agonistici importanti significa aver programmato nel modo giusto l'attività, sia come quantità che come qualità.
ELEONORA MARCHIANDO, definita "la nostra stellina" dalle amiche sue compagne di allenamento è riuscita nell'ennesima grande impresa di portare a casa la medaglia d'argento nei 400m ostacoli, la sua specialità preferita, che è anche quella che più le si addice.
Tostissima la nostra Ele che non si è fatta intimorire neanche dall'ottava corsia a lei riservata diventando chiaramente il riferimento per le altre sette atlete in gara sia in batteria che in finale.
"8-ottoz" chissà, forse le porta pure buono...
Temperatura non ideale, caldissimo e umido e lo stadio chiuso in una conca dalle tribune con le corsie bollenti.
Una finale di così alto livello per la categoria promesse non si era mai visto, in 6 sotto il minuto e in tre sotto i 59"...
Per Eleonora un magnifico 58"63, primato personale che migliora il 58"75 ottenuto ai mondiali juniores 2016 di Bydgoszcz e una medaglia d'argento bellissima ottenuta al primo anno di categoria.
Bravissima la nostra STELLA D'ARGENTO Eleonora e bravissimo Eddy, diamogliene atto, che con dedizione quotidianamente la segue.



JEAN MARIE ROBBIN, ha impressionato tutti in batteria per la sua corsa facile nei 400hs e per superare gli ostacoli come se non ci fossero, chiudendo sul rettilineo finale in tutta freschezza davanti e di tanto a tutti gli altri con il miglior tempo delle batterie 52"72, primato personale.
Jean Marie era pronto per fare qualcosa di grande fino al 7° ostacolo era davanti a tutti anche in finale,  ma un'indecisione all'ultimo istante sul numero di passi lo ha fatto arrivare troppo sotto l'ostacolo e il sogno di vittoria che di sogno non aveva molto, ma che era quasi la realtà, è svanito con una caduta rovinosa, ma ha dimostrato carattere rialzandosi e inseguendo gli altri, non erano più gli altri a inseguirlo, tagliando il traguardo al sesto posto. Bravissimo Jean Marie ci ha provato davvero e questo finale gli ha dato sicuramente la consapevolezza di essere il più forte e l'esperienza insegna... Jean Marie ha impegni agonistici importanti che lo attendono e tra questi mettiamo anche la maturità, ma pure come studente è brillante...





MARTINA MLADENIC, la nostra splendida croata/valdostana ha preso di mira la finale dei 400m piani e con determinazione, nonostante il primo anno di categoria, l'ha catturata nonostante il caldo infernale.
Patrick che la allena ha messo a repentaglio la sua vita rischiando l'infarto dalla grande emozione. Martina è positiva in tutto trasmette grande serenità al mondo intero, impossibile non amarla. Ha corso col personale stagionale in 57"38. In finale, dopo essersi spremuta in batteria ha fatto il possibile e in 58"86 conquista l'ottavo posto con grandissima soddisfazione sua e di noi tutti.


JOAO CARLOS PINA BARROS, altra stella nascente dell'atletica valdostana che ha iniziato da un solo anno a fare atletica, alla seconda gara dei 400hs del 2017 e alla quarta della sua giovanissima carriera, si è ritrovato al 1° anno di categoria juniores a ottenere il decimo tempo assoluto tra gli italiani di categoria. Potenziale di tutto rispetto, per lui se lo vorrà, il futuro da protagonista negli ostacoli è garantito. Non teme gli ostacoli alti, entra di brutto come se li avesse sempre fatti e ha una scioltezza incredibile, mi ricorda Sergio Liani e Giampiero Massardi... (atleti che hanno fatto belli gli ostacoli italiani per molti anni...).



VERONICA PIRANA, brava a migliorare il personale outdoor in 58"26 col 15° tempo assoluto delle promesse, in un orario proibitivo per via della temperatura. Forse siamo abituati troppo bene in Valle d'Aosta, ma era davvero faticoso anche stare fermi. Veronica è molto migliorata e la 4x400 calvesi con lei, Foudraz, Marchiando e Mladenic potrà dire la sua agli assoluti...


MARTINA MARCHIANDO, al suo primo campionato italiano ha fatto una buonissima gara portando il personale da 1'08"08 a 1'07"39. Martina, credo anche per la normale emozione, ha fatto dei pasticcetti davanti agli ostacoli, da far pensare che il margine di miglioramento sia ampio... 
Migliorarsi ai campionati italiani è tutto quello che si può sperare, soddisfazione quindi anche per lei. 



MATTIA RODA' SAVOINI, al suo settimo Campionato Italiano, riesce sempre a realizzare il minimo, qualche volta anche l'ultimo giorno utile, cosa che ci fa impazzire e ci diverte non poco. Non ha migliorato il suo personale e questo non va bene, per punizione dovrà impegnarsi anche il prossimo anno per partecipare agli italiani mettendocela tutta perchè il minimo degli assoluti non è di sicuro una passeggiata, ma conoscendolo...
Grazie di cuore agli atleti e a Eddy Ottoz, Patrick Ottoz, Marco Bisazza che li hanno allenati e a Laurent Ottoz che contribuisce quando gli è possibile. 
Grazie a Veronica Pirana per le belle fotografie che ci aiutano a ricordare i momenti migliori dei nostri atleti. 
alle spalle una meravigliosa "intrusa"





Nessun commento :