Contatti

clicca qui per scrivermi una e-mail

clicca qui per tesserarti presso di noi
ASD Atletica Sandro Calvesi
c/o Campo Tesolin e Palaindoor
Corso Lancieri di Aosta 41/A
11100 Aosta
+39-393-926-6592
e-mail presidente@calvesi.it

giovedì 7 giugno 2012

Minimo Italiani per Simone Vinci, ancora 2 metri per Deligios!

Seconda giornata regionali piemontesi open a Santhià con il nuovo exploit di Simone Vinci nel lancio del martello che porta il primato personale a 49.40 superando di ben m1.40 il minimo di partecipazione per i campionati italiani. Simone era carico di energia e il tifo per lui era tanto, anche perchè è difficile non volergli bene. Al terzo lancio arriva la misura desiderata e tantissima gioia per lui e per noi. Nella gara di salto in alto già iniziata, André Comé supera bene m1.80, ma non è altrettanto convinto sulla misura superiore di 1.85 che fallisce. Entra in gara Federico Deligios che a 1.94 resta in gara da solo. L'ho visto sempre più bello man mano la misura cresceva. Buono a 1.94, buono a 1.98, buono a 2.00 metri, a 2.05 un bellissimo salto alla prima prova sbagliato davvero di un soffio, mentre nei due salti successivi  la stanchezza si fa sentire. Questa gara rientrava unicamente nel programma di allenamento come seduta di tecnica, dopo due giorni di carico, il risultato non era previsto e a maggior ragione ha stupito sia lui che il suo tecnico Sandra Dini. Molto bene, evidentemente il programma di Sandra funziona alla grande.
800m per Jessica Giovinazzo, affascinante col nuovo taglio di capelli, che non si migliora, ma che fa una buona gara in 2'32"03.
Negli 800 uomini parte Mattia Rodà Savoini che gestisce la gara con buonsenso e chiude al secondo posto in 2'03"41.
Nella 4a serie Youssef Rahmi e Adil Boukhraiss, Youssef è 4° in 2'09"49 e Adil 7° in 2'16"56. Adil paga i 4 mesi passati in Marocco senza allenarsi e alimentato con affetto e passione dalla nonna...  
Nei 400hs l'allievo Youness Salak con gli ostacoli da 91, si migliora e termina la gara in 1'03"42.
Nel salto in lungo André Comé m5.96, si è affezionato a questa misura...

Simone Vinci viene letteralmente inchiodato da un altro atleta che gli"raspa" tutta la tibia e gli perfora la caviglia. Pronto intervento del medico e lacrime di Simone che teme compromessa la partecipazione al Campionato Italiano appena guadagnato nella pedana del martello. Viene medicato, fasciato, rriprende coraggio e zoppicando salta in lungo superando m6.07, lascia poi perdere e praticamente la sua gara finisce.
Nella foto da sinistra: Youness Salak, André Comé, Mattia Rodà Savoini, Jessica Giovinazzo, Federico Deligios, Simone Vinci, Adil Boukhraiss, Youssef Rahmi
   

Nessun commento :